Höll e Vergier vincono la gara di dh al Crankworx di Innsbruck. Quinta l'italiana Farina

Con la gara di downhill si è chiusa la tappa austriaca del Crankworx World Tour, un appuntamento imperdibile per tutti gli amanti della mountain bike più estrema. Ad aggiudicarsi la vittoria, l'austriaca Vali Höll e il francese Lorsi Vergier. L'italiana Eleonora Farina è arrivata quinta, ma già pensa alla Coppa del mondo di settimana prossima. Mentre la prossima tappa di Crankwork, appena confermata, sarà a settembre.

Vali Höll (foto Boris Beyer / Red Bull Content Pool)

In una giornata caldissima, che ha aggiunto ancora più fatica alla difficoltà della pista, si sono conclusi gli intensissimi giorni di Crankworx con la gara di downhill. Ad imporsi l’austriaca diciannovenne Vali Höll, che nello scenario di casa di Innsbruck si è aggiudicata il titolo per la seconda volta, e il francese Loris Vergier, alla sua prima conquista in questa gara. Nato nel 2004 nella località sciistica canadese di Whistler B.Co., il Crankworx World Tour è cresciuto fino a diventare un vero e proprio festival a tappe, alle quali partecipano i migliori atleti di mountain bike per sfidarsi nelle varie discipline. Una delle più appassionanti e spettacolari è quella di downhill, che si è disputata ieri.

Risultati finali

  1. Loris Vergier (2:38.936) // Valentina Höll (3:01.060)
  2. Troy Brosnan (2:40.218) // Nina Hoffman (3:03.094)
  3. Finn Iles (2:40.516) // Tahnée Seagrave (3:04.308)

Qui sotto il video della finale femminile di dh:

Vali Höll mentre corre per la vittoria al 2021 Crankworls Deuter Downhill Innsbruck (foto Clint Trahan)

“Faceva veramente caldo, e io ero così stanca dopo tutta l’intera settimana – ha detto Vali Höll, che ha conquistato il podio anche nel Doppio Slalom martedì scorso – non riuscivo a sopportare il caldo e al momento clou pensavo di svenire dato che stavo sudando tantissimo”. La temperatura al bikepark di Innsbruck ha infatti raggiunto i 30 gradi, con l’aggiunta di parecchia umidità. Ma l’austriaca ha tenuto duro, rimanendo concentrata e compiendo una corsa “adeguata, bella e pulita”, per usare le sue stesse parole. Con questa prestazione si è rifatta della caduta a Leogang, che le è costata il secondo posto. “Sono contenta di avercela fatta oggi, anche perché penso ci sia ancora margine di miglioramento” ha detto la giovanissima atleta.

Loris Vergier al 2021 Crankworls Deuter Downhill Innsbruck (foto Clint Trahan)

Grande soddisfazione anche per il francese Vergier, che si è aggiudicato la gara maschile. “Abbiamo messo un’altra gara nel sacco e più fiducia riguardo alla bici – ha detto il venticinquenne – era quello che stavamo cercando, ed è stato un grande weekend di competizione. Non vedo l’ora di tornare di nuovo”. Vergier ha tagliato il traguardo con 2:38.936, appena 1.2 secondi davanti all’austriaco Troy Brosnan, che si è comunque detto soddisfatto: “Questo percorso è veramente divertente, veloce e anche difficile, per questo sono comunque molto contento per questo secondo posto”.

Al quinto posto della classifica femminile, si è piazzata l’italiana Eleonora Farina: “Sono davvero felice della settimana a Innsbruck e di tutti i miglioramenti sulla bici – ha detto la biker trentina – Durante la mia corsa ho fatto un grosso errore all’inizio, che mi è costato dei secondi preziosi: questa volta non ho ottenuto un grande risultato ma sto diventando sempre più sicura con la mia bici e il setup che abbiamo raggiunto. Non vedo l’ora che arrivi la coppa del mondo in Francia della prossima settimana”. Mentre il prossimo appuntamento del Crankworx World Tour sarà nello scenario da cui tutto è partito, nella Columbia Britannica canadese, dal 6 al 19 settembre. A guidare la classifica a punti ci sono il francese Tomas Lemoine e l'australiana Harriet Burbidge-Smith. Quest'ultima si troverà più vicina a casa, nella tappa finale del tour che si disputerà dall'altro lato del mondo, per la prima volta in una location esterna al Nord America e all'Europa: sarà a Rotorua, in Nuova Zelanda, dall'1 al 7 novembre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA