x

Sempre in contatto con la tua passione?

Iscriviti alla newsletter

Rive Rosse da scoprire in mountainbike

12 December 2015
di Luca De Franco
Rive Rosse da scoprire in mountainbike
Rive Rosse? La zona fa capo a Brusnengo, piccolo comune del Biellese, è il punto di partenza di molti itinerari che attraversano le Rive Rosse, famose per le dune dal fondo quasi sabbioso di colore rossiccio

Rive rosse da scoprire in mountainbike

Rive Rosse, un nome che è un po’ un mito per gli amanti della mountainbike. La zona fa capo a Brusnengo, piccolo comune del Biellese, che  è il punto di partenza di molti itinerari che attraversano le Rive Rosse, famose per le dune dal fondo quasi sabbioso di colore rossiccio. Qui pedalano biker di ogni tipo: amanti della Xc, fanatici della All mountain e spericolati dell’Enduro e del Dh. Questo la dice lunga sulla varietà e la ricchezza di itinerari e possibilità di questa zona che continua ad arricchirsi di varianti e modifiche dei tracciati grazie a chi prova a spingere sempre più in là il limite dei passaggi o prova ad avventurarsi appena fuori dai tracciati classici.

 

 

Un ambiente quasi lunare

Dopo che avrete percorso un po’ di chilometri della zona, scoprirete il motivo, e assaggerete con il vostro mezzo,il perché di questo nome: le Rive Rosse è una bella zona collinare, facilmente e velocemente raggiungibile dai principali centri urbani lombardi e piemontesi, formato da tante collinette boscose con un terreno in prevalenza misto sabbia e sassi dal caratteristico colore rossiccio, da cui il nome della zona.

 

Percorsi per ogni biker

L’area è fitta di percorsi per mtb (non segnalati, si trovano solo alcuni cartelli escursionistici) e di possibili varianti. Di asfalto se ne fa, fortunatamente, veramente poco, mentre abbondano i single-track, le discese adrenaliniche con salti di ogni tipo e le sterrate veloci. Ovviamente non mancano le salite, anche impegnative e da fare a piedi, ma non mollate: dopo ogni salita, anche se siete convinti di averla presa nel senso sbagliato, segue una bella discesa o un single-track tecnico. Per la traccia gps clicca qui. Vi verrà voglia di tornare indietro e provare a fare il percorso al contrario. Non fatelo, il territorio è vasto e ce ne è per tutti i gusti e per tutti i livelli.

 

 

Un fattore sicuramente interessante è che le Rive Rosse, grazie alla loro posizione geografica, sono percorribili in qualsiasi periodo dell’anno, anche se sconsigliamo l’estate per le temperature che si raggiungono, ed hanno la peculiarità che il terreno che le forma rimane sempre asciutto e perfettamente percorribile, anche se ha appena piovuto.

 

Da dove cominciare?

Anche noi abbiamo più volte modificato, in “pedalata”, il percorso studiato a tavolino, grazie alle segnalazioni dei biker locali, tutti sempre molto disponibili e simpatici, che ci suggerivano varianti altrimenti “invisibili” per chi arriva in questa zona per la prima volta. Qui vi proponiamo la traccia del nostro giro che non vogliamo svelarvi per lasciarvi il gusto di un’uscita “adventure”, ma vogliamo invogliarvi prospettandovi single-track tecnici, discese con tornanti mozzafiato e, per chi ha dimestichezza, salti di ogni tipo, il tutto condito da panorami magnifici. 

 

 

Percorrendolo ci sembrava di essere nel Moab americano o lungo i sentieri della Red Bull, immersi tra boschi incantati di castagni e querce. Come bici si consiglia una all mountain, ma anche una Xc va bene, basta non esagerare con i salti. Particolare da non sottovalutare: la zona è famosa per i vini ed il riso, quindi il finale della giornata è scontato. A buon intenditor poche parole….

 

Come arrivarci

Dall’autostrada A26 si esce a Ghemme/Romagnano Sesia e si seguono le indicazioni per Biella sino alla Statale S142 che si segue a trovare le indicazioni per il paese di Brusnengo. Nella zona centrale del paese c’è un ampio parcheggio dove si ritrovano i biker e dove, volendo, è possibile unirsi ai vari gruppi che arrivano ad ogni ora.

 

Scheda tecnica dell’itinerario

Partenza e Arrivo: Brusnengo

Dislivello: 800 m circa

Difficoltà tecnica: medio

Impegno fisico: medio

Lunghezza: 25 Km circa

Tipo di fondo prevalente: sentiero, strade sterrate

Interesse: sportivo, naturalistico, paesaggistico

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA