a cura della Redazione
01 September 2022

In Val di Sole inizia il Gran Finale della Coppa del Mondo di MTB

La Val di Sole, in Trentino sarà il centro della mtb mondiale nel lungo weekend di gare. Annunciata anche la presenza della Sottosegretaria di Stato con delega allo Sport Valentina Vezzali

foto di Lorenzo Scarpellini inviato in Val di Sole per Ciclismo.it 

Il momento è arrivato. Venerdì 2 si inizia a fare sul serio in Val di Sole, che sarà teatro, per tutto il lungo weekend, delle finali di Coppa del Mondo. Daolasa di Commenzadura, in Trentino, con la sua BIkeland, fatta di centinaia di chilometri di trail e due bike park conosciuti da tutti gli amanti del gravity, si trasformerà nel centro della mtb più spettacolare. Oltre 800 gli atleti impegnati, provenienti da più di 50 paesi del mondo e 5 continenti, divisi nelle diverse discipline di Short Track, Cross Country, Downhill e Four-Cross.

Già da giovedì gli atleti hanno iniziato a prendere confidenza con i percorsi e con il terreno. In serata scenderanno in pista gli specialisti del Four-Cross, che si sfideranno per conquistare la qualifica per le ultime due tappe previste venerdi e sabato, sempre in notturna. Così saranno i riflettori ad accendere subito lo spettacolo.

Venerdì toccherà prima di tutto al downhill, con le qualificazioni per le finali di sabato. Prima le donne alle 12.30, poi gli uomini alle 13.30. Ma venerdì sarà una giornata importante anche per gli atleti del cross country. Per partire con la ruota giusta domenica nelle finali, infatti, servirà una buona posizione, determinata dallo Short Track (donne 17.30, uomini 18.15). Ma in palio non ci sono solo i punti, c'è anche la prima coppa del mondo di specialità.

Tra gli atleti italiani più attesi, ci sono il neo bronzo iridato Luca Braidot, il Campione del Mondo U23 Simone Avondetto e la downhiller trentina Eleonora Farina, per citare solo quelli che hanno - almeno in partenza - le possibilità più concrete di distinguersi.

1/11

fotogallery di Lorenzo Scarpellini / Ciclismo.it

A Daolasa di Commezzadura, che si prepara a ricevere l’abbraccio di una cornice di pubblico unica, nella serata di venerdì 2 Settembre è annunciata anche la presenza della Sottosegretaria di Stato con Delega allo Sport Valentina Vezzali, che effettuerà le premiazioni al termine delle prove di Short Track e di quelle di Four-Cross.

“Sarà la mia prima volta in Val di Sole, la prima volta nella UCI Bike Region d’Italia, che fa parte della rete delle 18 destinazioni al mondo che si distinguono per visione e strategia legata alle biciclette. Scusatemi se è poco…”, ha commentato la 6 volte Campionessa Olimpica di fioretto. – “Sono davvero emozionata di poter assistere alle gare di apertura delle finali di Coppa del Mondo di mountain bike. È la quarta volta in meno di un ventennio che la Val di Sole ospita il round conclusivo della Coppa del Mondo, un bel traguardo. Un plauso quindi lo voglio riservare a Grandi Eventi Val di Sole e ad APT Val di Sole, un connubio che è sinonimo di eccellenza nel mondo del ciclismo. Si è distinto, infatti, in questi anni perché crede e investe nelle infrastrutture, nelle politiche a favore della ciclabilità e della mobilità sostenibile”.

“Un unico rammarico, non poter provare la scossa adrenalinica dei biker lungo la Black Snake ormai diventata un monumento del Downhill sulla scena internazionale. Il mio augurio è che questa manifestazione possa avvicinare più gente possibile a questo sport spettacolare e dinamico perché i grandi eventi sportivi sono una impareggiabile vetrina per promuovere l’Italia e le sue bellezze nel mondo”, ha concluso Valentina Vezzali.

foto di Lorenzo Scarpellini / Ciclismo.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA