x

Sempre in contatto con la tua passione?

Iscriviti alla newsletter

Fontana e Teocchi vincono nel nome di Armando Zamprogna

14 December 2014
  • Salva
  • Condividi
  • 1/5
    Gioele Bertolini si aggiudica la maglia rosa Open con una gara di anticipo: grande spettacolo sullo storico sterrato ricco di fango che ha ospitato la quarta e penultima tappa del Giro d’Italia Ciclocros

    Fontana e teocchi vincono nel nome di armando zamprogna

    La gara di Silvelle di Trebaseleghe (Pd), che ha ospitato la grande festa dedicata all’indimenticabile Armando Zamprogna, era valevole come quarta e penultima tappa del Giro d’Italia Ciclocross. Il terreno non facile di Silvelle ha messo a dura prova gli atleti in quanto è stato reso ancora più pesante dalla pioggia che è scesa abbondante durante la scorsa notte.

     

    Il successo di Marco Aurelio Fontana del Cannondale Factory Team

    La gara Uomini Open ha visto la vittoria di Marco Aurelio Fontana (Cannondale Factory Team). Dopo un iniziale duello con la maglia rosa Gioele Bertolini (Selle Italia Guerciotti), il campione d'Italia di categoria Elite è riuscito a prendere lentamente ma inesorabilmente diversi secondi di vantaggio. Dopo pochi giri Bertolini scivola in una curva in prossimità dei box, ma con grande sportivita' Fontana non allunga ulteriormente. In seguito, pero', il corridore lombardo insiste nel proprio forcing senza far trasparire la minima smorfia di fatica, involandosi sempre di più verso la vittoria. Al terzo posto, fin dal primo giro, si mantiene un grande Nadir Colledani (Trentino Rosa Anima Nera), che veste la maglia bianca di miglior giovane e che non dimostra nessun timore reverenziale verso uno sterrato storico e verso i grandi campioni che si ritrova ad affrontare. A due giri dal termine Colledani raggiunge Bertolini, ma la lotta è solo per il secondo posto: Fontana è incontenibile, e onora la figura di Armando Zamprogna con una prova spettacolare, portando a casa il suo primo successo in questa stagione del ciclocross. Si piazza al secondo posto allo sprint finale Gioele Bertolini, che conquista così il Giro d'Italia Ciclocross nella categoria Open maschile, bissando il successo dello scorso anno. Il valtellinese porta a casa la maglia rosa che aveva conquistato al termine della prima tappa e che ha indossato per tutte le prove fin qui disputate; sua anche la maglia bianca di miglior Under 23, che viene pero' vestita dal generosissimo Nadir Colledani, il quale resta in maglia bianca. Ai piedi del podio c'è Luca Braidot (Forestale).

     

    Il duello tra Alice Maria Arzuffi e Chiara Teocchi

    Tra le Donne Open c'è stato un avvio molto incerto, che ha visto nei primi due giri un bellissimo duello tra la maglia rosa Alice Maria Arzuffi (Selle Italia Guerciotti) e Chiara Teocchi (I.Idrodrain Bianchi). Le due atlete hanno subito fatto il vuoto sulle altre, ma a metà del terzo giro la Teocchi ha forzato il ritmo e ha allungato sempre di più sulla Arzuffi. All'ultimo giro il vantaggio della Teocchi era di ben 37", nelle fasi finali di gara la portacolori della I.Idrodrain Bianchi ha amministrato il vantaggio ed è riuscita ad ottenere una vittoria di grande personalità. Al terzo posto si piazza Alessia Bulleri (Forestale), autrice di una buona prova. La maglia rosa resta sulle spalle della Arzuffi, mentre la maglia bianca di migliore giovane resta sulle spalle di Alice Torcianti (Superbike Team).

    Ordine d'arrivo Uomini Open:

    1 - Marco Aurelio Fontana (Cannondale Factory Team)

    2 - Gioele Bertolini (Selle Italia Guerciotti)

    3 - Nadir Colledani (Trentino Rosa Anima Nera)

    4 - Luca Braidot (Forestale)

    5 - Kenneth Van Compernolle (Ccn Metalac)

     

    Ordine d'arrivo Donne Open:

    1 - Chiara Teocchi (I.Idrodrain Bianchi)

    2 - Alice Maria Arzuffi (Selle Italia Guerciotti)

    3 - Alessia Bulleri (Forestale)

    4 - Anna Oberparleiter (Carraro Team Trentino)

    5 - Rebecca Gariboldi (Lissone Mtb)

     

    Ordine d'arrivo Juniores:

    1 - Daniel Smarzaro (Carraro Team Trentino)

    2 - Edoardo Nichele (Ciclisti Padovani)

    3 - Jakob Dorigoni (Cadrezzate-Guerciotti)

    4 - Stefano Sala (Selle Italia Guerciotti)

    5 - Alessandro Covi (Cadrezzate-Guerciotti)

     

    Ordine d’arrivo Allievi:

    1 - Filippo Zana (Contri Autozai)

    2 - Samuele Carpene (Off. Alberti)

    3 - Lorenzo Calloni (Cadrezzate-Guerciotti)

    4 - Tommaso Dalla Valle (Sportivi del Ponte)

    5 - Lorenzo De Vettori (Sorgente Pra’ di Pozzo)

     

    Ordine d’arrivo Allievi Donne:

    1 - Sara Casasola (Trentino Rosa Anima Nera)

    2 - Francesca Baroni (Melavi’ Focus Bike)

    3 - Valentina Iaccheri (Cadrezzate-Guerciotti)

    4 - Ilaria Pola (Melavi’ Focus Bike)

    5 - Valeria Pompei (Amici Bici Junior)

     

    Ordine d’arrivo Esordienti:

    1 - Alessandro Verre (Loco Bikers)

    2 - Lorenzo Pollicini (Cadrezzate-Guerciotti)

    3 - Nicolo’ Buratti (Pedale Manzanese)

    4 - Emanuele Huez (Carraro team Trentino)

    5 - Tommaso Bettuzzi (Cadrezzate-Guerciotti)

     

    Ordine d’arrivo Esordienti Donne:

    1 - Marina Guadagnini (Sportivi del Ponte)

    2 - Beatrice Pozzobon (Mosole)

    3 - Patrizia Critelli (Kardaun Kardano)

    4 - Gaia Masetti (Fanton-Paletti)

    5 - Asia Zontone (Jam’s Bike Team Buja)

     

    Ordine d’arrivo Giovanissimi G6:

    1 - Gabriele Torcianti (Superbike Team)

    2 - Marco Cao (Team Bosco)

    3 - Andrea Strozzo (Fausto Coppi Montecchio)

     

    Ordine d’arrivo Giovanissime G6 Donne:

    1 - Marta Zanga (Nembrese)

    2 - Lara Crestanello (Piovene)

    3 - Giada Borghesi (Carraro Team Trentino)

     

    Master Fascia 1:

    1 - Massimo Folcarelli (Drake Team NwSport)

    2 - Diego Lavarda (Veloce Club Torrebelvicino)

    3 - Diego Retis (Cicli Rossi)

     

    Master Fascia 2:

    1 - Flavio Zoppas (Vimotorsport)

    2 - Gianni Panzarini (Drake Team NwSport)

    3 - Gianfranco Mariuzzo (Fpt)

     

    Master Donne:

    1 - Chiara Selva (Spezzotto)

    2 - Sabrina Manco (Tugliese)

    3 - Sabrina DI Lorenzo (F. Moser Cycling Team)

    © RIPRODUZIONE RISERVATA