Portoferraio: Bertolini-Teocchi

Il valtellinese si conferma leader Uomini Open, mentre cambia la leadership femminile. Tra gli Juniores Stefano Sala si veste di rosa

Portoferraio: bertolini-teocchi

A Portoferraio, sull'Isola d’Elba, si è svolta la seconda tappa del Giro d’Italia Ciclocross, “Memorial Ugo Somigli”. Tra gli uomini lo show è stato tutto di Gioele Bertolini (Selle Italia Guerciotti Elite), che nelle fasi cruciali della corsa ha girato come un orologio svizzero sempre sul tempo di 7’25”. Dietro di lui la maglia bianca Nadir Colledani (Trentino Rosa Anima Nera), dopo i primi due giri, è riuscito a lanciarsi all’inseguimento, agganciando la maglia rosa in testa. I due rimangono davanti insieme per poco meno di due giri, mentre dietro Marco Ponta (Cs Esercito - Selle Smp Dama Merida Drc), autore fino a quel momento di una gara regolare, riesce, complice una scivolata di Bertolini, a superarlo momentaneamente in testa. La rimonta del valtellinese è a dir poco rabbiosa: risale in sella, supera Ponta e all’ultimo giro resta tutto solo in testa, bissando cosi’ il successo che aveva ottenuto sette giorni fa a Fiuggi, nella tappa inaugurale del Gic. La maglia bianca di miglior giovane resta ancora a Gioele Bertolini, ma nella prossima tappa sarà vestita di nuovo da Nadir Colledani.

 

Lo scontro fra le Donne Open

Tra le Donne Open grande prova di Chiara Teocchi (I.Idrodrain Bianchi): l’atleta, al primo anno da Under 23, ha conquistato la testa della corsa al primo giro, approfittando del ritardo di Alice Maria Arzuffi (Selle italia Guerciotti), che partiva con la maglia rosa dopo il successo di Fiuggi. Al termine del secondo giro la Arzuffi è riuscita a rimontare portandosi alla ruota della Teocchi, ma da lì è partito il suo grande forcing che non ha lasciato scampo all’avversaria. Dietro di loro riesce a conquistare la terza posizione Nicoletta Bresciani (Scott) dopo una condotta di gara regolare. Grazie a questo successo la Teocchi veste la maglia rosa: in classifica generale è a pari punteggio con la Arzuffi. La maglia bianca, simbolo della migliore giovane, viene vestita da Alice Torcianti (Superbike Team), che ha chiuso con un ottimo quarto posto nella classifica finale di tappa.

Nella categoria Juniores

Tra gli uomini Juniores si è vissuta una gara al cardiopalma, con continui cambiamenti in testa alla corsa: la maglia rosa Giorgio Rossi (I.Idrodrain Bianchi) ha preso la testa della corsa al primo giro, ma Antonio Folcarelli (Drake Team Nw Sport), Jakob Dorigoni (Cadrezzate-Guerciotti) e Stefano Sala (Selle Italia Guerciotti) non gli hanno lasciato grande spazio. La lotta al vertice e’ stata senza esclusione di colpi, con questi corridori che si sono alternati in testa giro dopo giro. Solo nel finale Stefano Sala è riuscito a spuntarla davanti a Rossi e a Dorigoni, che sono arrivati a pochi metri l’uno dall’altro. In virtù di questo successo la maglia rosa passa sulle spalle di Stefano Sala, che in classifica generale ha lo stesso punteggio di Giorgio Rossi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA