Svitol Bike all'Eroica Caffè:  Ivan Basso racconta l'arte della manutenzione della bici... e di una squadra vincente

Svitol Bike all'Eroica Caffè: Ivan Basso racconta l'arte della manutenzione della bici... e di una squadra vincente

Ieri all'Eroica Caffè Milano, Il team manager del Team Polti Kometa, vincitore di due edizioni del Giro d'Italia (2006-2010), ha ricordato come è nata la bici Aurum realizzata insieme ad Alberto Contadar e come è cresciuta la squadra che ha acceso il nostro entusiasmo durante la Corsa Rosa. Ma è stata anche l'occasione per sottolineare l'importanza della cura del proprio mezzo

Giro Next Gen: dal 9 al 16 giugno riflettori puntati sulle giovani promesse

Giro Next Gen: dal 9 al 16 giugno riflettori puntati sulle giovani promesse

Giro d’Italia dilettanti, Baby Giro, Girobio, Giro d’Italia Giovani... ed ora Giro Next Gen. Tanti sono i nomi che dal 1970 si sono succeduti per identificare l’evento nostrano dedicato ai migliori ciclisti a livello mondiale della categoria Under 23. Partenza prevista per domani da Aosta

WES (World E-Bike Series) : l'1 e il 2 giugno uno degli eventi più attesi nel mondo e-bike approda  in Trentino

WES (World E-Bike Series) : l'1 e il 2 giugno uno degli eventi più attesi nel mondo e-bike approda in Trentino

La Coppa del Mondo UCI dedicata alle bici elettriche nella specialità Cross-Country sbarca per la prima volta in Trentino, a Pietramurata, località ai piedi delle Dolomiti del Brenta, che suona sicuramente famigliare agli appassionati delle due ruote tassellate, ma a motore, in quanto già sede di tappa del Campionato del Mondo di Motocross. Sarà possibile ammirare da vicino i campioni della specialità, nell’ambito del bike park di 70.000 nel circuito Il Ciclamino

A stretto Giro -Tappa 21: vuoto

A stretto Giro -Tappa 21: vuoto

Sì, Tadej Pogačar se l'è mangiato il Giro. Arrivo spettacolare nella Città Eterna con un circuito ripetuto otto volte e consacrazione dell' "imperatore". Benché la sua vittoria fosse annunciata ci ha intrattenuto tappa dopo tappa mostrando le sue doti di grande regista oltre che di performer. Lo sloveno succede al suo connazionale Roglic, mentre il belga Tim Merlier ha preceduto Milan nel gran finale sulle strade della Capitale

A stretto Giro - tappa 20: l'arte di far spettacolo

A stretto Giro - tappa 20: l'arte di far spettacolo

Tadej Pogacar (UAE Team Emirates) ci regala un altro show vincendo la Alpago-Bassano del Grappa (184 km) e precedendo di oltre due minuti Valentin Paret-Peintre (Decathlon AG2R La Mondiale Team) e Daniel Felipe Martinez (Bora - Hansgrohe). Questo è il suo sesto successo di tappa e il 20esimo giorno in maglia rosa

A stretto Giro - tappa 19: colpire i bersagli

A stretto Giro - tappa 19: colpire i bersagli

A tre anni di distanza dal successo di Bagno di Romagna, Andrea Vendrame (Decathlon AG2R La Mondiale Team) ha vinto la Mortegliano-Sappada di 157 km. Al secondo e terzo posto si sono classificati rispettivamente Pelayo Sanchez (Movistar Team) e Georg Steinhauser (EF Education - EasyPost)

A stretto Giro - tappa 18: fotofinish

A stretto Giro - tappa 18: fotofinish

Secondo successo in questo Giro per il belga Tim Merlier della Soudal Quick-Step che, nella Fiera di Primiero-Padova, ha la meglio su Jonathan Milan. Sul podio anche Kaden Groves

A stretto Giro - tappa 17: un altro rosa

A stretto Giro - tappa 17: un altro rosa

Il 22enne ciclista tedesco Georg Steinhauser (EF Education - EasyPost) ha vinto la Selva di Val Gardena-Passo Brocon con cinque GPM da affrontare nel corso dei 159 km di giornata. Il Passo Sella è la nuova Cima Coppi. Al secondo e terzo posto si sono classificati rispettivamente Tadej Pogacar (UAE Team Emirates) e Antonio Tiberi (Bahrain Victorious)

Giro d'Italia - tappa 16: l'ammutinamento

Giro d'Italia - tappa 16: l'ammutinamento

Un epilogo di tappa quasi manierista da parte di Tadej Pogacar che, scortato dal polacco Majka, si lancia nella fuga 2 km prima del traguardo e conquista il Monte Pana superando il nostro giovanissimo e coraggioso Giulio Pelizzari (VF Group-Bardiani CSF-Faizanè). Una frazione, quella di Lasa-Santa Cristina Val Gardena, funestata dal maltempo, dall'ammutinamento dei corridori a Livigno, dai dissidi fra questi e l'organizzazione (non solo RCS, ma anche UCI). Per tutto ciò è stata accorciata di oltre 80 km, sacrificando passi iconici e un certo spirito nell'affrontarli. Terzo Daniel Felipe Martinez (Bora - Hansgrohe) che torna secondo nella classifica generale

Giro d'Italia: cosa è successo nella seconda settimana?

Giro d'Italia: cosa è successo nella seconda settimana?

Si entra nella terza e conclusiva settimana del Giro d’Italia, quella decisiva, quella in cui si affrontano le pendenze vere, quelle in doppia cifra, quelle che fanno male, che possono stravolgere le posizioni in classifica generale. Ecco perché oggi i ciclisti sono alle prese con l’ultima giornata di riposo

A stretto Giro - tappa 15: il mago

A stretto Giro - tappa 15: il mago

Tadej Pogačar ha riservato per la 15^ tappa, la più dura e la più prestigiosa, l'ennesimo coup de théatre, divorando strada e avversari negli ultimi chilometri della la Manerba del Garda-Livigno (222 km). Alle sue spalle Nairo Quintana (Movistar Team) e Georg Steinhauser (EF Education-EasyPost) che avevano coraggiosamente tentato la fuga prima dello sloveno

A stretto Giro -Tappa 14: sollievo tricolore

A stretto Giro -Tappa 14: sollievo tricolore

Il portacolori della Ineos Grenadiers, che ha corso con il body che contraddistingue il campione italiano della specialità, nella Castiglione delle Stiviere- Desenzano sul Garda (31.2 km) si è preso la rivincita su Tadej Pogacar, che lo aveva battuto nella crono di Perugia. La Maglia Rosa arrivando secondo ha guadagnato in classifica generale 45" su Thomas e 1'16" su Martinez. Terzo Thymen Arensman (Ineos Grenadiers)

A stretto Giro - tappa 13: vento, ventagli e volate

A stretto Giro - tappa 13: vento, ventagli e volate

Jonathan Milan (Lidl-Trek) nella Riccione-Cento (179 km) realizza la terza volata vincente al 107° Giro, dopo Andora e Francavilla. Più forte del vento che ha reso impegnativa una tappa che sulla carta doveva filare liscia, la Maglia Ciclamino ha avuto la meglio su Stanislaw Aniolkowski (Cofidis) e Phil Bauhaus (Bahrain Victorious)

A stretto Giro - tappa 12: Oltre la maglia

A stretto Giro - tappa 12: Oltre la maglia

Julian Alaphilippe (Soudal Quick-Step) conquista la sua prima vittoria al Giro con il prezioso supporto del nostro Mirco Maestri (Polti-Kometa) con cui ha condiviso oltre 100 km di fuga. Jhonatan Narvaez (Ineos Grenadiers) ha avuto la meglio su Quinten Hermans (Alpecin-Deceuninck) nella sfida per il secondo posto mentre il Gruppo Maglia Rosa ha chiuso a 5'25"

Le ultime News
Il Turismo

BikeUp Torino: una grande occasione di vivere l'elettrico (Anello di Superga compreso!)

07 June 2024

Raccontaci il tuo BAM! e vinci la coppia di borse GIVI-Bike Junter con cui Giulia Baroncini ha affrontato la sua Milano-Chicago

06 June 2024

Da venerdì 7 a domenica 9 giugno torna, a Mantova, BAM!, il più grande raduno europeo di viaggiatori in bici

04 June 2024

Cervinia Snow Bike Show: sembrava una cosa da pazzi! - episodio tre

17 May 2024

Cervinia Snow Bike Show: sembrava una cosa da pazzi! - Episodio due

07 May 2024

Cervinia Snow Bike Show: sembrava una cosa da pazzi! - Episodio uno

03 May 2024

Trilogia dell'Avana - Episodio 3

27 April 2024

Trilogia dell'Avana - Episodio 2

18 April 2024

Tester Day Festival: vi aspettiamo sabato e domenica per prove, tour, contest, corsi... Tutto gratuito! È il primo ritrovo della community di Ciclismo.it

04 April 2024

Trilogia dell'Avana - Episodio 1

27 March 2024

Tutto Salute
A stretto Giro: lo Stelvio, il grande assente

A stretto Giro: lo Stelvio, il grande assente

In una corsa a tappe di tre settimane come il Giro d’Italia il meteo può giocare un ruolo, a seconda dei casi, più o meno rilevante. Incontrollabile e prevedibile il giusto, è una variabile in grado d’incidere sullo stato di salute dei corridori, le loro tattiche in gara e, addirittura, sui percorsi che vanno ad affrontare, risultando in questo modo determinante per l’esito finale (o parziale considerando le tappe) della manifestazione

A stretto Giro - tappa 10: marea galattica

A stretto Giro - tappa 10: marea galattica

Valentin Paret-Peintre (Decathlon AG2R La Mondiale Team) ha vinto la Pompei-Cusano Mutri (Bocca della Selva) di 142 km. Cominciano a brillare le stelle della formazione francese, per la quale corre anche il fratello del trionfatore della decima frazione, Aurélien. Al secondo e terzo posto Romain Bardet (Team DSM-Firmenich PostNL) e Jan Tratnik (Team Visma | Lease a Bike)

Giro d'Italia: cosa è successo nella prima settimana

Giro d'Italia: cosa è successo nella prima settimana

Mentre i corridori ieri sono stati alle prese con la prima meritata giornata di riposo, noi cerchiamo di fare il punto della situazione su cosa abbiamo vissuto in queste prime 9 tappe disputate sulle 21 previste

A stretto Giro - tappa 9: il senso della fuga

A stretto Giro - tappa 9: il senso della fuga

La 9ª tappa del Giro d’Italia 2024, la Avezzano-Napoli, prima dell’appassionante finale con l’allungo solitario di Jonathan Narvaez ripreso nelle ultime decine di metri dai velocisti (poi regolati tutti dal colpo di reni vincente di Olav Kooij), è stata caratterizzata dalla lunga fuga di Andrea Pietrobon e Mirco Maestri (entrambi della Polti-Kometa), un tentativo che, per il numero degli uomini che lo componevano, le forze e le velleità degli sprinter presenti in gruppo, sembrava fosse destinato ad esser neutralizzato presto e con facilità

A stretto Giro - tappa 8: team building

A stretto Giro - tappa 8: team building

Tadej Pogačar (UAE Team Emirates) all'ombra del Gran Sasso conquista il suo decimo successo di stagione e il terzo al Giro, dopo Oropa e la cronometro della Foligno-Perugia. A detta del campione sloveno il gradino più alto del podio alla Spoleto-Prati di Tivo (152 km) non era in programma. Al secondo e terzo posto si sono classificati rispettivamente Daniel Felipe Martinez (Bora - Hansgrohe) e Ben O'Connor (Decathlon AG2R La Mondiale Team). Quarto il nostro Antonio Tiberi (Bahrain – Victorious)

A stretto Giro - Tappa 7: il peso del tempo

A stretto Giro - Tappa 7: il peso del tempo

La Maglia Rosa Tadej Pogacar vince la sfida con Filippo Ganna nella cronometro della Foligno-Perugia (40.6 km) conquistando il suo secondo successo personale al Giro d'Italia. Lo sloveno, in ritardo di 47" dal pistard italiano al secondo intermedio, si è scatenato nel tratto finale in salita (Casaglia)

A stretto Giro - Tappa 6: rivelazione

A stretto Giro - Tappa 6: rivelazione

Pelayo Sanchez (Movistar Team) ha vinto la Torre del Lago Puccini (Viareggio)-Rapolano Terme (180 km). Al secondo e terzo posto si sono classificati Julian Alaphilippe (Soudal Quick-Step) e Luke Plapp (Team Jayco AlUla). "Ho cercato di staccarli - ha dichiarato il ciclista spagnolo - ma era impossibile. L'unico modo per vincere era dallo sprint"

A stretto Giro - tappa 5: le gambe e il cuore

A stretto Giro - tappa 5: le gambe e il cuore

Doveva essere un'altra giornata dei velocisti invece la Genova-Lucca (178 km) se l'è aggiudicata il pistard francese Benjamin Thomas (Cofidis). "Per fortuna il ciclismo non è matematica", ha dichiarato Roberto Damiani, direttore sportivo della squadra di Bondues. Al secondo e terzo posto si sono classificati rispettivamente Michael Valgren (EF Education - EasyPost) e Andrea Pietrobon (Team Polti Kometa). Tadej Pogacar (UAE Team Emirates) rimane in Maglia Rosa

A stretto Giro - Tappa 4: inghiottiti

A stretto Giro - Tappa 4: inghiottiti

La Acqui Terme-Andora, altra frazione (190 km) favorevole agli sprinter, ha visto vittorioso Jonathan Milan (Lidl-Trek) al termine di una volata lanciata a 150 metri dall'arrivo. Al secondo e terzo posto si sono classificati rispettivamente Kaden Groves (Alpecin-Deceuninck) e Phil Bauhaus (Bahrain Victorious). Tadej Pogacar (UAE Team Emirates) rimane in Maglia Rosa

A stretto Giro : la giusta spinta - tappa 3

A stretto Giro : la giusta spinta - tappa 3

Si sapeva che la Novara-Fossano era la tappa dei velocisti. Eppure per buona parte della gara abbiamo assistito ad una sfida fra chi andava più piano. Alla fine, però, complice il percorso ben studiato, lo spettacolo è arrivato, grazie soprattutto al belga Tim Merlier (Soudal Quick-Step), che ha vinto la terza tappa e che l'ha dedicata allo sfortunato Wouter Weylandt. Al secondo e terzo posto si sono classificati rispettivamente Jonathan Milan (Lidl-Trek) e Biniam Girmay (Intermarché - Wanty)

A stretto Giro: sovrapposizioni - tappa 2

A stretto Giro: sovrapposizioni - tappa 2

Quello di Oropa è il profilo di una salita che, quando evocato, riporta inevitabilmente il pensiero e la memoria al nome di Marco Pantani. Il “Pirata”, sulla salita biellese, ha scritto una delle pagine più memorabili della storia del ciclismo andando a conquistare, grazie a un’incredibile rimonta compiuta in maglia rosa, dopo esser rimasto appiedato da un salto di catena a 8,5 km dalla vetta. Ieri, grazie a Tadej Pogačar, abbiamo "rivisto" la tappa del 30 maggio 1999. Daniel Felipe Martinez (BORA-Hansgrohe) e Geraint Thomas (Ineos Grenadiers) hanno chiuso a 27", in compagnia di Lorenzo Fortunato (Astana Qazaqstan) e del giovane Florian Lipowitz (BORA-Hansgrohe)