Riparazioni e un buon caffè: il van di Selle Royal si rimette a viaggiare in cerca di ciclisti

Dopo la pausa per la pandemia, torna sulla strada il van doppio del progetto "Support Cyclist On The Road": metà caffetteria e metà officina di riparazione per le biciclette. Ecco le tappe dove trovarlo appostato ad aspettare ciclisti bisognosi di un check-up al proprio mezzo o di una pausa di ristoro.

Sembra un normale chioschetto-bar su ruote, ma quando ci giri attorno, scopri che è anche una ciclofficina per biciclette. E' il van del progetto "Support Cyclist On The Road", che in questi giorni, dopo lo stop per la pandemia, si è rimesso in moto per offrire assistenza ai ciclisti e un buon caffè. Il progetto è ideato e realizzato dall'azienda italiana Selle Royal per sostenere la mobilità urbana e il cicloturismo. Il van, dopo aver girato l'Europa attraversando Italia, Austria, Germania e Olanda, riprende il viaggio per arrivare in quei luoghi del Nordest che stanno sposando una filosofia vicina ai ciclisti.

Le tappe

Il primo appuntamento, il 25 luglio, è a Musile di Piave, presso il chiosco Salsi 17, sulla ciclabile che collega Treviso a Jesolo, in Veneto. Il 31 luglio e il 1 agosto l'appunamento è invece a Torbole, che dà sul pezzetto trentino del Lago di Garda. Il 4 e il 5 settembre il van farà tappa al Venice Bike Trail, sito di noleggo di Kayak e bici lungo la ciclabile del fiume Sile, nuovamente in provincia di Treviso (Selle Royal ha sede in provincia di Vicenza a Pozzoleone). L'ultimo appuntamento del programma estivo (ma potrebbero anche aggiungersi altre date) sarà Mantova, domenica 12 settembre, in concomitanza con il Festival Letteratura, uno degli appuntamenti culturali più attesi d'Italia.

Condividere la passione per le bici

L'obiettivo è quello di "supportare" la passione per la bicicletta a trecentosessanta gradi, non solo con le selle. Il van sarà a disposizione per un check up, per eseguire qualche riparazione di emergenza ma anche per fare quattro chiacchiere sulla bici e sulla mobilità, accompagnando il tutto con un buon caffè professionale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA