Nathan Haas alla Unbound gravel 2022 con una Colnago speciale dal design retrò

Il ciclista australiano si presenterà al via della gara da 200 miglia della prestigiosa Unbound con una bicicletta gravel firmata Colanago e personalizzata coi colori del Kansas

La G3X-Art Decor che userà Nathan Haas per l'Unbound 2022 (foto Colnago)

Alla Garmin Unbound Gravel 2022 non mancherà nemmeno Nathan Haas, ex pro del World Tour che ha virato per il mondo della ghiaia, ed è sponsorizzato dal marchio italiano Colnago. Proprio la storica azienda di Cambiago ha realizzato per l'occasione un'edizione speciale, che riprende il gusto vintage anni '90 e strizza l'occhio allo stato americano nel quale la gara si svolge. I colori della G3-X infatti, sono proprio quelli della bandiera del Kansas. In più, sul telaio è riportata la frase latina "ad astra per aspera", letteralmente "attraverso le asperità sino alle stelle", che è il motto del Kansas e incarna lo spirito dei pionieri e degli innovatori.

La bici è il secondo design di una serie di cinque G3-X che verranno proposte nell’anno 2022 e che non sono destinate alla vendita. Una bicicletta unica, verniciata Art Decor proprio per Nathan Haas e l'Unbound Gravel. l look di Nathan è curato dal designer Richard Pierce che, in collaborazione con Colnago e Castelli, ha portato anche alla realizzazione di una speciale divisa ispirata alle tendenze nel mondo del ciclismo degli anni Duemila, sempre con un mix di passato e moderno.

Tornando alla bici, la G3-X è il modello specifico per l'utilizzo gravel: rispetto alla Prestige, uno dei telai di maggior successo nella storia del ciclocross, la, G3-X è studiata per superare le barriere del circuito. Ha una geometria ottimizzata a montare pneumatici di dimensioni maggiori, con angolo di sterzata e lunghezza complessiva progettati per offrire maggiore stabilità e comfort alle alte velocità. Inoltre, sulla G3-X è possibile montare fino a quattro portaborracce, insieme ai bagagli se necessari, per le pedalate più lunghe. Un ultimo dettaglio-chicca è il disegno sul tubo orizzontale: un omino che pedala con sulle spalle il trifoglio simbolo della Colnago che, unita ai colori vivaci, rende la bici estremamente simpatica.

1/13

Colnago da sempre nella sua storia vuole innovare e segnare in modo speciale i passaggi epocali, fin dall'inizio dell’attività nel 1954, passando per le collaborazioni con i campioni del ciclismo degli anni 60’-70’, i capolavori in acciaio come Master e Arabesque, la forcella a foderi dritti, l’invenzione del carbonio e poi le verniciature decorate dei primi anni Duemila, vere e proprie opere d’arte. Questo stile è quello che caratterizza anche la G3-X. Per arrivare in fondo ai 200 miglia, be', quello è compito di Nathan.

© RIPRODUZIONE RISERVATA