x

Sempre in contatto con la tua passione?

Iscriviti alla newsletter

Prova le nuove T Red alla Sei Giorni di Fiorenzuola

7 luglio 2017
a cura della Redazione
Prova le nuove T Red alla Sei Giorni di Fiorenzuola
Letizia Paternoster, campionessa del mondo juniores
In occasione dell'evento di Fiorenzuola d'Arda, che segna l'esordio in una competizione ufficiale di una bici completamente realizzata da T Red, gli appassionati avranno l'opportunità di provare i nuovi modelli dell'azienda a fianco di supercampioni

L’esordio in una competizione ufficiale di una bici progettata, sviluppata e realizzata completamente in Italia da T RED. È avvenuto alla Sei Giorni Delle Rose, presso il Velodromo Attilio Pavesi di Fiorenzuola d’Arda.
Nella gara in programma dal 6 all’11 luglio Alex Buttazzoni, atleta della Nazionale e delle Fiamme Azzurre, già due volte vincitore della Sei giorni e pluricampione italiano su pista, ha utilizzato la nuova MANAIA PISTA 6D, modello sviluppato per le 6 Giorni e le gare endurance in Pista.
Su strada Buttazzoni gareggia con la nuova MANAIA SC, studiata per esaltare trazione, velocità e rigidità torsionale. La MANAIA SC è realizzata in una super-lega di alluminio 7x, arricchita con scandio e zirconio per migliorarne proprietà meccaniche, ottimizzare i processi di saldatura e proteggere il materiale dall'invecchiamento. Con la forcella TOOT DM02 adotta freni direct mount sia all'anteriore che al posteriore, movimento centrale T47 e la geometria AeNATU, figlia di test e sviluppi in pista e ora adottata sul modello stradale di casa T RED.
Interessante la scelta di Letizia Paternoster, campionessa del mondo Juniores e una delle più forti promesse del ciclismo internazionale, di gareggiare con BestiaNera Pista. Per questo motivo T RED ha sviluppato un esemplare di BestiaNera (la B26) con cui la Paternoster sarà in pista per sfidare le atlete più forti al mondo anche ai prossimi Campionati del Mondo Juniores al Velodromo Fassa Bortolo di Montichiari.

Il Test Team Factory Racing e la prova sulle colline

Sfruttando l’occasione della presenza di due atleti in gara, T RED sarà presente per tutta la durata della manifestazione insieme agli atleti del TEST TEAM per consentire di testare e provare su strada le bici da corsa stradali Arcanide, Callithrix e Manaia.
Aracnide A02RD nella versione Vedovanera OOL è una delle biciclette con il miglior rapporto leggerezza/rigidezza al mondo, con i suoi 7,4Kg in taglia 55 con cambio elettronico wireless, Scatola BB T47 e ruote ad alto profilo. Una bici per gare endurance, pensata per granfondo medie e lunghe.
T RED, nata a Piacenza nel 2013 e con sedi anche a Desenzano e a Torino, negli ultimi due anni ha sviluppato un settore bike mettendo a frutto il know-how su materiali e processi produttivi esclusivi già sperimentato in altri settori.
T RED è stata eletta “Impresa dell’anno” da CNA, tra oltre 600 aziende, proprio per i contenuti di forte innovazione.
In campo sportivo alcuni atleti di caratura internazionale collaborano con T RED per lo sviluppo su strada e in pista dei nuovi modelli, sia indirizzati a usi agonistici che ad appassionati delle due ruote.
Nel 2015 Giairo Ermeti, fuoriclasse piacentino che vanta 5 titoli italiani su pista e uno su strada, ha iniziato a testare alcune biciclette da pista rivoluzionarie rispetto alle proposte del mercato e indirizzando lo sviluppo verso soluzioni fortemente di rottura come la geometria AeNATU adottata sui modelli MANAIA e sulla Aracnide A02RC 2018.
Il T RED Test Team Factory Racing è composto da atleti di rilievo assoluto come Marc Ryan, Campione del Mondo con il quartetto inseguimento neozelandese nel 2015, due volte medaglia olimpica (Pechino e Londra), Giulia Donato, più volte Campionessa Italiana, Campionessa Europea su pista e Vice-campionessa del Mondo, e Paolo Aste, ultracycler detentore di record mondiali di distanza e velocità.
Nell’area box T RED di Fiorenzuola sarà presente sabato 8 luglio anche Romolo Stanco, responsabile del design team, mentre da sabato 8 a martedì 11 luglio Giulia Donato e Marc Ryan saranno disponibili per accompagnare chi volesse provare le bici T RED in un giro tra le prime colline piacentine.

© RIPRODUZIONE RISERVATA