x

Sempre in contatto con la tua passione?

Iscriviti alla newsletter

Nove Colli, nove consigli per attaccarli uno a uno

17 May 2018
Nove Colli, nove consigli per attaccarli uno a uno
A pochi giorni dall'inizio della mitica Nove Colli, Igor Zanetti, triplo vincitore da dilettante della gara, ci "regala" qualche consiglio su come affrontare ogni singolo colle...

In attesa di entrare nella mischia della Nove Colli - Selle Italia (20 maggio), granfondo che conta oltre 12.000 partecipanti al via, Igor Zanetti, capitano del team Scott Granfondo e triplo vincitore da dilettante della gara, entra nel dettaglio su ognuno dei famigerati Nove Colli...

1° COLLE POLENTA: è il primo colle che si incontra e il segreto per gli uomini di classifica è quello di rimanere concentrati e nelle prime posizioni, evitando così di rimanere imbottigliati nel gruppone.

2° COLLE PIEVE DI RIVOSCHIO: per fronteggiare questo colle bisogna essere costanti: la salita è lunga ed estenuante. Bisogna prestare attenzione ai continui cambi di ritmo.

3° COLLE CIOLA: superando questo colle si entra nel vivo della gara. La difficoltà qui è più psicologica perché, scollinando, ci si rende conto di quanto il traguardo sia ancora lontano.

4° COLLE BARBOTTO: siamo giunti al colle più ostico della gara, croce e delizia di ogni ciclista. Qui sono presenti pendenze notevoli. Il gruppo tende a spaccarsi permettendo a chi è in testa di prendere margine.

5° MONTE TIFFI: il segreto è affrontarlo con lo spirito giusto, perché superare questo colle vuol dire essere a più di metà gara. La salita è corta, ma la pendenza è comunque importante, soprattutto con la fatica del Barbotto nelle gambe.

6° COLLE PERTICARA: non è un colle particolarmente ripido, ma la stanchezza accumulata durante la gara inizia a farsi sentire. Il segreto è mantenere sempre un ritmo regolare e costante pensando al traguardo sempre più vicino.

7° MONTE PUGLIANO: è su questo colle che un ciclista mostra la sua vera tempra, qui si fronteggia il dislivello più importante della competizione che contribuisce a scremare il gruppo per tecnica e resistenza.

8° PASSO DELLE SIEPI: scegliere la tecnica giusta è fondamentale. Ci si avvicina al traguardo e iniziano i distacchi. Veloci e aggressivi, manca un colle soltanto!

9° COLLE GOROLO: la difficoltà di questo colle sta in tutta la fatica accumulata durante la gara. Ma una volta in cima ci si lancia verso il mare, verso il traguardo.

Regolarità e spirito sono la chiave per affrontare una gara come la Nove Colli - Selle Italia. Il percorso è panoramico, ma allo stesso tempo impegnativo e proprio per questo uno dei consigli di Zanetti è quello di affrontare la corsa con regolarità, puntando alla Finish line.

© RIPRODUZIONE RISERVATA