x

Sempre in contatto con la tua passione?

Iscriviti alla newsletter

X-Kross, visibilità garantita

13 January 2015
di Fulvia Camisa
X-Kross, visibilità garantita
Li produce l’azienda Sziols e sono dotati di sistema “Zero fogging” (“nessun annebbiamento”)

X-kross, visibilità garantita

Godersi una pedalata in inverno. Dal freddo ci si ripara con l’abbigliamento tecnico, ma gli occhi? Abbiamo provato gli occhiali X-Kross del marchio tedesco Sziols dotati di sistema “Zero fogging” ( “nessun annebbiamento”), importati nel nostro Paese da Davide Beccaro.

Il primo step è stato la regolazione, per calzarli in modo comodo e stabile. In poco tempo abbiamo trovato la “nostra taglia”. Il pad nasale, infatti, ha quattro diverse altezze in base alle caratteristiche del viso. Li abbiamo così apprezzati per il comfort e poi per avere mantenuto la promessa: le lenti non si sono appannate durante la pedalata. Merito della tecnologia coi quali sono stati realizzati, si chiama Air Clima Management (Acm) e garantisce una ventilazione ideale per non incorrere appunto nei fastidiosi e rischiosi appannamenti.

 

Il disegno ergonomico

Un’altra caratteristica che vale la pena mettere in risalto è l’X-Grip ergo design. Il disegno ergonomico è antiscivolo, antipressione e non subisce oscillazioni. La montatura, si adatta bene alle “misure” del viso, è in Polycarbonato leggero: 21 grammi. Anche il comfort in abbinamento al casco è risultato soddisfacente: sono rimasti ben fermi e non ci sono avvertiti fastidiosi punti di pressione.

 

Il materiale

TR 90 è una plastica che offre una sicurezza elevata (in caso di caduta, gli occhi sono ben protetti). Sui tratta di un materiale ultraleggero, estremamente resistente e inalterabile. Inoltre, è in grado di sopportare anche temperature  estreme.

 

Per cambiare le lenti

Il sistema X-Kross per cambiare le lenti è veloce e pratico, anche se si indossano i guanti per proteggersi le mani dal freddo. Si evitano le impronte digitali che sporcano le lenti. Inoltre, la visuale è anti-distorsione nell’area della montatura. Vuol dire che la percezione periferica, per esempio di altri ciclisti se si pedala in gruppo, è sempre ottimale. Le sfumature e le tonalità comfort evitano l’effetto chiamato “parete scura” quando c’è un cambio veloce passando da zone di luce ad ombra, e viceversa. Efficace anche la resa della visione dei contrasti.

 

Il pad lavabile

Pad di neoprene facilmente lavabile, ecco l’accessorio contenuto nell’astuccio che si può applicare per bloccare la sudorazione e che si fa apprezzare. Il sudore, infatti, contiene sostanze saline e può causare bruciore se arriva agli occhi. Il pad serve a evitare tutto ciò (ne cambia la direzione) e il materiale con cui è realizzato, il neoprene, è facilmente lavabile.

 

Se si hanno difetti visivi?

Il clip interno ottico consente un’ampia distanza dalle ciglia, significa ampio campo visivo senza bordi. Vuol dire che per i portatori di occhiali, anche con difetti visivi accentuati, c’è la soluzione: il “frontload” del clip interno evita il contatto con le ciglia. Da sottolineare che, malgrado lo spazio per la ventilazione, gli occhiali restano antiappannanti.

 

I prezzi

Telaio a partire da 110 euro 

Lenti Bike/Running/Style 39 euro

Lenti winter o polarizing 65 euro

Per saperne di più clicca qu

© RIPRODUZIONE RISERVATA