x

Sempre in contatto con la tua passione?

Iscriviti alla newsletter

Bikevo prepara la rivoluzione digitale

6 ottobre 2017
di Micol Ramundo
Bikevo prepara la rivoluzione digitale
A oggi è possibile accedere all’erogazione di due importanti piani di video allenamenti indoor di 12 settimane, guidati da Alessandro Ballan in partnership con Elite, ma è in arrivo un'app che promette la rivoluzione
Bikevo prepara la rivoluzione digitale
Davide Cassani, ct della Nazionale maschile Elite di ciclismo su strada

Alessandro Ballan, ultimo Campione del Mondo espresso dall’Italia del pedale, Davide Cassani CT della Nazionale Italiana maschile Elite di ciclismo su strada e Marco Velo, più volte campione italiano a cronometro e supporto di Cassani in nazionale, sono nomi noti al mondo del ciclismo. In sinergia con Neosperience, la prima azienda e piattaforma tecnologica al mondo nel settore emergente della Digital Customer Experience, questi tre grandi personaggi del ciclismo nazionale e internazionale hanno creato quest’anno Bikevo, una startup che ha l’ambizione di diffondere presso tutti i cicloamatori del mondo il know-how del ciclista professionista e delle buone pratiche per migliorare la performance. Attraverso molti servizi già proposti on line su bikevo.com e alcune grandi novità che stanno approdando in questi giorni nel mondo digital, Bikevo promette la divulgazione di metodi di allenamento potenti e facili da seguire, creati con l'aiuto dei migliori esperti e professionisti, e un’ampia gamma di servizi premium rivolti ai ciclisti.

I servizi di oggi

A oggi è già possibile accedere all’erogazione di due importanti piani di video allenamenti indoor di 12 settimane, guidati proprio da Alessandro Ballan in partnership con Elite, la rinomata azienda veneta leader nella produzzione di ciclomulini e smart trainer. Con 24 o 36 video-allenamenti (Intensive ed Extended) scaricabili su tablet e smartphone, l’atleta è accompagnato da Alessandro lungo un percorso di crescita di condizione dedicato alla miglior preparazione invernale e al mantenimento durante la stagione.

Le novità in arrivo

Tra le novità in arrivo c’è grande attesa per il Personal Coach Virtuale, che grazie ad un sofisticato sistema digitale, consentirà a tutti gli appassionati di poter godere dei benefici che solitamente hanno gli atleti che vengono seguiti personalmente da un trainer, senza però doversi accollare l’onere di investimenti economici importanti. Il Personal Coach virtuale, attraverso l’app di Bikevo, vi guiderà nell’esecuzione di test di valutazione approfonditi e periodici, per monitorare la condizione fisica e i progressi fatti nella preparazione; attraverso l’app il Coach Virtuale proporrà e modulerà per ciascun utilizzatore, a seconda dei dati rilevati, un modello di training basato su volumi di allenamento di lungo periodo e guiderà l’atleta giorno per giorno nella scelta della tipologia di allenamento più idonea agli obiettivi personali e alla contingente situazione organica.
Attraverso l’app sarà poi possibile, utilizzando semplicemente la telecamera dello smartphone in realtà aumentata, ricercare mentre si è in bicicletta i punti di interesse nelle vicinanze (meccanici, punti di ristoro attrazioni turistiche ecc) in qualunque parte del mondo ci si trovi. Saranno individuabili e recuperabili in qualsiasi luogo del mondo ci si trovi, percorsi frequentati dai ciclisti geolocalizzati e classificati in base a lunghezza, dislivello e grado di difficoltà, grazie all’implementazione di importanti database esistenti.
L’interfaccia digitale consentirà la facile sottoscrizione di una Snack Insurance a necessità, una copertura assicurativa legata anche solo ad una singola uscita o ad un evento ed implementerà Bikipedia, un folder di news e database completo ed esclusivo con risultati e classifiche dal mondo del ciclismo.
Insomma una serie di novità che promettono di entusiasmare tutti gli appassionati e che continueranno ad arricchire uno strumento digitale che non potrà più non essere scaricato sugli smartphone di chi ama le due ruote.

Garantiscono loro

Alessandro Ballan:

‘Si può fare cultura ciclistica solo attraverso la divulgazione della consapevolezza e della conoscenza. Bikevo ha esattamente questa ambizione. La prestazione per un cicloamatore non deve essere l’unico obiettivo cui tendere; ciò che conta è imparare a godere di più e meglio delle emozioni che il ciclismo è in grado di regalare. Chi pedala lo sa bene. Questo sport è fatto di cuore, muscoli, testa e molta tecnica. Pedalare molto non significa necessariamente pedalare bene e farlo con cognizione. Può bastare anche un solo consiglio giusto, per fare la differenza e trasformare una resa mediocre in una prestazione eccellente. Questo è quello che vogliamo arrivare a far fare a tutti coloro i quali sceglieranno i nostri servizi e i nostri prodotti al servizio della propria passione. Scoprite con noi il nuovo sistema di allenamento adatto a tutti i cicloamatori, a prescindere dalla vostra età e livello di preparazione e basato su protocolli sviluppati da alcuni tra i migliori preparatori di ciclisti professionisti. Migliorerete i vostri punti deboli, preparerete le vostre prossime gare e andrete più forte dei vostri amici nelle uscite del fine settimana’.

Davide Cassani:

‘Attraverso Bikevo, il suo blog, i servizi attualmente erogati e quelli in fase prossima di lancio, cerchiamo di condividere con voi ciò che il ciclismo può regalarci di magnifico, se correttamente praticato. Attualmente siamo on line con due training mirati di video allenamenti guidati da Alessandro Ballan e con piacevoli incursioni mie e di Marco Velo. Alessandro pedala insieme a voi durante tutta la video-sessione di allenamento, proponendovi protocolli mirati di SFR, potenza, soglia, resistenza, V02 massima, agilità e volate e regalandovi tanti preziosi consigli tecnici, di alimentazione, salute e molto altro. La soluzione ideale per chi non vuole interrompere la preparazione nella stagione fredda e vuole sfruttare gli enormi benefici che i rulli indoor possono portare se associati ad un piano di training intelligente e correttamente impostato’.

© RIPRODUZIONE RISERVATA