Ciclovia del Santerno, il 10 luglio l'inaugurazione della linea 12 della bicipolitana bolognese

44 km "di puro stupore paesaggistico" attraverso le città di Mordano, Imola, Casalfiumanese, Borgo Tossignano, Fontanelice e Castel del Rio

Conferenza stampa di presentazione della Ciclovia del Santerno - Fonte: Comune di Imola

Tutto pronto per l'inaugurazione il prossimo 10 luglio della Ciclovia del Santerno, il nuovo itinerario lungo 44 chilometri, che attraversa i comuni di Mordano, Imola, Casalfiumanese, Borgo Tossignano, Fontanelice e Castel del Rio.

Un percorso di "Puro stupore paesaggistico" - come promette la campagna di comunicazione organizzata per il lancio di quella che corrisponde alla linea 12 della Bicipolitanadella Città metropolitana di Bologna, rete per il tempo libero - attraverso gli ambienti fluviali del fiume Santerno, zone agricole di pregio, il Parco Regionale della Vena del Gesso candidato a Patrimonio Unesco, per finire in castagneti secolari.

"È un’opera che parte da lontano, in sinergia con la Città metropolitana – ha detto il sindaco di Imola Marco Panieri –. Si uniscono la natura, lo sport e il turismo in una grande opportunità di sviluppo sostenibile". Un nuovo volto più "ciclabile" per la città di Imola che si trasforma da motorvalley a "bike Valley" come l'ha ribattezzata Elisa Spada, assessore alla Mobilità sostenibile di Imola: "un’infrastruttura dolce tra le ricchezze paesaggistiche, come il parco della Vena del Gesso candidato a patrimonio Unesco".

Quello della ciclovia del Santerno è un investimento importante anche sotto un profilo economico: i lavori finora ammontano a circa 3,5 milioni di euro - di cui 2.597.906,50 finanziati dalla Presidenza del Consiglio e il restante milione ripartito tra i Comuni coinvolti - ma si parla già di futuri investimenti, come ha confermato anche il sindaco di Castel Del Rio Alberto Baldazzi che ha ribadito come il percorso sia "un asset strategico per il territorio, gli investimenti non finiranno qui".

Per quello che già è stato ribattezzato C-DAY è stato organizzato un evento in grane stile a partire dalle ore 16:00 all'Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola: saluti istituzionali, presentazione del Percorso, e una festa organizzata su due poli, quello della pianura e quello della collina.

PROGRAMMA DELL'INAUGURAZIONE

Alle 16.00

evento istituzionale all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari.

Ai saluti istituzionali seguirà la presentazione del Percorso della Ciclovia del Santerno e il suo ruolo di infrastruttura strategica di promozione di un turismo lento in sinergia con il Parco della Vena del Gesso e la rete ciclabile metropolitana e la rete ferroviaria.

Saranno presenti i rappresentanti della Regione Emilia Romagna, della Città Metropolitana, i Sindaci e Assessori dei 6 Comuni della Ciclovia, Area Blu, Con.Ami, Parco della Vena del Gesso, IF Imola Faenza e Davide Cassani.

Alle 18.30 seguirà la FESTA

polo di pianura, a SAN PROSPERO, dove festeggeranno insieme Mordano e Imola presso il Centro Sociale di San Prospero e il parco pubblico attiguo con stand gastronomici e concerto dei “Congiunti”

polo di collina, presso la CASA DEL FIUME, Centro Visite del Parco Regionale della Vena del Gesso, dove festeggeranno Casalfiumaese, Fontanelice, Borgo Tossignano e Castel del Rio con stand gastronomici e concerto.

EVENTI CORRELATI (ad ingresso libero)

ore 05.30 IL SUONO DELL’ALBA, concerto nell’area lungo fiume - Fontanelice

dalle ore 9.00 alle ore 20.00 OPEN DAY CASTEL DEL RIO BIKE AREA - Castel del Rio

ore 17.30 VISITA A CASALE CROSS, e presentazione del progetto della pista da mountain bike con le guide di Appennino Bike - Casalfiumanese

© RIPRODUZIONE RISERVATA