Lo smartwatch top di gamma di Garmin si aggiorna: ecco il Fēnix 7

Fēnix, la serie ammiraglia per l'outdoor degli smartwach di Garmin, si aggiorna con un nuovo prodotto, il Fēnix 7. Vediamo le principali caratteristiche che potrebbero interessare ai ciclisti (e non solo) e le novità che lo differenziano dai precedenti modelli, come il touchscreen o la piccola torcia integrata nella cassa, oltre alla maggiore durata della batteria e alle nuove funzioni di assistenza all'allenamento.

Crediti delle foto della pagina: Garmin

Era nell’aria e gli appassionati di tecnologia sportiva aspettavano il suo arrivo con la solita grande attesa che si riserva alle novità importanti. Garmin ha finalmente presentato lo smartwatch Fēnix 7, la nuova generazione della gamma ammiraglia di orologi multisport del marchio americano. La serie Fēnix, da sempre punto di riferimento per tutti gli appassionati delle attività outdoor, è uno sportwatch pensato per chi ama spaziare quotidianamente tra tanti sport diversi, o ama divertirsi – e allenarsi - in mezzo alla natura. Oltre alle consuete caratteristiche di registrazione e monitoraggio studiate per una moltitudine di attività diverse, dal ciclismo allo scialpinismo, dallo yoga alla forza funzionale, i Fēnix si caratterizzano per la qualità delle mappe mondiali a colori, che nel 7 sono già precaricate e pronte all’uso o scaricabili gratuitamente, in base ai modelli. Proprio la presenza delle mappe e la possibilità di seguire la navigazione, rendono il Fēnix sfruttabile, oltre che per registrare le tracce dei propri giri o impostare gli allenamenti, a tutti gli effetti anche come navigatore durante uscite ciclistiche posizionandolo sul manubrio tramite un apposito supporto, anche se ovviamente con una dimensione del monitor e chiarezza delle indicazioni inferiore rispetto a un ciclocomputer.

Nel decimo anniversario della serie Fēnix

"La serie fēnix ha avuto, e ha tutt’ora, un posto di riguardo tra i prodotti che l’azienda ha presentato negli ultimi anni. – ha dichiarato Stefano Viganò, Amministratore Delegato di Garmin ItaliaSiamo davvero molto felici di presentare oggi questa nuova e innovativa versione, proprio nel decimo anniversario dal suo debutto ai polsi dei più grandi sportivi. Quelli della famiglia fēnix non sono solo sportwatch, ma simboli di una passione da indossare e da raccontare sempre, durante la propria quotidianità e durante l’attività sportiva. Vere e proprie icone del percorso verso il raggiungimento di un grande sogno". Un orologio da sogno dunque, anche per quanto riguarda il prezzo realtivamente alto, ma è un prodotto sicuramente altamente performante e versatile, perfetto per gli atleti esigenti che amano diversificare e stare in mezzo alla natura. Tra le attività precaricate ha sia il ciclismo su strada e quello indoor, sia la mountain bike. Ma vediamo quali sono le caratteristiche e le novità più significative rispetto al Fenix 6.

1 di 7

Una delle novità che salta subito all’occhio è sicuramente l’introduzione del touchscreen, modalità d’uso che si affianca a quella tradizionale a pulsanti per una navigazione combinata reattiva all’interno delle sezioni e in particolare nella gestione delle mappe, inevitabilmente più macchinosa quando si usano solo i tasti. Anche i pulsanti sono stati modificati, con l’inserimento di protezioni Button Guard e contrafforti in metallo, a favore della massima precisione nell’individuare il tasto Start-stop anche con i guanti. Oltre a questa rivisitazione, l’estetica appare rinnovata anche per l’estensione della lunetta, che ora arriva a coprire le anse, offrendo un tocco di pulizia (i bulloni sono stati spostati proprio sulle anse, lasciando il quadro molto lineare) e lucentezza ma anche protezione.

L’altra novità molto evidente è che, sul modello Fēnix 7X è stata introdotta, integrata nella cassa, una torcia multi-Led. Si tratta di una sorgente luminosa multiuso che può rivelarsi preziosa in termini di sicurezza, sia nelle attività outdoor sia durante la quotidianità. Si può attivare una luce rossa, anche in modalità stroboscopica, come visibilità in strada o come segnale di rischiesta di soccorso, oppure una luce bianca a flusso regolabile. Nella modalità corsa, la luce seguirà la cadenza del runner, alternando il bianco e il rosso ad ogni oscillazione del braccio.

Importante anche il miglioramento dal punto di vista della durata: nella versione "solar" è aumentata la superficie di raccolta dell'energia solare, permettendo il raddoppio dell’energia immagazzinata rispetto alla generazione precedente. I modelli 7X Solar Power Glass e Solar Power Sapphire dilatano i periodi tra la necessità di una ricarica e l’altra fino a 5 settimane in modalità smartwatch e fino a 6 giorni in modalità Gps.

Un’altra caratteristica che potrebbe interessare i ciclisti è sicuramente la maggiore precisione del segnale satellitare. Oltre a supportare tutti i principali sistemi satellitari, Gps, Glonas e Galileo, è stato introdotto nelle versioni solar e zaffiro il multi-band gps. La ricezione cioè di frequenze multibanda (con la ricezione anche della frequenza L5 aggiuntiva) che consente una maggiore precisione del segnale anche in condizioni di scarsa visibilità del cielo e riduce gli errori di posizionamento dovuti al multipath, la riflessione anomala del segnale satellitare in presenza di ostacoli o superfici riflettenti come canyon o neve. "Quando fu inizialmente concepito il sistema GPS, - si legge sul sito di Garmin - venivano utilizzate due frequenze, la L1 e la L2. La prima era la frequenza pubblica, gratuita e primaria per l’uso da parte di civili. La seconda frequenza (L2) era riservata all’uso militare e poteva essere utilizzata solo con una chiave crittografica. Negli ultimi 40 anni, la comunità GPS si è resa conto di poter modernizzare i segnali e migliorare la precisione ad uso civile, garantendo comunque alle forze armate alcuni privilegi ad essi riservati. Pertanto, è stata aggiunta per il GPS una nuova frequenza, la L5, e, nel 2009, sono stati lanciati in orbita satelliti con questa funzionalità. Le caratteristiche del moderno segnale L5 sono migliori di quelle del segnale L1 e, lavorando simultaneamente, possono offrire una maggiore precisione rispetto a quanto avveniva in precedenza. Quando si utilizza il segnale L5, il ricevitore può sfruttare una tecnologia più evoluta per selezionare i segnali più corretti, migliorando così l’accuratezza della localizzazione".

A braccetto con la precisione del segnale, va anche un’altra novità assoluta per la serie Fēnix: la funzione Up Ahead, che offre le posizioni esatte delle stazioni di soccorso, dei sentieri, delle svolte, dei ristori e dei Point of Interest come un vero roadbook. Sono anche disponibili le metriche delle prestazioni come la distanza e l’ascesa residua in riferimento ai checkpoint definiti dall’utente, una funzione utile a gestire il tempo e le energie soprattutto durante una competizione.

Il Fēnix 7 è uno smartwatch che, come ormai molti sul mercato, è fatto per monitorare costantemente il corpo, non solo sotto sforzo, per poter parametrare i dati e offrire valutazioni sul carico e consigli su come gestire gli allenamenti successivi. Rileva la saturazione del sangue, la "Body Battery" e la "Fitness Age". Una nuova funzione è il Real-Time Stamina, che consente agli atleti di monitorare i livelli energetici durante le sessioni di corsa o le attività in bici. Dopo le attività, il Recovery Time Advisor analizza i dati per suggerire il giusto tempo di recupero, mentre il feed di allenamento giornaliero indica il training di corsa o di bici consigliato in base allo stato e al carico dell’allenamento svolto, oltre al livello di forma generale. Tra i paramentri analizzati, c’è ovviamente il monitoraggio costante della frequenza cardiaca al polso, che grazie al nuovo sensore cardio Bio-sensor di quarta generazione è stato reso ancora più preciso in tutte le versioni.

Le versioni sono addirittura 22, e variano per dimensione della cassa (da 42mm nella versione S, 47mm e 51mm nella versione X), tipologia di vetro, possibilità di una parziale ricarica solare e materiali che lo compongono. C'è solo l'imbarazzo della scelta. I modelli Fēnix 7S, fēnix 7 e fēnix 7X, sia versione standard non solar che Solar e Sapphire Solar Edition sono disponibili presso i canali vendita ufficiali a partire da 699.99 euro. La versione Sapphire Solar costa 899.99 euro con la cassa da 47 mm e 1199 euro con la cassa da 51 mm.

© RIPRODUZIONE RISERVATA