Oro di Colbrelli: anche nel ciclismo l'Italia è campione d'Europa

Con una gara strepitosa, l'italiano Sonny Colbrelli ha conquistato la medaglia d'oro nella prova in linea degli Europei di ciclismo su strada che si sono tenuti a Trento. Ha battuto sul finale, con una volata eccezionale, il belga Remco Evenepoel. E' il quarto titolo europeo consecutivo per l'Italia.

(Foto da Federciclismo)

Dopo la nazionale di calcio maschile, dopo quella di pallavolo femminile, dopo una stagione unica alle Olimpiadi e alle Paraolimpiadi, l'Italia esulta ancora come campione d'Europa, anche nel ciclismo. Sonny Colbrelli, 31 anni, con un sorpasso finale e una volata potentissima, ha strappato l'oro e il titolo europeo al giovane 21 enne belga Remco Evenepoel, regalando all'Italia un altro giorno indimenticabile. E' il quarto titolo europeo consecutivo per la Nazionale Italiana di ciclismo, dopo quello di Matteo Trentin nel 2018, di Elia Viviani nel 2019 e quello di Giacomo Nizzolo l'anno scorso. Primo posto anche nel medagliere della rassegna continentale, grazie alle 8 medaglie totali: 4 ori, 3 argenti e 1 bronzo.

“Sono contento. Non era facile, soprattutto perché partivo come favorito e correvamo in casa, quindi la pressione era doppia. - ha detto Colbrelli dopo la vittoria - Io e i miei compagni stavamo molto bene e volevo finalizzare il lavoro di tutti. Quando è scattato Remco ci ha spezzato. Sull’ultima salita ero al limite, ma ho resistito...". Ha resistito fino alla volata finale, dove ha dato tutto, continua il ciclista bresciano: "Dopo aver preso l’ultima curva in testa ho capito che avrei vinto. Oggi è andato tutto veramente bene, è un grande risultato per la mia carriera e per quello che potrò fare in futuro”. Grande soddisfazione per il ct Davide Cassani: “E’ la vittoria di tutti, dei corridori, dello staff e della Federazione intera. Ci abbiamo sempre creduto, ero certo di avere una grande squadra. Avevamo preparato questa gara da 5 mesi ed i ragazzi erano tutti con me.” Poi prosegue emozionato: ”Sono commosso, sto provando emozioni indescrivibili. D’altronde faccio uno dei lavori più belli del mondo!”. Il presidente del Coni, Giovanni Malagò, twittando la notizia della vittoria di Colbrelli, ha scritto: "Un'altra perla della magica estate dello sport italiano. Fantastico Sonny, complimenti a tutta la squadra, a Davide Cassani e al Presidente Dagnoni".

La strepitosa volata finale di Colbrelli

La soddisfazione di Davide Cassani

Evenepoel e il gesto dell'ombrello

Dietro a Colbrelli, arrivato al traguardo in Piazza del Duomo a Trento con il tempo di 4h19'45'', e a Remnco Evenepoel, si è aggiudicato il bronzo il francese Benoit Consnefroy. Mentre l'italiano Matteo Trentin è arrivato quarto, davanti allo sloveno Tadej Pogacar. La medaglia d'argento Evenopoel ha fatto una grande gara, cercando in tutti i modi di staccarsi per arrivare da solo al traguardo, ma Colbrelli non l'ha mai mollato, persino sull'ascesa del Bovo, riuscendo a rimanergli dietro per poi superarlo nel tratto finale, con una volata che non gli ha lasciato scampo. Preso dallo sconforto per la sconfitta, il giovane belga si è lasciato scappare il gesto dell'ombrello, salvo poi congratularsi con il vincitore: "Per me è stata una giornata molto amara, perché non so se potrò avvicinarmi così tanto a una vittoria del genere su un percorso così - ha spiegato Evenepoel intervistato dopo la gara -. E non posso prendermela con Colbrelli, è stato fortissimo e ha meritato di vincere. Ha avuto anche un momento complicato, ma non ha ceduto. Poi ha uno sprint migliore rispetto a me, ha scommesso su quello e ce l'ha fatta".

© RIPRODUZIONE RISERVATA