Troppe bici rovinate durante il trasporto, l'azienda stampa sulla scatola una... tv

Il marchio olandese di biciclette Van Moof trovò una soluzione geniale per risolvere il problema dei troppi resi a causa dei danni provocati dai corrieri

Basta poco per risolvere una spiacevole situazione, ma chissà quanti ci hanno pensato e tuttavia non ci sono riusciti arrovellandosi in soluzioni complicate. Questo di seguito è l’esempio invece che basta semplicità e creatività a basso costo. I fatti sono i seguenti: alla Van Moof, produttore di bici elettriche made in Nederland si accorsero nel lontano 2015 (all’inizio delle loro vendite in Usa) che qualcosa nella catena distributiva non andava. Cioè avevano troppi resi settimanali perché molti corrieri Usa vedendo l’involucro/packaging che non era un prodotto fragile usavano meno perizia e il prodotto arrivava ai clienti quasi sempre rovinato (circa un quarto delle consegne) con relativo reso che creava un danno notevole all’azienda olandese. Cosa fare per ovviare? Qui la brillante, ma semplicissima idea (vedi foto) del co-fondatore Ties Carlier cioè modificare il voluminoso packaging delle bici che è molto simile a quello dei Tv di grandi dimensioni inserendo proprio l’immagine della Tv con all’interno la bici in modo che i corrieri si sentissero più “cauti” nella gestione della consegna. Ha funzionato questo “azzardo” di tipo mentalista? Assolutamente si infatti l’70-80% dei resi in meno tenendo presente che l’80% delle vendite di Van Moof era ed è online. Che paradosso quindi; pensate alla Van Moof che ha vinto il proprio “Mortirolo” usando non le gambe, come ci si immagina metaforicamente e istintivamente da un produttore bike, ma... la testa!

© RIPRODUZIONE RISERVATA