di Corrado Montrasi
28 February 2023

THE LOOP: il progetto di Dubai per una città più sostenibile e a misura di ciclista

Il mega progetto di Dubai punta a diventare un riferimento per lo sviluppo della modalità sostenibile in ambito urbano.

Foto Courtesy URB

A Dubai, come sempre, fanno le cose in grande, a partire proprio dall’obiettivo di diventare la prima città al mondo per qualità della vita entro il 2040. Come fare per diventare la leader mondiale in wellness se non partire proprio dalla mobilità urbana? E proprio per questo motivo Dubai ha progettato, e siamo certi che lo realizzeranno, “THE LOOP” cioè un’autostrada urbana di ben 93km per la mobilità attiva in primis per ciclisti e pedoni, sostenibile e a impatto ambientale zero. Ma quali sono queste peculiarità di sostenibilità? Prima di tutto un dato di fatto: allo stato attuale Dubai è congestionata dal traffico a quattro ruote per cui, anche per una questione climatica, ci si sposta sempre con l’automobile. Dunque cercare di convertire proprio entro il 2040 ai 3,3 milioni di residenti un ambiente sicuro e piacevole ,anche grazie alla climatizzazione controllata, e per gli spostamenti a piedi e in bicicletta con l’ambiziosissimo obiettivo di portare da mobilità energivora a “dolce” quindi principalmente in bici all’80% entro il 2040.

La citta’ dei 20 minuti

Il progetto è far diventare Dubai una città dei 20 minuti, dove i residenti possono accedere alle esigenze e alle destinazioni quotidiane in 20 minuti a piedi o in bicicletta poiché la mobilità attiva è una delle componenti critiche per la creazione di città sane e vivibili. THE LOOP allontanerà la principale modalità di trasporto a Dubai da auto e taxi tramite una mobilità dolce cioè uno sviluppo della camminata,della corsa e soprattutto del ciclismo come principali modi di trasporto, fornendo al contempo migliori infrastrutture e strutture sociali per i residenti, e rendere quindi Dubai il posto migliore al mondo in cui vivere.THE LOOP è stato progettato grazie a URB, leader mondiale della progettazione di città sostenibili.

Foto Courtesy URB

Innovazione per la mobilità urbana

Tra le numerose innovazione spiccano un sistema di trasporto che sarà a zero emissioni e autosufficiente infatti le piste saranno integrate con una pavimentazione cinetica, che ricava energia utilizzabile da ogni passo tramite generatori a induzione elettromagnetica che si spostano verticalmente grazie al peso del passo di una persona o al peso della bici (e ovviamente del suo utilizzatore) e con questo spostamento viene prodotta l’energia, che viene poi fornita ai generatori sotto forma di elettricità utilizzabile.

I pavimenti per la raccolta di energia sono realizzati con pneumatici riciclati per auto, che quando vengono calpestati, generano energia cinetica. Il tutto per avere un impatto a livello energetico il meno gravoso possibile tenendo conto anche al fabbisogno strutturale di ambienti climatizzati.

THE LOOP in cifre

93 km di autostrada urbana

Zero emissioni per il trasporto urbano

100% energia rinnovabile ricavata dalla pavimentazione cinetica

100% acqua riciclata per l’irrigazione

Servizi addizionali per i residenti (bonus -spendibili-tramite app per chi si muove a piedi in bici in base ai chilometri percorsi)

Promozione sociale per il benessere e la salute tramite una mobilità che fa del movimento fisico il suo “mantra”

Fattorie alimentari verticali (pseudo orti verticali).

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News
Il Turismo
Tutto Salute