24 September 2018

All'Elba la granfondo dei conquistatori

A ottobre Porto Azzurro darà il via alla terza edizione della Conquistadores Cup, granfondo di mountain bike particolarmente impegnativa per difficoltà e pendenze di salite e discese.
All'Elba la granfondo dei conquistatori

Dal 19 al 21 ottobre torna la Conquistadores Cup: 60 km lungo gli splendidi sentieri dell’Isola d’Elba.
La granfondo dei veri conquistatori, competizione di mountain bike giunta alla sua terza edizione e aperta a tutto il pubblico, assegnerà anche il titolo di Campione Elbano ai partecipanti residenti.
Si tratta di una granfondo speciale, con un grado di difficoltà che la rende “non per tutti”, grazie alle sue salite con pendenze fino al 20% e le discese miste tra offroad marittimo e urban, arricchite da splendidi passaggi panoramici.

Situata a sud dell’Isola d’Elba, Porto Azzurro è una località nota a livello internazionale per la sua posizione di grande apertura panoramica, il clima mite anche in autunno e la predisposizione verso la mountain bike e i biker. I sentieri del comprensorio sono celebri per il loro livello di difficoltà medio-alto e la varietà della loro conformazione, che li rende ideali per chi desideri mettersi alla prova con il proprio mezzo e superare ostacoli di varia tipologia, inclusi passaggi artificiali su gradoni e saliscendi rocciosi molto tecnici. Questo scenario si era già reso terreno di una gara di alto livello 18 anni fa, ospitando una prova dell’Italian Champions MTB, circuito internazionale di cross country, che fu vinta dall’altoatesino Hubert Pallhuber, già campione del mondo e futuro CT della nazionale azzurra di mountain bike.

Aperta a tutti i tesserati FCI che vogliano mettersi alla prova sugli ardui sentieri del territorio di Porto Azzurro, la Conquistadores Cup è una competizione affiliata alla Federazione Ciclistica Italiana e, come tale, premierà i primi tre classificati in tutte le categorie: JMT, ELMT, da M1 a M8, femminile (unica), oltre ai due campioni assoluti di entrambi i percorsi.
Per il 21 ottobre saranno quindi previsti due percorsi: il “Granfondo D’Alarcon”, composto da 2 giri (60 km, 2.006 mt dislivello), al quale potranno partecipare atleti con età superiore ai 18 anni, e il “Classic Ponce De Leon”, con un 1 giro (30 km, 1.003 mt dislivello).

Per questa terza edizione la granfondo di Porto Azzurro ha puntato ancora più in alto, scegliendo di invitare alla competizione di ottobre anche i nuovi Campioni italiani, che hanno recentemente dominato i rispettivi podi ai Campionati italiani assoluti di Pila, in Valle d’Aosta, lo scorso luglio. Tra questi Gerhard Kerschbaumer, ex campione del mondo under 23, atleta olimpico e vincitore quest’anno di una prova di Coppa del Mondo, e la promettente campionessa juniores Marika Tovo, che daranno mostra delle abilità che hanno conferito loro la maglia tricolore. Ha già confermato la propria presenza alla gara anche l’ex campionessa italiana marathon Maria Cristina Nisi, che ha recentemente ripreso l’attività agonistica dopo l’infortunio di marzo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA