25 May 2015

Il Giro attende il Mortirolo

Domani la Corsa rosa affronta il Mortirolo. “L'ho fatto solo una volta da quel versante in allenamento, mai in corsa. E poi c'è l'incognita che viene dopo il giorno di riposo. È una salita lunga e durissima", le parole di Fabio Aru
Il Giro attende il Mortirolo

Il giro attende il mortirolo

Il Giro d'Italia 2015 domani affronta il Mortirolo, mentre oggi ha vissuto la sua seconda giornata di riposo a Madonna di Campiglio. La corsa riprende con la sedicesima tappa, la Pinzolo - Aprica di 174 chilometri. Fabio Aru ha commentato la tappa di domani e della salita del Mortirolo, che verrà cronometrata, ha detto: "Il Mortirolo è la leggenda. L'ho fatto solo una volta da quel versante in allenamento, mai in corsa. E poi c'è l'incognita che viene dopo il giorno di riposo. È una salita lunga e durissima".

Inoltre, è stato presentato il libro "Tutto il Rosa della mia vita" di Carmine Castellano, storico direttore del Giro d'Italia, che ha presentato così la sua fatica letteraria: "Si tratta di un libro in cui ho voluto raccontare soprattutto alcuni aneddoti che ho vissuto nei miei molti anni al Giro e che molti non conoscono".

Foto Ansa / Dal Zennaro - Zennaro – Peri

 

Un talk show "internettiano" creato da luca saugo, igor dal bò e fabrizio vella

Se siete appassionati di ciclismo e volete sentire commenti e previsioni c’è Cycling Show, un talk show "internettiano" creato da Luca Saugo, Igor dal Bò e Fabrizio Vella per analizzare le varie corse che si tengono man mano, settimana per settimana. I tre speaker si trovano su Skype, il lunedì, e appena finito di discutere creano il video che poi andrà su Youtube.

In questo episodio: Luca, Fabrizio e Igor parlano dell'ultima settimana del Giro d'Italia, della situazione di Richie Porte, del Tour of Norway, del Tour of Japan, della World Ports Classics e del Tour of Belgium.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA