di Jacopo Altobelli - 10 January 2022

5 idee per darsi nuovi obiettivi nel 2022

Se i propositi ci sono, ma mancate di idee per dare forma ai vostri sogni, ecco qualche spunto: dalle sfide personali per riprendere la gamba, ad eventi imperdibili che potrebbero essere la giusta motivazione. Ripercorrete con noi alcune delle storie più interessanti di Ciclismo.it e scegliete il vostro nuovo obiettivo per il 2022.

Dalla teoria alla pratica. Dopo aver scelto i buoni propositi per l'anno nuovo, bisogna fare in modo che non rimangano solo sulla carta: bisogna concretizzarli. Ma per farlo c'è anche bisogno di idee. Vi abbiamo già fornito 5 consigli per iniziare al massimo il nuovo anno in bicicletta. Ora vi diamo qualche spunto pratico ripercorrendo alcuni degli articoli più gustosi pubblicati nel corso dell'anno appena concluso. Sono idee dalle quali si può partire per costruirsi degli obiettivi specifici per sé stessi, strutturati in base alle proprie ambizioni, al tempo a disposizione ma soprattutto al proprio livello di partenza.

1-Una challenge per allenarsi prima o dopo il lavoro

Se siete già un po' allenati e in cerca di sfide toste che vi diano la scossa, potreste organizzare una challenge come ha fatto il nostro Alessandro Ioli a Parigi. Nonostante il lavoro che gli occupava gran parte della giornata, ha deciso di percorrere 100 km al giorno per 7 giorni consecutivi. Un progetto che quando l'ha detto ai colleghi l'hanno preso per pazzo. L'obiettivo non era di poco conto e gli è costato tanta fatica e sacrificio, ma poi l'ha ricompensato con una grande soddisfazione e con un'ottima preparazione per i suoi sogni ultra. Infatti Ioli è una guida di moutain bike che si sta misurando con uscite sempre più lunghe e difficili. Ma ci si può dare anche obiettivi più piccoli e fattibili, come 5-10 km al giorno per 7 giorni. Oppure un giro breve e uno lungo ogni settimana. O ancora iniziare con una semplice uscita settimanale e aumentare gradualmente i chilometri. L'importante infatti è individuare una sfida fattibile per le proprie capacità e fare di tutto per raggiungere l'obiettivo. Per chi vuole ritornare in sella alla bicicletta dopo lungo tempo, il consiglio più importante è quello della gradualità: iniziare con poco e aumentare piano piano il chilometraggio. “La parte più difficile – ci ha spiegato Ioli nel report della sua esperienza – è stata la fatica mentale: svegliarsi tutti i giorni alle 6 per fare 60 km in solitaria prima dell'ufficio è stato stancante, ma alla fine della settimana ho scoperto di poterli fare e poter spingere i miei limiti più in là”.

2-Ritagliarsi momenti in bicicletta quando si va in vacanza

3-Viaggiare nel tempo attraverso il ciclismo

4-Gli eventi del momento nel mondo gravel

5-Non importa che bici avete, iniziate a pedalare

© RIPRODUZIONE RISERVATA