Con Ganna una Italia mostruosa nell'inseguimento a squadre di ciclismo su pista

Filippo Ganna ha trascinato in finale (con record del mondo) il quartetto nella gara ad inseguimento a squadre nel velodromo di Tokyo.

Il team azzurro (Facebook Federciclismo)

Ecco il vero Filippo Ganna, quello che tutto il ciclismo italiano si aspettava. È stato lui il trascinatore del quartetto nella gara ad inseguimento a squadre nel velodromo di Tokyo.

Ganna, Lamon, Consonni e Milan si sono imposti di soli 9 centesimi sulla Nuova Zelanda, ma hanno allo stesso tempo migliorato di ben 2 secondi il record mondiale sui 4 chilometri (3’42”07).

Sono dunque in finale, contro la Danimarca e mercoledì 4 agosto (ore 11.06) punteranno sulle loro eccezionali prestazioni per portare un nuovo oro all'Italia.

Ganna ha fatto la differenza quando, a 2 giri dalla fine, si è messo a tirare ribaltando il risultato di una gara corsa sul filo del record del mondo per entrambe le formazioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA