Presentata la maglia per il ciclismo alle Olimpiadi di Tokyo

Cerimonia ufficiale per la presentazione della nuova maglia e della nuova bicicletta. Il ciclismo italiano sarà per la prima volta portabandiera al Giochi.

La nuova maglia della nazionale di ciclismo per le Olimpiadi è stata svelata nel Salone d'Onore del Coni, alla presenza del presidente del Coni Giovanni Malagò e del Cip Luca Pancalli, la maglia che le nazionali di ciclismo utilizzeranno in occasione delle Olimpiadi e Paralimpiadi di Tokyo. Presenti anche il Segretario Generale del CONI Carlo Mornati, il presidente della Fci Cordiano Dagnoni, il Direttore Tecnico delle Nazionali Davide Cassani e Elia Viviani, oro olimpico nel Omnium nel 2016 e portabandiera, insieme a Jessica Rossi, ai prossimi Giochi, in rappresentanza della folta pattuglia dei ciclisti italiani che voleranno nel Sol Levante questa estate.

La nuova maglia #tokyo2020 dei nostri azzurri è firmata Castelli Cycling, mentre la bicicletta è di Pinarello.

Il ciclismo italiano sarà per la prima volta portabandiera al Giochi. ''Il ciclismo paralimpico è una delle risorse del movimento. La Fci è stata una delle prime a ricondurre sotto la propria egida l'attività paralimpica e questo legame si è rafforzato negli anni. La maglia che presentiamo oggi è il simbolo di un'Italia che vince e che si fa rispettare - ha detto Luca Pancall -. Il mio pensiero va in questo momento ad uno dei massimi rappresentanti del movimento, che ha onorato al meglio i nostri colori: Alessandro Zanardi. A Tokyo sarebbe stato uno dei protagonisti proprio con questa maglia, se la merita e faremo in modo che sia orgoglioso di noi".

© RIPRODUZIONE RISERVATA