x

Sempre in contatto con la tua passione?

Iscriviti alla newsletter

Massa al centro di sport e sicurezza sul lavoro

6 April 2018
Massa al centro di sport e sicurezza sul lavoro
A partire da venerdì 6 aprile Marina di Massa (MC) ospiterà una tre giorni di eventi per sensibilizzare sulle disabilità, che si concluderà con la Due Giorni del Mare, gara ciclistica internazionale paralimpica

Sono oltre 170 gli atleti iscritti alla “Due giorni del mare”, la prima delle tre competizioni previste per la IV edizione della Gara Ciclistica Internazionale Paralimpica che avrà luogo a Marina di Massa (Massa Carrara) Sabato 7 e Domenica 8 aprile.
L’iniziativa* sarà teatro di emozioni all’insegna dello sport e della disabilità, un binomio vincente per il reinserimento sociale e il trattamento post-traumatico delle persone portatrici di handicap.
Un successo straordinario quello registrato dalla manifestazione che vedrà la partecipazione dei supercampioni paralimpici Alex Zanardi, Vittorio Podestà e Francesca Porcellato che hanno creduto nelle potenzialità dell’evento che ha assunto un respiro internazionale grazie alla partecipazione di 25 delegazioni estere di Ungheria, Slovacchia, Svizzera, Austria, Francia, Germania, Slovenia e Spagna.
La gara, che vedrà protagonista il litorale di Marina di Massa (MS) con un percorso di circa 7 km che si snoderà nel collaudato circuito del Lungomare di Levante, con partenza e arrivo a Ronchi, sarà anticipata venerdì 6 aprile, dalle ore 9.30 alle ore 12.30, da un appuntamento al Teatro/Cinema “Garibaldi” che porterà lo sport paralimpico tra circa 400 studenti presenti per l’occasione, per riflettere sul tema della sicurezza sul lavoro grazie alla proiezione del docufilm “Qualcosa cambierà”, realizzato per il “Tour per la sicurezza sul lavoro”.
Straordinario nel suo genere, il docufilm, che è stato realizzato dall’ANMIL (Associazione Nazionale fra Lavoratori Mutilati e Invalidi del Lavoro) con il Patrocinio del Senato della Repubblica, della RAI e con il prezioso supporto della TGR Rai, ha visto il Presidente della Fondazione ANMIL “Sosteniamoli subito”, Bruno Galvani (paraplegico dall’età di 17 anni per un infortunio sul lavoro), attraversare tutta l’Italia lungo un percorso partito da Monfalcone (GO) il 28 aprile 2016, Giornata Mondiale per la Salute e Sicurezza sul Lavoro, e conclusosi il 17 giugno 2016 a Roma.
Alla proiezione del docufilm seguirà la visione di “Senza peccato”, un cortometraggio che tratta il tema del sesso per le persone con disabilità, che è stato diretto da Marco Toscani e prodotto in collaborazione con le Sezioni ANMIL di Piacenza e Trento e la Fondazione ANMIL “Sosteniamoli subito”.

*L’iniziativa è organizzata dalle Associazioni sportive “Ciclo Abilia”, “ANMIL SPORT Italia” e “A.FA.P.H. Onlus” ed è stata patrocinata dal Ministero della Giustizia, dalla Regione Toscana, dal Comune di Massa, dall’UCI (Unione Ciclistica Internazionale), dalla FCI (Federazione Ciclistica Italiana), dal CIP (Comitato Italiano Paralimpico), dal Comitato regionale Toscana del CIP, dal CONI (Comitato Olimpico Nazionale Italiano), dagli ALPINI Sezione Alpi Apuane di Massa Carrara, dalla VAB Vigilanza Antincendi boschivi della Protezione civile e di Frates sezione di Massa (Consociazione nazionale donatori di sangue).

Il sostegno delle Istituzioni

All’incontro con i giovani, i cui lavori saranno coordinati dall’On. Cosimo Maria Ferri, prenderanno parte: il Sindaco di Carrara, Francesco De Pasquale; il Prefetto di Massa Carrara, Enrico Ricci; il Presidente del Tribunale di Massa, Paolo Puzone; l’On. Martina Nardi; il Consigliere della Regione Toscana, Giacomo Bugliani; il Dirigente della Polizia di Stato, Corrado Mattana; il Comandante dei Carabinieri della Provincia di Massa Carrara, Colonnello Massimo Rosati; il Direttore INAIL di Lucca e Massa Carrara, Giovanni Lorenzini; il protagonista di “Senza peccato”, Daniele Ciolli.
Per l’ANMIL saranno presenti: il Presidente di ANMIL SPORT Italia, Pierino Dainese; il Presidente della Fondazione “Sosteniamoli subito”, Bruno Galvani; il Presidente regionale, Vincenzo Municchi; il Presidente territoriale di Massa Carrara, Paolo Bruschi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA