27 June 2018

Markus Reiser domina la prima gara dell'Enduro Race Dolomiti Paganella

250 bikers hanno preso parte alla gara Enduro Race Dolomiti Paganella Bike. Il trofeo nella categoria Solo Man va a Markus Reiser. Tuttti i risultati
Credit Bike Projects/Manfred Stromberg

Quasi 250 bikers hanno preso parte alla gara Enduro Race Dolomiti Paganella Bike, in Trentino, nelle giornate di sabato 16 e domenica 17 giugno.
La splendida cornice delle Dolomiti di Brenta, a soli 40 km dal Lago di Garda, il tempo fantastico e le condizioni impegnative del tracciato hanno sorpreso i partecipanti alla prima esperienza.
L'Enduro Racing sulla Paganella, con i centri di Andalo e Molveno, può spingere molti piloti oltre i propri limiti. Questo era già evidente nelle prove, poiché venerdì mattina pioveva e l’acqua ha trasformato alcuni dei sentieri in graziose cascatelle, portando diversi partecipanti a iniziare la gara senza conoscere in anticipo i passaggi fondamentali. "Non ho avuto il tempo di provare prima, quindi per me è stata una gara completamente alla cieca", ha detto Oli Dorn, uno dei migliori piloti di enduro della Germania.
Ma anche piloti italiani come Pietro Arrata e Fabio Ruffoni di Roma, non conoscendo le piste, hanno dovuto fare affidamento sulle loro capacità di guida per padroneggiare scarpate, picchi e tornanti in modalità da corsa.

I vincitori

Dopo nove passaggi molto impegnativi, Markus Reiser si è aggiudicato la finale come vincitore nella categoria Solo Men, con un tempo di 40:39,42 minuti. Il secondo classificato è stato Christian Textor (GER), che ha segnato il miglior tempo nella tappa più lunga del weekend con 8:56,67. Alla fine, Textor aveva solo undici secondi di distacco da Markus Reiser. Terzo nella categoria Solo Men è stato Rick Balbierer (GER).

La donna più veloce del weekend è stata la svizzera Anja Rohrer (SUI) in 52:15,40, davanti a Sofia Wiedenroth (GER), che ha impiegato 53:49,76 minuti. Terza nella categoria Solo Women è stata Stefanie Thalmann (SUI) in 56:05,06 minuti.
Andrea Kuster (SUI) ha vinto la categoria Master Class femminile con 54:19,46 minuti, davanti a Daniela Malacarne (SUI).

Il vincitore della categoria Solo Men Master è stato Tobias Leonhardt (GER) in 42:41,79 minuti. Tobias Leonhardt ha avuto un vantaggio di tre minuti sul secondo classificato, Urs Stadelmann (SUI, 45:53,39 min) e terzo è giunto Dennis Stratmann (GER), che ha impiegato 47:11,72 minuti.

La classifica a squadre (si valuta il tempo del più lento)

La squadra femminile più veloce è stata quella composta dal duo Franziska Meyer e Lisa Policzka (GER) con 54:16,77 minuti, davanti al duo "Mike's Bikes" di Claire Fiebig e Alexa Hüni (GER; 1:09:58,73 minuti).
Nella classe mista ha dominato il duo "40/50 Neurodermatitis Racing" di Ana Molinari e Matze Weckbach (GER), che ha impiegato 1:00:03.07 minuti. Con circa quattro minuti di ritardo è giunto il duo "BikesnBoards Stuttgart" di Conny Bucher e Tobias Tack (GER). Terzo posto per il "René Schmidt Racing Team" di Sabine Büsch e Raphael Bechtold (GER) in 1:07:09,92 minuti.

Stretto in mano gallese è stato il podio nella classe Duo Men. La squadra “Bikepark Wales” di Rowan Sorrell e Leon Rosser (GBR) ha vinto la gara in 45:10,82 minuti, davanti al team "More Crashes than Microsoft" di Rhys Sutton e Kyle Fletcher (GBR), che ha impiegato 47:25,56 minuti. Al terzo posto il duo "Team Kackstuhl" di Jens Bayer e Timo Walter in 48:19,07 minuti.

Naturalmente il team degli sponsor era alla partenza nella regione Dolomiti Paganella. Oltre al direttore di Alutech Jürgen Schlender, hanno gareggiato i piloti di sponsor e media partner. Nella classe duo ha vinto la coppia composta da Philipp Walder (ITA) e Christian Derkum (GER) della squadra "bike-components" davanti al duo "Bambi and the Truckdriver" di Katrin Stöhr e Jana Urban.
Nella categoria Solo Guest Men ha vinto Robert Schwenk (GER), davanti a Martial Tape (GER) e Gabriele Wolf (ITA).

© RIPRODUZIONE RISERVATA