In mountain bike sul Lago di Como con "Hertavernello"

Due itinerari classici, ad anello in provincia di Como, condivisi con noi dal team di appassionati e amatori chiamato Mtb Hertavernello, un gruppo di amici con tanta voglia di "ubriacarsi" di bicicletta e percorsi belli.

1/3

Il panorama lungo l'itinerario con partenza da Tavernerio (Foto di Matteo Maccagni)

Quattro amici che abitano in provincia di Milano e sono accomunati dalla passione per le ruote grasse e per le avventure in mountain bike. Hanno deciso di chiamarsi "Mtb Hertavernello", con un nome che è già un programma e che richiama un noto vino da tavolo, economico e adatto ai pasti di tutti i giorni. Perché anche questi giovani biker vogliono ubriacarsi di sentieri più che possono, quasi quotidianamente. Ma hanno anche tanta voglia di condividere i loro itinerari con altri appassionati, ecco allora due percorsi preferiti raccontati direttamente da loro.

LA CAPANNA MARA E IL FIABESCO BOSCO DI FAGGI

Siamo partiti da Albavilla direzione Capanna Mara. Ci sono due strade che si possono fare, una tutta su asfalto o l’altra chiamata “Buco del Piombo”. Noi abbiamo scelto di fare asfalto perché eravamo un po’ stanchi dal giro del giorno prima. Anche perché conoscendo e avendo già fatto l’altra, non ci sembrava il caso. Quella del Buco del Piombo è una salita molto tecnica, piena di sassi e se non sei bello riposato e la prendi male arrivi in cima che vorresti tornare indietro e vendere la bici!! Soprattutto nel fine settimana, sulla strada asfaltata si possono trovare moltissime macchine che cercano di parcheggiare il più in fondo possibile. Arrivati in cima, dopo aver riempito la borraccia prendiamo il sentiero che ci porterà dritti dritti al rifugio Capanna Mara. Personalmente è una delle salite che patisco maggiormente. Ha degli strappi micidiali, con un terreno in alcuni tratti parecchio pieno di sassi e che non devi sbagliare a prendere la linea giusta. Il primo strappo perché arrivi già da una salita - nel nostro caso su asfalto - e l’ultimo perché arrivi da tutto quello che c’è stato prima!! Arrivati a Capanna Mara abbiamo deciso di non fermarci per riposare come fanno molti biker, ma di continuare a salire tenendoci su un sentiero che va a sinistra del rifugio. Anche qui ci aspetta un ultimo strappo, per fortuna è asfaltato e lo si pedala “tranquilli”. Arrivati in cima, belli cotti dalle salite, ci siamo mangiati un paio di barrette, bevuto e siamo scesi in direzione bosco dei Faggi. Uno dei posti, secondo noi, più fiabesco che ci sia. Percorri tutto questo single track dove devi stare molto attento sia ai pedoni che a non scivolare giù nel dirupo che hai sul lato. Finito il sentiero dei Faggi abbiamo incrociato l’inizio della discesa della Bondella e li ci siamo divertiti parecchio.

IL GIRO IN BREVE (percorso tratto da Strava Matteo Maccagni)

Partenza e Arrivo: Albavilla

Distanza: 25 km

Dislivell: 936 m

STRAPPONE SUL BOLETTO

La vista da Brunate, poco prima del faro voltiano (Foto di Matteo Maccagni)

Siamo partiti da Tavernerio alle 10:30 più o meno, direzione Brunate. Dopo una lunga salita su asfalto passando per i paesini - di cui non ricordo il nome - siamo arrivati in cima al faro di Brunate, dove arriva anche la funicolare che parte da Como. Da li abbiamo preso il sentiero in mezzo al bosco che ci ha portato dritti dritti verso il rifugio Baita Boletto. Dopo lo strappo, (strappo Boletto, è un segmento su Strava) micidiale secondo me, perché arrivi da quasi tutto il tragitto in salita c’è un bivio che ti permette di fare un pezzo in discesa e uno tutto in un single track stupendo. Noi abbiamo deciso di fare per la prima volta quello che va verso destra. Alle volte è un po’ esposto, in contropendenza e pericoloso se non si ha un minimo di equilibrio. Infatti in alcuni passaggi abbiamo messo il piede a terra per non iniziare a rotolare verso valle e ritrovarci a fare l’aperitivo in riva al lago!! Però veramente bello e con una vista mozzafiato. Finito questo single track sono finite anche le salite. Prendiamo il sentiero che ci ha portati in direzione Albavilla.

IL GIRO IN BREVE (percorso tratto da Strava Matteo Maccagni)

Partenza e arrivo: Tavernerio

Distanza: 25 km

Dislivello: 855

© RIPRODUZIONE RISERVATA