Giornata mondiale della bicicletta, Fiab: "La bici è la soluzione fondamentale"

In occasione della Giornata mondiale della bicicletta del 3 giugno, Fiab lancia la campagna "La bici ridisegna il futuro".

In un mondo in continuo cambiamento, siamo chiamati a scegliere la bicicletta. E' questo il messaggio di Fiab per la Giornata mondiale della bicicletta, che si celebra il 3 giugno. Lo slogan scelto quest'anno dalla Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta, la rete che raccoglie le associazioni ciclistiche italiane è "La bici ridisegna il futuro". Lo slogan si ispira direttamente a quello che è il messaggo della European Cyclist Federation "How will the bicycle shape our future?", come la bici ridisegnerà il nostro futuro?


"Il mondo sta cambiando e la dipendenza dai combustibili fossili sta causando enormi danni al pianeta, al clima globale, così come alla nostra pace e alla nostra sicurezza - commenta il presidente di Fiab, Alessandro Tursi -. Tutti, semplici cittadini e decisori politici, siamo chiamati a scelte consapevoli. La bicicletta è una soluzione climatica, energetica, sociale e urbanistica fondamentale, e come tale deve diventare una priorità. Il nostro messaggio per il 3 giugno intende quindi essere un esplicito invito a pedalare insieme verso un futuro più sicuro, più sano e più sostenibile".

Secondo Fiab, gli ultimi due anni hanno contribuito a una nuova presa di coscienza sull’importanza e sulle opportunità offerte dalla bicicletta: sempre più persone infatti usano le due ruote nelle città tutti i giorni e nuove risorse finanziarie sono state stanziate per la mobilità ciclistica, mentre altre si auspica possano arrivare. Inoltre "la rapida diffusione dell’e-bike, che ha ampliato enormemente la platea di utenti, e l’avvento delle cargo-bike per le consegne in città rappresentano già il cambiamento in atto".

Sostenere il cambiamento puntanto sulla mobilità ciclabile, secondo Fiab, significa anche evitare di dare incentivi alle auto e in questo si oppone alle politiche statali di ecobonus: "Dobbiamo ridurre le auto sulle strade. - scrive Fiab - Con 2miliardi di euro si possono realizzare 20mila strade scolastiche a protezione dei bambini e in favore di una mobilità sana, attiva e sostenibile in bicicletta. I nostri bambini e le nostre bambine hanno bisogno di aria pulita, sicurezza per muoversi e spazio per giocare".

© RIPRODUZIONE RISERVATA