Treni per l'Emilia-Romagna: a luglio superati i numeri pre-pandemia, e cresce l'abbinamento con la bicicletta

L'uso del treno sta tornando a livelli prepandemia, anzi li supera, come risulta dai dati dei treni regionali dell'Emilia Romagna, che hanno registrato numeri altissimi a luglio. In crescita anche l'uso del treno abbinato a trekking o bicicletta

crediti foto: mobilità regione Emilia Romagna

Oltre 3 milioni e 200 mila passaeggeri hanno utilizzato nel mese di luglio i treni regionali di Trenitalia in Emilia-Romagna. Si tratta di numeri alti, il 10% in più delle presenze registrate nel 2019, l'ultima estate prima della padenemia che ha bloccato molti spostamenti. Tra le destinazioni scelte maggiormente, spiccano le località costiere come Rimini, Riccione, Cervia-Milano Marittima. Questi siti del turismo balneare sono però seguiti da città d'arte come Ferrara, Modena, Ravenna, Bologna, Parma e Reggio-Emilia.

"In crescita anche i viaggi verso destinazioni punto di partenza per forme di turismo che, abbinando il treno al trekking o alla bicicletta, offrono nuove opportunità di scoperta del territorio", segnala Trenitalia nel suo comunicato, che aggiunge anche i numeri dei posti disponibili per le dueruote: "Sono oltre 1.500 i posti bici sui treni regionali estivi di Trenitalia Tper e sui nuovi treni Rock e Pop sono disponibili postazioni per la ricarica di quelle elettriche".

Più in generale, sottolinea sempre Trenitalia, Tper, l'offerta per e dalla Riviera romagnola "tocca quest'estate punte di 140 treni e 80.000 posti al giorno: fino a 136 le fermate giornaliere a Rimini, 69 quelle a Riccione e a Cattolica e 44 quelle a Cervia e a Cesenatico. Ai collegamenti diretti con la Lombardia, si aggiunge quest'anno il nuovo servizio Torino-Pesaro, coppia di treni che nel fine settimana collega Torino, Asti, Alessandria e Voghera direttamente a Rimini, Riccione, Misano Adriatico e Cattolica con le sole fermate intermedie di Piacenza e Bologna".

La proposta quindi comprende più treni, ma anche convogli più capienti, che si arricchiranno ancora: proprio questo fine settimana entrerà in servizio il terzo di quattro maxi Rock destinati all'Emilia -Romagna, che fa parte di una flotta totale di 11 treni che la società ha acquistato grazie al co-finanziamento della Regione. Questo treno può trasportare oltre 1.500 le persone, una capienza che lo rende idoneo alle tratte Milano/Piacenza - Bologna - Pesaro/Ancona. Il quarto maxi Rock sarà consegnato dopo l'estate.

© RIPRODUZIONE RISERVATA