Perché è così attesa la gara di ciclocross in Val di Sole

Un appuntamento storico per una gara unica, che si correrà interamente su percorso innevato, nella splendida cornice trentina della Val di Sole, a Vermiglio, per la prima volta teatro di un evento mondiale di ciclocross. Lo spettacolo è assicurato.

Daan Soete prova il percorso (foto Val di Sole Bike Land)

E' stato definito "l'evento più innovativo nel mondo del ciclocross in tempi recenti”. A dirlo è Tomas Van den Spiegel, Ceo di Flanders Classics, la società che coordina la Coppa del Mondo di Ciclocross. Ma perché l'evento che inizia oggi a Vermiglio, in Trentino, con le prove del percorso e vedrà il suo clou domani pomeriggio con le gare vere e proprie è così importante? Prima di tutto perché l'appuntamento segna il ritorno in italia dei Mondiali di Ciclocross, dopo cinque anni di assenza. In secondo luogo, ma forse è la motivazione più importante, perché potrebbe essere un banco di prova fondamentale in vista di un possibile inserimento della disciplina nei Giochi Olimpici Invernali, un posto dibattuto e ancora tutto da conquistare e questa tappa è pensata anche per pungolare il comitato olimpico. La novità straordinaria (anche se già capitata in altre occasioni) è rappresentata dalla neve: per la prima volta una prova dei mondiali di ciclocross è stata studiata per essere disputata specificamente su fondo nevoso. E se le gare di ciclocross sono già altamente spettacolari normalmente, basta poco per immaginarsi quali scene epiche attendono i corridori e tutti coloro che faranno il tifo in questa due giorni di grande sport a 1200 metri di quota. Infine, dato da non trascurare, partecipaeranno atleti di prim'ordine del panorama ciclistico internazionale, a cominciare dall'attesissimo campione olimpico di mtb Tom Pidcock, e dall'altro fenomeno Wout Van Aert , tre volte Campione del Mondo Elite di ciclocross e autore di imprese anche su strada. La sfida degli Elite Uomini è in programma per domenica 12 dicembre alle 14.55. Sulla linea di partenza nell'area dei Laghetti di San Leonardo non mancheranno anche altri protagonisti della stagione del ciclocross, dal leader di Coppa del Mondo Eli Iserbyt a Quinten Hermans. Gli italiani Gioele Bertolini e Jakob Dorigoni proveranno invece a regalare soddisfazioni ai colori azzurri. L'appuntamento Elite donne è fissato sempre per domenica 12 ma alle 13, anche qui si preannuncia una sfida da non perdere: molto attesa la campionessa intramontabile Marianne Vos, insieme a Denise Betsema e Annemarie Worst. A impensierire le olandesi ci proveranno la magiara Blanka Kata Vas e le atlete di punta italiane Alice Arzuffi ed Eva Lechner.

1/2

Il percorso nella cornice di Vermiglio (foto Val di Sole Bike Land)

"Dal 2018 investiamo nel ciclocross, - ha detto Thomas Van den Spiegel, amministratore di Flanders Classics - è molto spettacolare e televisivo. E’ una disciplina invernale ed abbinarla alla neve è un esperimento interessante. Val di Sole è il posto giusto per proiettare il ciclocross e i suoi campioni verso il sogno olimpico dando a questa collaborazione una continuità negli anni". "Siamo un piccolo comune in una grande provincia - ha aggiunto il sindaco di Vermiglio, e direttore del Consorzio Pontedilegno, Tonale Michele Bertolini - che crede nel ciclismo. Ho lanciato l’idea sei mesi fa ed ho trovato terreno fertile: oggi siamo pronti a vivere questa prima esperienza con la Coppa del Mondo di Ciclocross sicuri che ci regalerà piena soddisfazione". Mentre Luciano Rizzi, presidente Apt Val di Sole e Grandi Eventi Val di Sole ha detto: "Noi facciamo turismo e i grandi eventi servono a questo: non a caso siamo stati riconosciuti e premiati dalla UCI come destinazione ciclistica. Quando siamo partiti nella MTB nel 2008 non ci credeva nessuno, ma la nostra provincia è stata lungimirante allora e sta confermando di esserlo ora. Per il nostro territorio, il ciclocross è un’autentica novità ma ci siamo catapultati su questa nuova avventura con grande entusiasmo nonostante siano trascorsi pochi mesi da un Mondiale di MTB estremamente impegnativo. Questa disciplina negli ultimi anni ha sfornato alcuni degli atleti più amati e spettacolari del ciclismo mondiale. E chissà che la particolarità del fondo nevoso non possa esaltare un altro giovane talento in cerca di consacrazione".

Dove vedere la diretta della gara

Daan Soete prova il percorso (foto Val di Sole Bike Land)

Con queste premesse è evidente che si tratta di una gara da non perdere. Verrà in aiuto la grande copertura televisiva con segnale diffuso anche sulle piattaforma Facebook e Youtube dell'Unione Ciclistica Internazionale. In Italia la copertura in tv sarà garantita da Raisport e da Eurosport, che diffonderà il segnale in tutta Europa. Nel Nord America sarà Flo Sports a trasmettere l'evento, mentre in Australia Fox Sports. In Belgio, dove la tradizione di ciclocross è enorme e prestigiosa, trasmetteranno Telenet, Proximus, Vrt e Rtbf; nei Paesi Bassi Nos mentre L'Equipe Tv in Francia.

Programma

Sabato 11 Dicembre
12.30-14.00 - Ispezione Percorso
14.00-16.00 – Prove Libere
16.00-17.00 - Registrazioni

Domenica 12 Dicembre
09.00-11.00 – Registrazioni
11.00-13.20 - Prove Libere
13.30 – Gara Donne Elite
14.55 – Gara Uomini Elite

Daan Soete prova il percorso (foto Val di Sole Bike Land)

Alcune informazioni sul Ciclocross

Disciplina in Italia meno conosciuta, sfruttata spesso per la preparazione invernale, si svolge proprio nella stagione fredda. Le gare si svolgono su un circuito di lunghezza che può variare dai 2,5 e i 3,5 km, con tracciati anche molto tortuosi ed ostacoli sia naturali che artificiali, come piccole barriere da saltare o scalinate. Queste difficoltà esaltano le doti tecniche degli atleti, già messi alla prova dalle condizioni del terreno, spesso molto fangoso. Inevitabile che questi in molti tratti siano costretti a scendere dalla bici e a caricarsela in spalla, percorrendo di corsa i punti meno praticabili. Questo gesto è una peculiarità del ciclocross che lo rende molto vario e spettacolare. Allo spettacolo contribuisce anche la durata delle gare, che è di 60 minuti: in questo modo sono competizioni molto combattute dall'inizio alla fine, corse a grande intensità. Anche per il pubblico che assiste e fa il tifo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA