x

Sempre in contatto con la tua passione?

Iscriviti alla newsletter

Warm Up 2 di Mb

11 giugno 2015
di Michele Foglio
Warm Up 2 di Mb
Il fondello Hd Ergonomic Carbon Gel Man è per le lunghe distanze

Warm up 2 di mb

Abbiamo provato il completo Warm Up 2 dell’azienda di Castano Primo (Mi) Marcello Bergamo. Partiamo col descrivere l’indumento più importante per ogni ciclista: i pantaloncini. Quelli della linea Warm Up 2 sono realizzati in tessuto Performer e hanno un’ottima vestibilità. La vocazione per la performance è affidata anche alla salopette e alle classiche bretelle che aiutano a non farlo scivolare durante il gesto atletico.

Abbiamo constatato che il tessuto Performer si adatta molto bene al corpo e lo segue al meglio anche in prossimità dell’anca, senza provocare fastidi durante la pedalata. Una parte ben riuscita è la fascia elastica, a fondo coscia. Il risultato è che rimangono ben aderenti e sempre in posizione. La fascia elastica è tra le più sottili mai provate e questo ne aumenta notevolmente il comfort. Infatti, durante un’uscita con temperature prossime ai 35 gradi l’elastico non si è fatto sentire (a contatto con la coscia) e non ha lasciato i classici segni rossi sulla gamba a fine allenamento.

 

Il fondello

Veniamo al fondello, l’elemento che ci fa apprezzare al meglio una salopette da ciclismo: il fondello. È stato scelto l’Hd Ergonomic Carbon Gel Man, studiato per le lunghe distanze e prodotto in microfibra con aggiunta di carbonio. Inoltre, è antibatterico: una qualità molto importante per le uscite lunghe. Durante un’escursione sono rimasto in sella quattro ore e 35 minuti, prevalentemente in montagna, e devo ammettere che nonostante la giornata molto calda e la bassa velocità in salita il fondello ha svolto il suo lavoro a dovere, riuscendo a rimanere sempre asciutto a contatto con la pelle e dando un ottimo sostegno.

 

Un’ottima circolazione del sangue nella zona della seduta

A sensazione è qualche millimetro più alto dei classici fondelli da endurance, ma questo garantisce anche un’ottima circolazione del sangue nella zona della seduta. Vi consiglio di visitare il sito del maglificio Marcello Bergamo, che in una pagina dedicata mostra tutto il catalogo di fondelli, che sono veramente tanti, studiati per le varie discipline del ciclismo e anche per il pubblico femminile. L’ultima considerazione da fare è legata al taglio dei pantaloncini, a mio parere davvero adatti al periodo estivo: sono circa 3 centimetri più corti di altri.

 

 

Stesso discorso vale per la maglietta, con quel paio di centimetri in meno di lunghezza sulle maniche che aiuta anche a “sfumare” i segni tipici dell’abbronzatura da ciclista (la mia ragazza ringrazia!).

 

Maglietta col sistema quick-block

Una maglietta ben fatta e con particolari degni di nota: la parte che aderisce alla vita ha un elastico in gel che aderisce al meglio e non si sposta. La lampo anteriore è pratica e funzionale, scorre benissimo, mentre il sistema quick-block è una garanzia. Sulla destra delle tre tasche posteriori è ricavata una piccolo tasca con zip di sicurezza per tenere chiavi di casa (un particolare che le fa guadagnare parecchi punti!).

 

 

Riguardo al tessuto devo ammettere che mi è sembrata fin troppo leggero appena presa in mano, ma mi sono ricreduto. Sono rimasto stupito per quanto il tessuto riesca a mantenere la temperature corporea regolata al meglio e, soprattutto, si asciughi molto velocemente dal sudore. Me ne sono reso conto percorrendo una salita di 11 chilometri, pendenza media dell’8%, in una giornata nuvolosa con qualche grado in meno della media stagionale. La salita che porta in Valle Morobbia (Canton Ticino) mi ha impegnato per circa 45 minuti. Arrivato al culmine ero veramente sudato e, tempo di rifocillarmi e bere acqua, sono riuscito a riscendere senza accusare freddo e con la maglia praticamente asciutta.

 

Mai senza guanti

Ho provato anche un accessorio: i guanti, sempre della linea Warm Up 2. Una premessa: non rinuncio mai ai guanti, per me sono indispensabili. Questi mi sono piaciuti parecchio perché essendo in Lycra non danno alcun fastidio, si adattano bene alla mano e hanno la parte a contatto col manubrio in poliuretano anti scivolo. Conferisce un’ottima presa ed e’ molto fine di spessore. È presente un particolare tessuto tergisudore che aiuta a eliminare il sudore dagli occhi specie nelle salite più toste senza far sentire il guanto bagnato.

 

 

Il giudizio

Il completo è promosso a pieni voti, mi son trovato molto bene. A mio parere ha tutti i  requisiti necessari per farsi apprezzare da un ciclista esperto.   

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA