In Val di Sole torna il grande spettacolo del ciclocross sulla neve

A Vermiglio sabato 17 dicembre arriva in Italia la Coppa del Mondo di ciclocross, con la spettacolare tappa sulla neve della Val di Sole.

Tom Pidcock in azione durante la precedente edizione 2021 (foto David Evangelista / Press Office Val di Sole)

Per la decima tappa di Coppa del Mondo, il meglio del ciclocross internazionale torna a Vermiglio - nel cuore della Val di Sole Bike Land - per una gara difficile e spettacolare dove il protagonista assoluto sarà il percorso completamente innevato, unico nel suo genere.

Non c’è più la sorpresa della “prima volta” ma lo spettacolo del ciclocross sulla neve che andrà in scena sabato ai piedi dell’Adamello è pur sempre uno spettacolo unico nel suo genere: l’unico percorso innevato di tutto il calendario di Coppa del Mondo.

Sicuramente, nell’ultima tappa di Dublino - una new entry di questo’anno - gli atleti hanno avuto modo di assaggiare il duro clima Irlandese e il terreno parzialmente congelato, e forse hanno avuto una anticipazione di quello che li attende in terra trentina.

Assenze e presenze

Nella Categoria maschile Elite il grande assente di tappa sarà Wout Van Aert: il campione nazionale belga parteciperà invece al primo ritiro invernale della Jumbo Visma in preparazione alla prossima stagione su strada. Confermate invece le presenze degli altri due fuoriclasse Mathieu Van Der Poel e Tom Pidcock. Per la classifica generale invece continua la battaglia tutta belga tra Sweck e Iserbyt, che vede il primo avanti di solo 17 punti.

La neve della Val di Sole vedrà anche l’esordio stagionale della nostra Silvia Persico, reduce da una stagione 2022 assolutamente da ricordare. La 25enne di Alzano Lombardo è stata la rivelazione del ciclismo femminile del 2022, conquistando il bronzo sia ai mondiali di Ciclocross sia su strada, e partecipando al tour de France da vera protagonista.

Non sarà facile per la nostra connazionale mettersi in mezzo al duello tra Fem Van Empel e Puck Pieterse, le due giovanissime olandesi fino ad ora sembrano di un altro pianeta.

Silvia Persico: "la maglia iridata è il sogno"

“In questa stagione di ciclocross vorrei riconfermarmi, confermando la maglia tricolore e magari ripetendomi ai Campionati del Mondo. - spiega proprio l'atleta azzurra - Ci proverò, perché la maglia iridata è il sogno di una carriera e l’anno scorso l’ho sfiorata due volte. L’anno scorso, le prestazioni nella stagione di ciclocross mi hanno consentito di acquisire consapevolezza nei miei mezzi, di crescere a livello di maturità e di partire già con un’ottima condizione anche nell’annata su strada. Una gara di ciclocross, facendo 50 minuti a tutta, ti dà molto di più di un allenamento”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News
Il Turismo
Tutto Salute