di Alfredo Colella - 18 luglio 2019

Bee grip, il nuovo nastro di Bike Ribbon

Il nuovo nastro di Bike Ribbon trasmette alle mani il massimo comfort possibile e allo stesso tempo una presa sicura e stabile. Il motivo grafico a due tonalità riprende la tipica struttura esagonale del favo di un alveare
1/4 Il nuovo nastro Bee grip è disponibile in quattro colorazioni

1 di 3
Bike Ribbon, azienda di Carate Brianza specializzata in nastri per bicicletta, ha recentemente presentato un nuovo ed interessante prodotto: Bee Grip, un nastro che prende nome e spunto dalle caratteristiche fisiche del miele d’api: estrema morbidezza e malleabilità, unite a viscosità e alto potere adesivo. Il risultato è un nastro che trasmette alle mani il massimo comfort possibile e, allo stesso tempo, una presa sicura e stabile.
La grande novità introdotta da Bee Grip è riuscire a compensare anche le micro-vibrazioni derivanti da telai molto rigidi, diminuendo quindi la sensazione di stanchezza o dolore anche in presenza di bici ultraveloci ma dure o di percorsi offroad.
Edoardo Alberti, responsabile ricerca & sviluppo di Bike Ribbon, ci tiene a sottolineare come dietro questo nastro ci sia una ricerca dei materiali difficile da spiegare in poche parole, così come arduo è riuscire a trasmettere quella soffice sensazione di comfort che, invece, è subito apprezzabile non appena si impugna un manubrio rivestito con Bee Grip.
Tecnicamente parlando, Bee Grip utilizza un composito a doppio strato: morbido poliuretano in superficie, con una base in EVA elastica e reattiva. Questa accoppiata costituisce un connubio ideale in grado di rendere piacevole e performante l’esperienza in bici, poiché una presa comoda e sicura va a vantaggio di una guida più efficace. Lo spessore piuttosto elevato (3 mm nella porzione centrale) gioca a favore di un corretto e completo assorbimento delle vibrazioni stradali.
Siamo consci che un nastro da solo non può risolvere uno dei problemi attualmente più diffusi, cioè lo stress derivante da strade con fondi sconnessi. In associazione a dispositivi specifici adottati dai vari produttori, però, contribuisce tangibilmente a migliorare l’esperienza in bicicletta tanto che, se tolto, la differenza viene subito percepita.
La base del nastro adotta un bi-adesivo a doppia azione: da una parte il lato sul nastro si fissa in modo permanente, dall’altra il lato che aderisce sulla piega fissa il nastro ma garantisce comunque una rimozione priva di residui di materiale.
Esteticamente, Bee Grip risulta accattivante grazie ad un motivo grafico a due tonalità che riprende la tipica struttura esagonale del favo di un alveare. Sono quattro le colorazioni al momento disponibili: nera, gialla, verde fluo e rosa fluo.
Bee Grip è venduto ad un prezzo indicativo di 25 Euro.
© RIPRODUZIONE RISERVATA