di Michele Foglio - 26 December 2014

Facciamolo sui rulli

Abbiamo pedalato sul rullo Elite Qubo Power Mag Smart

Facciamolo sui rulli

Con l’arrivo della stagione invernale, e le giornate corte con poca luce, il tempo per allenarsi su strada o in fuori strada diminuisce. Come fare? L’alternativa per rimanere in forma è utilizzare un rullo da allenamento. Vi parliamo di Elite, che a catalogo ne ha una vasta gamma: dai modelli più semplici fino a quelli che possono essere definiti veri e propri “trainer” in quanto permettono di pedalare al chiuso simulando le uscite all’aria aperta.  

Abbiamo provato il modello Qubo Power Mag Smart, un home trainer che ci ha stupito per le potenzialità. Non a caso è lo stesso utilizzato da moltissime squadre di professionisti. Eccone alcune World Tour che lo hanno usato nella stagione ormai conclusa: Ag2R La Mondiale, Bmc, Orica-GreenEdge, Lampre-Merida, Movistar e Team Giant- Shimano.

 

Partiamo dagli accessori inclusi

Nel pacchetto del rullo Qubo Power Mag Smart sono compresi accessori molto interessanti: il bloccaggio per la ruota posteriore, “Misuro Blu” (il sensore Bluetooth per misurare cadenza e velocità) e degli appositi spessori da mettere sulla base del rullo per rimediare nel caso il pavimento non sia perfettamente in piano. Questi spessori dedicati, a mio parere, sono tanto utili quanto fondamentali per un rullo perché possono renderlo davvero stabile e aiutano ad avere la bicicletta perfettamente perpendicolare al terreno.

 

Come si posiziona?

Posizionare la propria bici sul rullo è molto facile, per prima cosa bisogna sostituire il bloccaggio posteriore con quello che fornisce Elite. Poi, regolare la larghezza dei bracci del rullo (in base alla larghezza del carro posteriore) e chiudere la bici dal mozzo posteriore su di esso.

 

Come si blocca?

Il sistema di bloccaggio per fissare la bici dal mozzo posteriore (fast fixing) è veramente ben fatto, facilissimo da utilizzare e sicuro: merito del sistema di chiusura a scatto. Non ci vuole più di qualche secondo per agganciare e sganciare la bici, è molto più facile a farsi che a dirsi!

Una volta tolta la bici è possibile uscire su strada utilizzando il bloccaggio posteriore di Elite. Questo rullo è compatibile con tutte le biciclette in commercio ed è studiato per essere compatibile con ruote che vanno dai 20 ai 29 pollici di diametro, così da accontentare tutti.  

Si nota subito dalle prime pedalate che questo rullo ha una base ben proporzionata: è molto stabile durante l’allenamento. L’ho provato con l’accessorio Su Sta di Elite, un supporto per la ruota anteriore che stabilizza lo sterzo e permette di mettere la bici in bolla o alzare l’anteriore simulando la salita.

 

Silenzioso o rumoroso?

Ho verificato che è molto silenzioso, tanto è vero che mi sto allenando un paio di mattine alla settimana alle 6 senza infastidire nessuno in casa! Merito del rullino in Elastogel dove poggia la ruota posteriore (ricordiamo che deve essere gonfiata a pressioni di esercizio su strada) capace di garantire un ottimo attrito. Inoltre, è stato migliorato per limitare il consumo dello pneumatico posteriore ed essere ancora più silenzioso.

La pedalata su questo rullo si è dimostrato molto regolare e, grazie all’apposito volano da 1,7 chili montato sull’asse del rullino, ci si avvicina parecchio alle condizioni reali. Ho effettuato delle sedute di allenamento anche di un paio d’ore e la fatica che rimane nelle gambe è simile a quella che si prova dopo un allenamento su strada. Una sensazione “positiva”, che non ho avuto con altri rulli.

 

E se ci si vuole fermare un attimo?

Quando capita di voler fermare un attimo le gambe, per fare un po’ di stretching o per sistemarsi in sella, si riesce a riprendere la frequenza di pedalata gradualmente, senza trovarsi con la ruota praticamente ferma. Il rullo dispone di un comando per variare il carico impresso (di tipo sequenziale) che è facilmente fissabile al manubrio. Si possono scegliere 8 valori di carico: i primi due o tre sono ottimi per fare lavori di agilità, poi aumentando si arriva agli ultimi che riescono a offrire un’elevata resistenza.

Il rullo Qubo Power Mag Smart mi è piaciuto perché rende molto facile l’installazione della bicicletta, non ci sono sensori da installare sulla bici o pezzi da sostituire. Ma, soprattutto, per le possibilità di allenamento che offre. Utilizzare un rullo da allenamento (almeno per me) non è sempre stimolante, ma con il sensore Misuro Blu e l’apposita App “My E-Training” da scaricare dal sito (clicca qui) è tutta un’altra cosa. In pratica, si possono scegliere svariati tipi di allenamento, crearne di appositi in base alle proprie necessità e perfino salvare i dati raccolti per poterli consultare e confrontare.

Il prezzo suggerito al pubblico per il Qubo Power Mag Smart è di 295 euro (Iva inclusa).

© RIPRODUZIONE RISERVATA