5 consigli per iniziare al massimo il nuovo anno in bicicletta

Qualunque tipo di ciclista siete, l'inizio del nuovo anno può rappresentare il momento di dare una svolta alla propria passione per la bicicletta! I nostri 5 consigli.

Che voi siate cicloturisti, amanti delle due ruote da strada o divoratori di sentieri con la vostra nuova gravel. Per tutti voi l'inizio del nuovo anno può rappresentare il momento di dare una svolta alla propria passione per la bicicletta!

Le feste potrebbero aver messo a dura prova il fisico. E il freddo dell'inverno potrebbe aver ridotto i vostri km in sella. Proprio per questo l'inizio di un nuovo anno è anche il momento migliore per programmare la tua prossima stagione. Vi diamo 5 consigli utili a ripartire al massimo!

1 - Fissate un obiettivo

Fissare un obiettivo è semplice. Più complicato è rispettarlo passo dopo passo perché la quotidianità ci mette continuamente di fronte a ostacoli, deviazioni e imprevisti. Ogni volta che cerchiamo di riprenderci, dobbiamo sottoporci a una grande fatica fisica e psicologica per riguadagnare il nostro ritmo e qualche volta si ha l'impressione di non poter più tornare alla forma massima..

Se guardiamo bene, ciò che ci manca è un "perché". Già, quando le cose sono più complicate, è proprio quel "perché" che ci fa tirare fuori le unghie e ci aiuta a recuperare il terreno perduto. Allora è tempo di domandarci "perché lo faccio?". Diciamoci la verità, lo facciamo perché amiamo viaggiare? Perché l'adrenalina e la soddisfazione sono il nostro pane quotidiano? O più semplicemente perché dobbiamo dimagrire e... in fondo... pedalare è meglio che rimanere a digiuno.

Cerchiamo un “perché” per ripartire!

2 - Avete mai provato il bikepacking?

Forse ciò che vi manca è qualcosa di nuovo. Qualcosa che non avete mai provato. Allora vi diciamo: provate a organizzare il vostro primo viaggio in bikepacking. Qualunque tipo di ciclista voi siate, vedrete che vi divertirà. Perché questa formula di viaggio in bici è il perfetto mix tra l'esigenza di muoversi leggero e veloce, e quella di avere con se tutto ciò che può servire per un viaggio. State certi, un'esperienza così è quello che ci vuole per farvi sentire degli esploratori e dare un nuovo senso alla vostra esperienza di ciclisti.

3 - Siate concreti!

Quando fissate i vostri obiettivi ciclistici cercate di non strafare. Siate concreti e pensate a qualcosa di realmente realizzabile. Un buon “manuale” da seguire può contemplare le seguenti regole:


  • Obiettivi misurabili: sia che stiate pensando a un viaggio o che stiate programmando il vostro allenamento, cercate di renderlo misurabile. Se è un viaggio, studiate un percorso con distanze e pendenze che siano realmente nelle vostre gambe. Se invece volete programmare il vostro allenamento, misurate i chilometri da percorrere ogni settimana
  • Obiettivi realizzabili: Inutile pensare al progetto di un viaggio di migliaia di km se non possiamo percorrere più di poche decine di chilometri ogni giorno. Allo stesso modo, se ci avviciniamo alle gare di gran fondo, non possiamo puntare subito alla vittoria. Il nostro obiettivo sarebbe come un macigno che finirebbe per scoraggiarci. Allo steso modo non sottovalutiamoci, ma puntiamo su un programma che ci faccia crescere progressivamente.
  • Obierttivi concreti: se pensiamo che la ricetta per il nuovo anno si qualcosa di generico come "allenarci di più", ci sbagliamo. Questi obiettivi vaghi sono i primi a esaurirsi. Pensiamo a quante volte possiamo andare in bici ogni settimana e fissiamo una cadenza precisa.
  • Obiettivi appaganti: Non pensate sempre al fatto che vi dovete sacrificare, ma cercate di realizzare obiettivi che siano appaganti e che possano ogni volta offrirvi una ricompensa. Un trucco per valutare la propria crescita potrebbe essere quello di confrontare le sensazioni provate su uno stesso percorso all'inizio e alla fine della stagione. Tenere un diario della propria “soddisfazione”, annotando sensazioni e sentimenti può essere per vedere le cose in un modo nuovo.
  • Analizzate il vostro tempo : Quante volte ci siamo fissati un obiettivo ambizioso, ma poi lo abbiamo smarrito a causa della mancanza di tempo? È Indispensabile misurare gli obiettivi in base al proprio tempo per non correre il rischio di doverli accantonare alla prima difficoltà.

4 - Fate un piano per chiarirvi le idee

Avere un obiettivo senza un piano per raggiungerlo è come partire per una vacanza senza avere la minima idea di come arrivare a destinazione. Una volta che saprete qual è il vostro obiettivo, sarà necessario fare un piano per portarlo a termine. Con un po' di ricerca e strategia, sarai sulla buona strada per il successo in pochissimo tempo. Ma sopratutto se il tuo obiettivo e fare una prima gara o organizzare un viaggio in bicicletta, comincia a programmare tutto iscrivendoti, o cominciando a prenotare nei luoghi che ti interessano. L tuo piano acquisirà immediatamente spessore e sarete opiù motivati nel portare a termine le varie fasi del vostro progetto.

5 - Se pensate di essere al traguardo, allora ripartire

Il 2021 è stato l'anno in cui avete raggiunto il vostro personale obiettivo? Allora è tempo di ricominciare da capo. La soddisfazione che deriva dall'avere completato un obiettivo è una fantastica motivazione da cavalcare per pensare a un prossimo obiettivo. La chiave è non sedersi, ma continuare fissando nuovi obiettivi per sfidare voi stessi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA