Torna Dynamo Team Challenge

6 maggio 2016
Torna Dynamo Team Challenge
La due giorni di sport, sfide e gioco di squadra che si terrà presso Dynamo Camp il 28 e 29 maggio 2016. Non perdetevi il video con Davide Cassani, Ivan Basso e Riccardo Magrini

Torna dynamo team challenge

Vi parliamo del ritorno di Dynamo Team Challenge, la due giorni di sport, sfide e gioco di squadra che si terrà presso Dynamo Camp il 28 e 29 maggio 2016. Dynamo Team Challenge ha anche uno scopo sociale, raccogliere fondi per Dynamo Camp, camp di Terapia Ricreativa che accoglie gratuitamente per periodi di vacanza e svago bambini e ragazzi affetti da patologie gravi e croniche da tutta Italia e in parte da paesi esteri.

 

Imperdibile il video

La prima cosa che vi diciamo è di guardarvi il video con Davide Cassani, Ct della Nazionale Italiana Ciclismo, Ivan Basso, due volte vincitore del Giro d’Italia, e Riccardo Magrini, ex professionista e ora voce del ciclismo di Eurosport, che hanno testato i percorsi della gran fondo, e la loro prova è stata mostrata durante la presentazione. Cassani ha definito il percorso “stupendo”.

 

 

Il momento istituzionale

La presentazione, al Circolo Canottieri Aniene, ha visto la partecipazione di Giovanni Malagò, Presidente del CONI, Renato Di Rocco, Presidente di Federciclismo e Giovanni Bruno, Direttore di SKY SPORT HD insieme a Vicenzo Manes, fondatore di Dynamo Camp, ed è stata introdotta da Lia Capizzi, giornalista di SKY SPORT HD. In video sono arrivati anche gli incoraggiamenti di Valentino Rossi, Alex Del Piero, Elia Viviani, Andrea Dovizioso e Maverick Viñales Ruiz.

 

 

La storia

Ispirata al modello della Pan Massachusetts Challenge (www.pmc.org) , uno dei principali eventi sportivi di raccolta fondi in Nord America, che ha raccolto in 36 anni di storia, dal 1980, 500 milioni di dollari per la ricerca contro il cancro - di cui 45 milioni solo nel 2015, con 6.000 ciclisti e il coinvolgimento di 4.000 volontari -, Associazione Dynamo Camp Onlus ha lanciato nel 2013 Dynamo Bike Challenge, organizzando la prima Gran fondo in Italia basata sulla forza dell'aggregazione, tra persone che si sono messe in gioco per una causa sociale: nelle prime 3 edizioni hanno partecipato oltre 1.100 ciclisti da tutta Italia, aggregando 2.700 donazioni per un totale raccolto di  330.000 euro in favore di Dynamo Camp.

 

Il sito

Dynamo Team Challenge (CLICCA QUI) articola e arricchisce la sfida delle prime tre edizioni con una manifestazione nuova che conferma la gran fondo di bicicletta e introduce due nuove sfide, la Tennis Challenge e la Adventure Challenge. Fondamentale è la squadra, elemento su cui è cresciuta Dynamo Bike Challenge (14 squadre nel 2013, 26 squadre nel 2014 e 43 squadre nel 2015, appassionate) e elemento fondante del progetto Dynamo in generale. I partecipanti sono invitati a costituire e partecipare a una squadra, con la quale raccogliere fondi dal momento dell’iscrizione, e con la quale partecipare il 28 e 29 maggio, accumulando punti. Il punteggio finale dato, dalle prove sportive e dalla raccolta fondi, determinerà il risultato della squadra.

 

 

La raccolta fondi

La raccolta fondi utilizza il meccanismo del personal fundraising: chi attiva la raccolta fissa il proprio obiettivo, liberamente definito, e chiede sostegno a amici, colleghi, conoscenti per raggiungerlo. La totalità dei fondi raccolti sostiene Dynamo Camp. La raccolta di ciascuna squadra e partecipante appare sul sito dell’iniziativa

 

Le parole di Renato Di Rocco

“È il quarto anno consecutivo che la Federazione Ciclistica Italiana è al fianco di Dynamo Camp nell’organizzazione di questa gran fondo ciclistica, interessante a livello atletico  e con paesaggi mozzafiato -  dichiara  Renato Di Rocco  - Sostenere la causa di Dynamo Camp è per noi motivo di orgoglio e invitiamo tutti gli appassionati a partecipare . Un ringraziamento a Vincenzo Manes, fondatore di Dynamo Camp ed al suo magnifico staff sia organizzativo che scientifico perché riescono, non solo a dare continuità all’iniziativa ma anche ad arricchirla e raccogliere sempre più consensi”.

 

 

E poi c'è il video di incoraggiamento

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA