Strava si rinnova con sfide di gruppo e segmenti più facili da trovare

La popolare app di tracciamento e condivisione delle attività, Strava, ha lanciato due rilevanti modifiche, volte a semplificare la pianificazione delle propire uscite e alla creazione di piccole competizioni tra gli amici: chi vuoi sfidare per primo?

Foto da facebook Strava

Viene definito l’"aggiornamento più importante dell’anno" e potrebbe semplificare le uscite quotidiane di tantissimi ciclisti. Una delle più importanti app per il tracciamento, la registrazione e la condivisione delle attività, Strava, ha appena rilasciato due nuove funzioni: le sfide di gruppo e i suggerimenti personalizzati sui segmenti. Si tratta di due miglioramenti volti a ottimizzare la fruizione degli oltre 50 milioni di ciclisti e runner che la usano, soprattutto nella versione a pagamento, e in parte anche in quella gratuita.

Le sfide di gruppo

Fino ad ora le sfide – ovvero degli obiettivi che si potevano scegliere, come ad esempio quello di pedalare per 400 km durante il mese di giugno - dovevano essere proposte direttamente da Strava alla propria community. Con questa innovazione riservata all’app per smartphone o tablet, ogni atleta potrà creare le proprie sfide da proporre fino a 24 amici da tutto il mondo. Nella versione gratuita dell’app, si potrà creare solo un massimo di 3 sfide. Si tratta di un modo per trovare motivazioni e spunti per migliorarsi tra i propri followers. Le tipologie di proposte che si possono scegliere sono tre: massima attività (si fissa un obiettivo raggiungibile, poi ogni atleta registra il massimo possibile in termini di distanza, tempo o dislivello, vince chi ha il totale più alto); prestazione più veloce (rivolta soprattuto ai runner e agli atleti in carrozzina, cui si chiede di caricare la corsa più veloce o il miglior tempo su una determinata distanza); attività più lunga (qui si può impostare la distanza minima e i partecipanti dovranno, in una sola attività, registrare la distanza massima che si riesce).

Mappe e segmenti

Per quanto riguarda le novità nelle mappe, questa funzione è stata notevolmente ridisegnata, in modo che tutti gli strumenti utili si trovino nello stesso posto. Nella sola pagina chiamata “mappe”, infatti, abbiamo a disposizione, oltre allo storico salvato da noi, sia i “segmenti” che i “percorsi” degli altri, in modo tale che sia più semplice e immediato trovare nuovi spunti per i propri allenamenti. I suggerimenti personalizzati sui segmenti, nello specifico, si basano su 6 categorie di filtro: “Esplora mete popolari”, dove si possono vedere le strade, i sentieri e i percorsi preferiti dalla community; “Scopri nuove mete”, dove puoi vedere i segmenti popolari che ancora non hai provato; “Batti il tuo record”, per visualizzare dove stai per avvicinarti a un nuovo record personale; “Scala la classifica”, per selezionare solo i segmenti in cui stai per ottenere un tempo che rientri nei top10; “Esci per un allenamento”, per avere suggerimenti su intervalli, giri o allenamenti di altri atleti; “Diventa leggenda”, per scoprire dove è alla tua portata il titolo di Local Legend, che viene assegnato a chi negli ultimi 90 giorni compie il maggior numero di attività in uno stesso posto. Nella versione non a pagamento l’utente avrà a disposizione un periodo di prova per poi essere indirizzato alla sottoscrizione per sbloccare tutte le funzionalità delle mappe.

Comunità al centro

Entrambe le innovazioni sembrano volte ad aumentare le interazioni con la comunità. Strava ha infatti svolto delle ricerche sulla motivazione degli atleti, alla luce delle quali emergerebbe che chi partecipa alle sfide è 2,5 volte più attivo di chi non lo fa, in termini di tempo dedicato all’attività. Certamente tuttavia la limitazione a 24 amici che si possono coinvolgere nella sfida potrebbe essere spiacevole per chi ha gruppi di ciclismo più ampi, ma questo limite potrebbe essere rivisto in futuro. Vedremo intanto come sarà la risposta degli utenti a queste innovazioni e quali strade prenderanno le proposte a venire.

© RIPRODUZIONE RISERVATA