Ironman World Champ 2021, vincono Daniela Ryf e Kristian Blummenfelt

Un'edizione anomala del Ironman World Championship, che per la prima volta non si è disputata alle Hawai, ha visto incoronati il norvegese Kristian Blummenfelt e la svizzera Daniela Ryf. Due autentici miti del triathlon.

Daniela Ryf ha vinto la gara femminile (foto Felt)

Per la prima volta il Campionato del mondo di Ironman non si è tenuto sulla mitica isola di Kailua-Kona alle Hawai. Dopo due anni di assenza a causa della pandemia di Covid-19, l'edizione 2021 si è svolta ieri sempre negli Stati Uniti ma a St.George, in Utah. A rendere ancora più anomala questa gara già atipica per data e luogo, c'erano anche le assenze: forfait del campione in carica Jean Frodeno e anche di Javier Gomez, Patrick Lange Lucy Charles-Barclay e Laura Philipp. Ma i tanti atleti presenti da tutto il mondo (erano 3650 al via, provenienti da 127 nazioni) e gli spettatori erano per questo affamati più che mai di spettacolo. E lo spettacolo c'è stato.

La gara maschile è stata vinta da Kristian Blummenfelt (bici Giant), con un tempo finale di 7h49m16s, che è entrato così nella ristretta schiera di atleti che sono riusciti a conquistare sia una medaglia d'oro nel triathlon olimpico che un campionato mondiale di Ironman. E pensare che per il ventottenne norvegese questo era soltanto la sua seconda gara sulla distanza Ironman. La gara femminile è stata vinta dalla svizzera Daniela Ryf (bici Felt Bicycles), che ha tagliato il traguardo in 8h34m69s, ritornando l'Angry Bird di sempre. Ryf ha mostrato il segno 5 rimarcando che questo era la sua quinta vittoria al campionato mondiale di Ironman. Con questa vittoria eguaglia Paula Newby-Frazer e Natascha Badmann.

Risultati finali

Men

1. Kristian Blummenfelt (NOR) — 7:49:16
2. Lionel Sanders (CAN) — 7:54:03
3. Braden Currie (NZL) — 7:54:19

Women

1. Daniela Ryf (SUI) — 8:34:59
2. Kat Matthews (GBR) — 8:43:49
3. Anne Haug (GER) — 8:47:03

Kristian Blummenfelt: "E' stata una giornata dura, il percorso era brutale. Fortunatamente sono stato in grado di saltare sul treno Wurf in bici [Cameron Wurf ndr].Nella corsa forse ho iniziato più velocemente di quanto avrei voluto. E' stato un sollievo vedere che stavo recuperando tempo nella seconda metà".

Daniela Ryf: "Due anni e mezzo di attesa e sono così felice. Arrivare a questo traguardo, con questa folla, dopo gli ultimi due mesi davvero duri, mi rende così entusiasta di aver raggiunto questo obiettivo. Mi sono divertita, e anche questo è importante".

© RIPRODUZIONE RISERVATA