x

Sempre in contatto con la tua passione?

Iscriviti alla newsletter

Oggi mi sento… X-Bionic!

9 ottobre 2014
di Matteo Scarabelli
  • Salva
  • Condividi
  • 1/8
    Huracán si indossa direttamente a contatto con la pelle. Due le tecnologie: 3D Bionic Sphere System e The Trick

    Oggi mi sento… x-bionic!

    Durante il test day di Galzignano Terme (Pd), in occasione di Expobici, non si provano soltanto le biciclette del futuro. A tutti gli amanti dei tessuti hitech, infatti, X-Bionic ha riservato una gustosa anticipazione della linea X-Bionic for Automobili Lamborghini.

    Si tratta di un completo giallo e nero in edizione limitata: il suo nome è Huracán e il design richiama le linee delle aggressive fuoriserie. La sostanziale differenza con i capi tradizionali è che questi si vestono direttamente a contatto con la pelle: solo in questo modo, infatti, le tecnologie di cui sono dotati riescono a lavorare al massimo del loro potenziale.

    La prima sensazione, soprattutto per quel che riguarda la maglia, è quella di una piacevole compressione. È un'evoluzione della formula tradizionale perché la linea Huracán lavora attraverso zone di compressione alternate, migliorando notevolmente il grado di raffreddamento corporeo.

    In generale, possiamo dire che gli effetti si fanno sentire soprattutto sul lungo termine (noi l'abbiamo indossata quasi tutto il giorno), non solo in termini di benefici muscolari ma anche in chiave strutturale, visto che l'azione di “sostegno” a favore della parte alta del corpo è davvero notevole.

     

    Le tecnologie

    Ma quali sono le tecnologie per realizzare tutto ciò? Soprattutto due, che sono comuni a tutti i proprio della linea X-Bionic for Automobili Lamborghini. La prima si chiama 3D Bionic Sphere System e garantisce un'areazione all'altezza del petto e della schiena in grado di disperdere rapidamente l’umidità. Questo significa che, mentre il sudore viene esportato verso l'esterno, l’aria contenuta nella struttura tridimensionale della membrana fa da isolante nei confronti del freddo.

    La seconda tecnologia si chiama The Trick, cioè “il trucchetto”. In questo caso una speciale struttura in maglia lungo la spina dorsale simula il surriscaldamento di tutto il corpo, stimolando il cervello nella produzione di sudore molto in anticipo rispetto al reale surriscaldamento. La produzione anticipata di sudore permette una climatizzazione più efficace e, quindi, un risparmio di energia.

    Disponibili a partire dalla prossima primavera, i prodotti Huracán costeranno 299 euro (la maglia) e 319 euro (la salopette) 

    © RIPRODUZIONE RISERVATA