STELVIO BIKE DAY: I SEGRETI DI UN SUCCESSO

Grazie a un’intuizione geniale e semplice: chiudere una strada al traffico motorizzato in un dato giorno e metterla a esclusiva disposizione dei ciclisti, queste eventi non competitivi definiti “bike days” stanno diventando sempre più popolari e frequentati. Abbiamo partecipato alla giornata dedicata allo Stelvio, un must del "dopo-vacanze", una vera festa della bici

La grande festa dello Stelvio attira ogni anno migliaia di ciclisti. L'edizione 2024 si terrà il 31 agosto.

La forza dell’idea sta nel fatto di essere riusciti a coniugare le esigenze di un sempre più vasto e variegato pubblico amante della bicicletta con quelle degli operatori del settore turistico. I primi aspirano a percorrere in bici – senza l’assillo del traffico motorizzato - strade divenute celebri per i panorami spettacolari e per il passaggio del Giro, sovente in ambiente alpino o dolomitico; i secondi mirano a portare nelle strutture turistiche un numero di utenti che spesso, in periodi non proprio coincidenti con il picco stagionale, non sarebbe altrimenti raggiungibile, oltre a valorizzare e far conoscere i territori. Parteciparvi è gratuito, non c’è obbligo di iscrizione né orario di partenza da rispettare, salvo cercare di completare il percorso entro l’orario di riapertura delle strade al traffico. In aggiunta l’organizzazione provvede a istituire un servizio d’ordine e di primo soccorso dislocato in più punti del percorso, talvolta provvede a creare dei punti di ristoro, spesso in collaborazione con sponsors del settore ciclo. Di bike-days ce ne sono per tutti i gusti e in molte località diverse. Nel primo week-end di settembre è stato il turno dello Stelvio Bike Day (Sabato 2 Settembre) e del Gran Sasso Bike-Day (Domenica 3 Settembre), mentre altre manifestazioni sono in programma nei prossimi giorni, una delle più partecipate è la Sellaronda, che si terrà nell’edizione autunnale il 16 settembre.

L'autore dell'articolo tende la borraccia all'amico Bruno durante il Dolomiti Bike Day.

La grande festa dello Stelvio

Questa edizione dello Stelvio Bike Day, a cui abbiamo partecipato anche noi, è stata limitata nel percorso, dato che la discesa attraverso il Passo Umbrail e la Val Müstair è stata interdetta per rischio frane. Questo giro normalmente consentirebbe a chi sale da Prato allo Stelvio di scendere per il versante svizzero, compiendo un bel itinerario ad anello che si ricollega a Prato allo Stelvio, passando per Glorenza. In questa edizione era invece necessario salire e scendere per la stessa tratta, con evidente congestionamento del traffico ciclistico, specie in prossimità del Passo dello Stelvio, dove si è creato un enorme ingorgo. A parte ciò, è stata una giornata perfetta: cielo terso e temperatura mite hanno consentito a qualche migliaio di ciclisti di raggiungere Cima Coppi in una moltitudine colorita e festante di diversi stili, età, allenamento, nazionalità, e con le bici più disparate. Ci siamo quindi “immersi” anche noi nel torrente di biker che saliva da Prato allo Stelvio fin su al passo, compiendo un’ascesa di circa 1.800 m diluita in 25 km e ben 48 tornanti.

1/3

L'ingorgo formatosi allo Stelvio Bike Day 2023.

Una carovana multicolore

A parte i meravigliosi panorami che conoscevamo bene – ricordiamo che si sale con l’Ortles che ci guarda dall’alto alla nostra sinistra, e con il ghiacciaio dello Stelvio in direzione della meta - ci siamo soffermati proprio sugli aspetti per così dire sociali comuni un po’ a tutte queste manifestazioni.

Premesso che chi partecipa a questi eventi ha già collaudato le proprie gambe almeno qualche volta, quando ti trovi in mezzo a questo fiume di appassionati troverai sempre chi ti sorpassa e chi si fa sorpassare da te, chi ti incoraggia e chi ti sorride quando gli fai un cenno di incoraggiamento, e poi chi va alla tua stessa andatura con il quale probabilmente farai squadra scambiando qualche parola. Ci sono i super allenati che ti sfrecciano a fianco come se fossero spinti dal vento, poi ci sono quelli dalle taglie forti che ciò nonostante pedalano con tenacia su bici non elettriche, gli anzianotti che… non diresti e invece ti sorpassano come se ne avessero 40 di meno. Anche il panorama di biciclette è assai vario, con bici per ogni specialità e di ogni periodo, incluse quelle da Eroica su cui troviamo appassionati vestiti con abiti d’epoca. E poi tante ruote da 26”, segno di un amore mai perduto, e pure una Graziella con due corna di bue fissate davanti, cavalcata da un distinto signore in ciabatte che saliva, pur senza marce, a una media di 500 m di altitudine/ora. Il bello di questi eventi è lo spirito di festa e di amicizia che vi si respira.

Da appassionati quali siamo, il nostro auspicio è che anche gli amministratori di località meno fortunate - perché meno note, ma non per questo meno interessanti - riescano ad individuare dei percorsi adeguati e a organizzare un loro bike-day per far conoscere il loro territorio e portare un po’ di turismo intelligente a ravvivare la loro economia. Del resto, se il ciclismo è uno degli sport più democratici, è giusto che anche la ridistribuzione della ricchezza da esso creata avvenga in modo equo, senza privilegiare sempre i più fortunati.

Colpo d'occhio sul serpentone di ciclisti che scala lo Stelvio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News
Il Turismo

Cervinia Snow Bike Show: sembrava una cosa da pazzi! - episodio tre

17 May 2024

Cervinia Snow Bike Show: sembrava una cosa da pazzi! - Episodio due

07 May 2024

Cervinia Snow Bike Show: sembrava una cosa da pazzi! - Episodio uno

03 May 2024

Trilogia dell'Avana - Episodio 3

27 April 2024

Trilogia dell'Avana - Episodio 2

18 April 2024

Tester Day Festival: vi aspettiamo sabato e domenica per prove, tour, contest, corsi... Tutto gratuito! È il primo ritrovo della community di Ciclismo.it

04 April 2024

Trilogia dell'Avana - Episodio 1

27 March 2024

Rifugio Venini, la Norvegia a 90 km da Milano - Episodio Tre

19 March 2024

Alpi Francesi: 4 giorni fra bici, sci, mountain kart e snow kite

16 March 2024

Vacanze in bici: il Club del Sole riserva uno sconto del 10% alla community di Ciclismo.it

01 March 2024

Tutto Salute