di Michele Foglio - 12 March 2015

Nilit Innergy

Una speciale microfibra in poliammide che ha proprietà Fir integrate

Nilit innergy

Allenarsi, ma anche scegliere l’abbigliamento più adatto alle nostre caratteristiche. Se è vero, almeno in parte, che la scelta della maglia e dei pantaloni che usiamo per pedalare è anche determinata dal nostro gusto estetico, quando si tratta di intimo da indossare sulla pelle cerchiamo “solo” il meglio.

Abbiamo provato un paio di calze realizzate con Nilit Innergy, una speciale microfibra in poliammide (PA) 6.6 che ha proprietà Fir (infrarosso lontano) integrate. L’additivo minerale che si trova nella fibra converte l’energia termica del nostro corpo producendo un riscaldamento profondo e delicato. Questo calore, emesso dalle fibre, dà energia al nostro fisico mentre facciamo attività fisica.

 

Il nostro test delle calze realizzate con Nilit Innergy

Bisogna innanzitutto dire che hanno un'ottima calzata: sono ben disegnate per assecondare al meglio il movimento nella zona della caviglia, senza che il tessuto formi delle pieghe fastidiose proprio sull'articolazione durante il gesto della pedalata. Anche il tallone alloggia perfettamente e non si sentono le cuciture: il tessuto è distribuito in modo ottimale. Infine, l'elastico. Spesso risulta problematico se non è ben fatto, qui è molto alto: anche dopo un test di quattro ore non mi ha infastidito e non ha lasciato segni sullo stinco, in quanto stringe a dovere sfruttando però un'area ampia. Queste calze hanno una termoregolazione ottimale, le ho testate passando dai gelidi 3 gradi fino ai 15 gradi più primaverili percependo il piede sempre alla giusta temperatura (e alla giusta traspirazione). Anche in caso di utilizzo con i copri scarpe invernali ho appurato che riescono a mantenere la giusta temperatura.

Il nostro giudizio: le calze si sono comportate a dovere! 

Per leggere il nostro articolo precedente dedicato a Nilit Innergy clicca qui.

 

SEGUICI ANCHE SU: NEWSLETTER FACEBOOK TWITTER

© RIPRODUZIONE RISERVATA