Mtb e ciclismo su strada: nell'anno della pandemia l'aumento è impressionante

Dai dati della piattaforma Wikiloc si registra un incremento del 100% nei percorsi caricati e condivisi, tra questi molti sono ciclistici. La Lombardia è la regione più attiva.

Foto: fonte Wikiloc

Il dramma della pandemia di covid-19 ha avuto tra i pochi risvolti positivi quello di avvicinare molte persone allo sport e alla natura. Occasione per uscire dalla dimensione domestica, per alleggerire la mente e distrarsi da un presente difficile, in questo ultimo anno l'attività fisica all'aperto ha registrato un aumento strabiliante, addirittura del 100%.

A certificare a livello numerico quello che quotidianamente è sotto gli occhi di tutti sono i dati di Wikiloc, piattaforma gratuita per la condivisione di tracce sportive. Dai loro dati sul caricamento delle attività si nota che la pratica della moutainbike è aumentata del 99%, mentre quella del ciclismo su strada dell'80%. Sono questi gli sport più scelti dagli italiani per distrarsi, insieme al trekking che, anche per la sua semplicità organizzativa, in alcune regioni come la Lombardia arriva a registrare un +134%.

Pedalare e camminare sono state le attività più preziose per contrastare i mesi di restrizioni: se all'inizio di marzo 2020 tutte le attività sono state inevitabilmente contenute dal lockdown, dai mesi successivi c'è stata la voglia di recuperare il tempo perso. In particolare l'agosto scorso non è stato sprecato: in quel mese sono stati caricati più di 100mila nuovi percorsi sul territorio italiano, dei quali 34mila di trekking e 21.700 di mtb.

A livello geografico, la Lombardia e il Veneto sono state le regioni più attive. Nel periodo di riferimento da maggio 2020 a febbraio 2021, sono state caricate rispettivamente 137.200 e 90.300 attività. L'incremento registrato è del 93% in Lombardia e del 120% in Veneto. Se guardiamo solo ai dati del ciclismo su strada l'aumento è stato del 72% in Lombardia e del 92% in Veneto.

Dati che certificano quello che è visibile a colpo d'occhio girando per i parchi delle città o guardando i dati impressionanti del mercato delle biciclette nell'ultimo periodo in Italia, con anche tantissime ebike vendute, che consentono anche a molti neofiti di avvicinarsi con facilità alle due ruote.

Ma non solo la mountain bike, il ciclismo su strada e il trekking hanno visto un aumento della loro pratica sportiva. Anche altri sport come la corsa e il trail running hanno avuto un notevole aumento rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Ad esempio, l’attività di trail running in Italia è cresciuta del 78%.

Tanto sport anche in Europa

Anche all'estero lo sport ha registrato un incremento notevole. Abbiamo già visto come, anche in quella che è già la patria della biciclette, l'Olanda, le vendite siano continuate a crescere in modo incredibile. Del resto, questo terribile 2020 è stato un anno molto simile in tanti paesi europei. Da maggio 2020 e fino a febbraio 2021, rispetto allo stesso periodo tra il 2019 e il 2020, anche paesi come Belgio (134% di aumento), Paesi Bassi (115%), Danimarca (115%), Polonia (100%) e Svezia (95%), hanno avuto una forte crescita delle attività caricate su Wikiloc.

Wikiloc 22 milioni di percorsi e voglia di condividere

Un aumento della voglia di praticare attività fisica all'aperto che speriamo non venga perso da un ritorno alla normalità, magari in associazione ad una tanto attesa pratica del nuoto o della palestra, appena potranno riapartire. “Questo approccio con la natura e lo sport ci incoraggia a continuare a lavorare sodo, affinché tutti coloro che, anno dopo anno, continuano oppure iniziano adesso a godersi le attività all’aperto, trovino in noi un buon alleato” scrivono dal team di Wikiloc.

La piattaforma, che è disponibile in 21 lingue, ha 7 milioni di membri e 22 milioni di percorsi caricati dalla comunità per la comunità stessa, con traccia gps, racconto e foto dell'uscita, con informazioni e consigli. "Dal 2006 il nostro obiettivo è sempre lo stesso: aiutare le persone ad avere migliori esperienze in comunità, nelle loro attività all’aperto. Inoltre, vogliamo sostenere la conservazione della natura ispirando buone pratiche e implementando azioni che contribuiscano alla sua conservazione."

© RIPRODUZIONE RISERVATA