Europei, strada donne: Elisa Balsamo d'argento, bronzo per Rachele Barbieri

Agli Europei di Monaco, nella gara su strada Elisa Balsamo sfiora il successo dopo una grande corsa conclusa in volata, terza Rachele Barbieri, che diventa così l'atleta più medagliata di questa edizione. L'italia chiude l'Europeo in totlae con 14 medaglie.

crediti foto: press office FCI

Si è decisa nella volata finale, l'ultima gara degli Europei di Monaco, quella su strada. Alla fine dei 142 km di corsa, una volta tagliato il traguardo, dopo quasi tre ore di fatica, le ragazze delle Nazionale si sono tutte strette attorno ad Elisa Balsamo e a Rachele Barbieri, riguardando sui telefoni dello staff lo sprint decisivo. Ci è mancato poco, ma a prevalere è stata l'olandese Lorena Wiebes. Balsamo e Barbieri chiudono in seconda e in terza posizione. La prova di domenica era inserita nell'ambito del campionato europeo multisport che ha visto andare in scena in 11 giorni 9 discipline, con la partecipazione di 99 atlete e 24 nazioni. Per l’Italia questa doppia medaglia porta il bilancio azzurro a 14. Dopo le 11 della pista 2 dalla strada e una dalla crono. L'atleta più medagliata di questa edizione è proprio Rachele Barbieri, con le sue quattro medagie totali, ottenute sia su strada che su pista.

Elisa Balsamo e Rachele Barbieri (crediti foto: Press Office FCI)

Ci siamo andate veramente vicine al colpaccio. - ha commentato la campionessa del mondo in carica Elisa Balsamo - Io e l’olandese eravamo lontane e non capivamo chi avesse vinto. Meglio di così non potevamo fare. La Wiebes è tutto l’anno che domina con un divario importante, oggi ci siamo avvicinate e questa è una nota positiva, forse ci sarebbe voluta quache salitella in più. Ognuno di noi ha i suoi periodi di forma ed è normale che ciascuno abbia i propri obiettivi, oggi Wiebes ha centrato il suo. Resta il fatto che il lavoro è stato pazzesco e non finirò mai di ringraziare le compagne”.

Un bronzo bellissimo, - ha detto invece Rachele Barbieri parlando del suo terzo posto, che si aggiunge a due ori in pista e a un argento nel quartetto - anche se la cosa importante era lavorare per Elisa, volevamo il suo titolo. Sapevamo che potevamo essere battute, ma consideriamo la prova di Monaco un punto di partenza per il Mondiale. Ho dato il meglio di me, bello conquistare il bronzo in Elite con la Nazionale strada. Il mio obiettivo era quello lanciare Balsamo e spostarmi. Sangalli mi aveva detto inoltre di tenere duro fino alla fine. Mi spiace solo di aver tolto il podio alla tedesca Brennauer all’ultima corsa in carriera. Personalmente invece spero di vestire ancora questa maglia su strada”.

Una bella soddisfazione - ha commentato il Ct Paolo Sangalli - perché la Wiebes è la velocista più forte quest’anno. In gara ognuno di noi aveva il suo ruolo e tutte sono state brave ad interpretarlo. Unico rammarico l’indisposizione di Marta Bastianelli. Sapevamo che l’Olanda avrebbe fatto di tutto per arrivare in volata. Per una vincente come Elisa il 2° posto non è mai un successo, ma ora guardiamo fiduciosi avanti”.

La prossima edizione dei Campionati Europei su strada si terrà a Drenthe (Paesi Bassi) dal 20 al 24 Settembre 2023. Mentre ora si guarda all’Australia dove si svolgerà il Mondiale. “Dopo il Tour - ha aggiunto Elisa Balsamo - ho riposato una settimana per ritrovare energie fresche. Guardo avanti con fiducia, di sicuro lotterò per continuare a mantenere questa maglia che, sin qui, è stato un bellissimo sogno che mi sono gustata ogni giorno”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA