Il casco Kep per chi ama spaziare dalla sella al sellino, senza rinunciare all'eleganza

L'azienda italiana KEP Italia ha realizzato Cromo 2.0: un casco lussuoso e ibrido, perfetto per le ebike e la mobilità urbana ma che nasce dalla passione per l'equitazione

Dal cavallo alla bicicletta, senza cambiare casco. E senza perdere lo stile. E' l'idea dell'azienda 100% italiana KEP Italia, specializzata in elmetti da equitazione, che ha appena esteso la sua gamma con un prodotto omologato anche per le ebike, i monopattini elettrici e in generale ogni tipo di mobilità urbana, dagli skateboard ai pattini a rotelle.

E' l'ideale per chi vuole raggiungere il maneggio senza inquinare, o spostarsi tra i tanti impegni della giornata o della settimana con un casco solo. Questo nuovo prodotto, dal sapore ibrido e dal design innovativo, si chiama Cromo 2.0 ed è stato recentemente protagonista del Fuorisalone di Milano, dove è stato presentato al pubblico.

(foto KEP Italia)

Personalizzazione e microchip

Quando si toglie la visiera rimovibile, è difficile riconoscere le sue radici cavalleresche anche se, osservandolo bene, la peculiare calotta allungata e la curvatura pronunciata rimandano proprio al mondo dell'equitazione.

Le due caratteristiche più originali che subito fanno del casco KEP un prodotto di alto livello sono l'estrema personalizzazione estetica e il microchip integrato per la sicurezza in ogni evenienza.

Come per gli altri caschi della loro gamma, la personalizzazione rimane - è il caso di dirlo - il cavallo di battaglia di KEP Italia. Ogni casco può essere infatti rifinito a completo piacimento, scegliendo tra più di 12 mila combinazioni, sia su richiesta sia attraverso il configuratore online disponibile sul sito. L'azienda si distingue infatti per esaudire richieste sartoriali, realizzare limited edition e collaborazioni con il mondo dell'arte e della moda. Ne risulta un'infinita gamma di colori, opachi e lucidi, tessuti, velluti, pitone, pietre e pelli speciali, mica e Swarovski, per citare solo alcuni dei materiali con cui sono stati realizzati alcuni caschi della collezione.

Sul fronte della sicurezza, oltre ai materiali, ai test eseguiti e alle certificazioni ottenute, una caratteristica interessante è la presenza di un microchip integrato all'interno della calotta. I dati sanitari come gruppo sanguigno ed eventuali allergie vengono salvate dall'utente tramite l'app dedicata e risultano poi accessibili da chiunque con un semplice cellulare in caso di emergenza. Un'idea mutuata dalle competizioni di equitazione, quando un atleta cavalca senza portarsi dietro nulla, e che può tornare utile, o decisiva, anche quando si affrontano gli "ostacoli" urbani.

Venendo ai dettagli costitutitivi, la calotta esterna è realizzata in policarbonato e coniuga leggerezza e resistenza. La griglia di aerazione, apribile e richidibile con un clic, ha un design aggressivo ma senza perdere di eleganza: è disponibile sia con finiture a contrasto sia tono su tono. Il sistema di aerazione Air Control System studiato da KEP si arricchisce di ulteriori fessure sul retro, che garantiscono la massima traspirabilità e un controllo della temperatura einterna. Il cinturino è in vera pelle cucita artigianalmente a mano con cinque punti di attacco per una calzata stabile e sicura.

Da non trascurare è anche l'aspetto legato alla sostenibilità ambientale. Le imbottiture, infatti, sono realizzate con materie completamente riciclate, grazie alla tecnologia Greensoul che garantisce materiali performanti pur nel rispetto della natura. Anche la sacca porta casco è green, realizzata con la tecnologia NEwlife che trasforma materiale riciclato senza l'impiego di sostanze chimiche, attraverso un processo produttivo tracciabile e made in Italy dall'inizio alla fine. Il packaging, di tutti i prodotti KEP Italia, prevede l'impiego esclusivo di cartone con Certificazione FSC, in cellulosa proveniente da foreste gestite secondo criteri di sostenibilità.

Infine il prezzo: per questo prodotto che vuole unire design e personalizzazione a funzionalità e sicurezza, è a partire da 576 euro*.

1/3

Un'azienda 100% italiana

L'azienda nasce nel 2007 per la volontà delle sue due fondatrici, Bianca Collet-Serret e Lelia Polini*, di trasformare l'esperienza maturata in anni di lavoro nel settore dell'equitazione, nella realizzazione di un prodotto dalle caratteristiche uniche, che coniugasse elevati standard di sicurezza alla bellezza estetica. La sfida, e l'obiettivo che si sono date fin dall'inizio, è stato quello di realizzare caschi che fossero "i più sicuri e i più belli". Oggi KEP Italia distribuisce il suo prodotto in circa 60 paesi e vanta il riconoscimento della certificazione 100% Made in Italy. Ogni aspetto della filiera, infatti, dalla progettazione al disegno alla realizzazione dei caschi, si svoge in Italia. Il quartier generale si trova in provincia di Brescia, per la precisione a Calvagese della Riviera.

L'allestimento di KEP al Fuorisalone rientrava nel complesso "Home is everywhere" di via Savona

*Errata corrige:

In una prima stesura dell'articolo avevamo scritto erroneamente nel sommario Crome 2.0 invece di Cromo 2.0; Lidia Polini invece di Lelia Polini come nome di una delle fondatrici; e un prezzo sbagliato: quello corretto è di 576 euro a salire, in base alla finitura e alle personalizzazioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA