19 April 2021

Mountain bike in città. Levata di scudi nei parchi

Il caso Monte Stella di Milano fa esplodere un caso comune a molte città dove è cresciuto il numero di bikers nei parchi pubblici, anche a causa della pandemia.

Immagine tratte d facebook

Mountain Bike in città. Le restrizioni per la pandemia mettono a dura prova anche i parchi cittadini, presi d’assalto da moltissimi biker che utilizzano ogni sentiero e ogni dislivello per allenarsi.

Il caso più emblematico è quello dei bikers che l’altra mattina, si sono presentati con rastrelli e vanga per tracciare percorsi per il “downhill” sul Monte Stella di Milano, la montagnetta dei milanesi.

Il blitz del gruppo di biker è avvenuto sabato mattina quando un gruppo di ignoti ha tentato di ridisegnare i percorsi. Sono state divelte le barriere anti biker e creati dei solchi nel terreno per agevolare i “fuori pista”. Sul posto, è intervenuta la polizia locale che ha bloccato l’attività mettendo in fuga i bikers. Duro il post pubblicato sulla pagina del Municpio 8: “Al Parco Monte Stella è andato in scena uno spettacolo indecente: un gruppo di persone munite di pale, rastrello e falcetto hanno devastato pezzi del parco per tracciare percorsi per le mountain bike. I danni sono enormi".

Nei giorni scorsi era stata promossa una petizione del comitato che chiedeva di impedire l’uso di mountain bike sui sentieri per la sicurezza dei pedoni.

Lo stesso problema si sta registrando al Parco Nord di Milano, dove proprio domenica sera è avvenuto un gravissimo incidente. Un ragazzo di 15 anni è finito in ospedale in condizioni gravissime dopo essere caduto su uno di questi sentieri. Da giorni la presidenza del Parco Nord e la le Guardie Ecologiche Volontarie eseguivano controlli e campagne di prevenzione. L'intera zona era stata rieita di cartelli di divieto, ma ciò non è servito a evitare la tragedia.

Immagini tratte d facebook

Una questione tutt’altro che serena, perché d’altro canto ci sono numerosi sostenitori dell’attività di mountan bike in spazi aperti come la montagnetta. Nei giorni scorsi Andrea Sacchi, esponente del movimento MuoverMi e candidato di Fdi, chiedeva percorsi dedicati per i biker: “A Milano in questi giorni gli appassionati di Mountain Bike e Downhill stanno ricevendo accuse non accettabili. Il Monte Stella è l'unico luogo a Milano in cui praticare queste discipline sportive e ora qualche ecotalebano si lamenta che c'è gente che fa sport sulla famosa collinetta milanese. Lasciamo sfogare e appoggiamo chi fa sano sport, dedichiamo loro aree riservate sul Monte Stella”. Insomma, lo scontro è aperto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA