di Luca Speciani - 30 September 2014

Strategia antinfiammatoria

Un piatto saporitissimo, ricco di proteine e preziosi nutrienti. Grazie agli acidi grassi polinsaturi contenuti nel salmone, ricco di omega 3, e le fibra insolubile apportate dai legumi

Strategia antinfiammatoria

Ecco un piatto semplice e gustoso, pressoché completo, in grado di accontentare anche i palati più raffinati. Ogni persona con una porzione di questo piatto assume la bellezza di 68 grammi di proteine, che rappresentano un buon 70-80% del fabbisogno quotidiano di uno sportivo. Ma integra anche una certa quota di amidi, attraverso i legumi, e apporta della preziosissima fibra, necessaria al regolare transito intestinale. Chi pensa che mangiare sano voglia dire fare un grosso sacrificio dal punto di vista del gusto (pensando, magri, a pasti a base di insalatine scondite e germogli di soia al vapore) si sbaglia. Gli chef del Gruppo Ethos hanno preparato un piatto saporitissimo, ricco di proteine e di preziosi nutrienti. Il salmone, come tutti i pesci dei mari freddi, è ricco di acidi grassi polinsaturi, tra cui i preziosissimi omega 3. Gli animali che vivono in climi freddi hanno, infatti, hanno bisogno di membrane cellulari molto morbide che non si induriscano troppo con il freddo (funzione garantita, appunto, dai grassi polinsaturi).

Gli omega 3, ovvero quegli acidi grassi che presentano il doppio legame carbonio-carbonio in terzultima posizione, hanno un valore biologico particolare in quanto sono precursori di alcune molecole dette prostaglandine, con funzione antinfiammatoria. Poiché l’alimentazione occidentale è spesso povera di queste sostanze (contenute anche in altri pesci e in molti semi oleosi come noci e semi di lino), un’assunzione regolare di salmone fresco può fare solo molto bene al ciclista agonista. Questo piatto semplice presenta un’altra caratteristica positiva, grazie alla presenza dei legumi. Questi semi, spesso trascurati, sono ricchissimi di fibra insolubile che dà loro la cattiva fama di cui talvolta godono (ricordandoci, però, che possono provocare gas solo in un intestino già disturbato), ma non bisogna dimenticare che hanno una preziosissima funzione di pulizia del tubo digerente e di accelerazione della peristalsi (in grado, così, di mettere a posto anche l’intestino più riottoso). Un piatto eccellente per ogni sportivo, con pochi e salutari ingredienti per mettere nel motore la benzina giusta.

 

Trancio di salmone con legumi misti

Ricetta degli chef del gruppo Ethos (www.gruppoethos.it)

Ingredienti per 4 persone

110 g di legumi misti secchi

40 g di olio extra vergine

4 tranci di salmone

da 300 r ciascuno

150 g di pomodori ramati

1 spicchio d’aglio

Prezzemolo e maggiorana

Procedimento

Mettere in ammollo i legumi con il prezzemolo, la maggiorana e lo spicchio d’aglio per un paio d’ore. Cuocere i legumi in un tegame e portare a ebollizione fino a cottura. A parte, tritare il prezzemolo, l’aglio e i pomodori a dadini; unirli ai legumi con poca acqua e far cuocere circa 15 minuti. A questo punto aggiungere i tranci di salmone e cuocere una decina di minuti, aggiustare sale e servire.

© RIPRODUZIONE RISERVATA