Statistiche web

Tour de Tietema-Unibet: da Youtube al World Tour

Il Tour de Tietema punta già ad essere un protagonista nelle stagioni World Tour a venire! Nonostante il nome possa ingannare, non stiamo parlando di un nuovo “giro”, ma della illuminata “corsa a tappe” intrapresa dal giovane Bas Tietema, ex talentuoso ciclista che, ritiratosi, ha lavorato per creare una squadra coesa il cui fine non è rincorrere punti UCI, ma avvicinare al ciclismo un pubblico sempre più ampio. Come? Creando contenuti digitali curati e avvincenti. Obiettivo sposato appieno dallo storico brand di abbigliamento Santini che ha disegnato la divisa del team

1/6

Il Team TDT sa usare molto bene i social, dove hanno un grande pubblico.

Tour de Tietema-Unibet Cycling Team, questa la sua denominazione completa, è una formazione olandese appartenente alla categoria Continental (il gradino più basso del ciclismo UCI, seguita da quello dei Professional Team e dai big team del World Tour), che vanta un passato lungo…un anno! La giovanissima squadra si è infatti concretizzata nel corso del 2023 dalla lungimiranza condivisa di 3 youtuber attivi sul web già dal 2019, con l’omonimo canale (che oggi conta 176.000 iscritti), in cui l’ex promettente ciclista Bas (entrato a far parte nella nazionale olandese come Junior, arrivato nel 2013 al terzo posto nella Parigi-Roubaix U23 e, nel 2014, entrato nel BMC Developement Team) ed i suoi compagni di avventure, si cimentano in sfide a tema (come ad esempio scalare il Mont Ventoux in sella ad una city bike), il tutto mentre inseguono goliardicamente il Tour de France in corso di svolgimento. Per un gruppo di ragazzi giovani, vivaci e stravaganti non è difficile pensare che la loro popolarità sia stata amplificata dai social network ai quali si è aggiunto un’avvincente docu-serie che ha accompagnato l’esordio della squadra durante l’intera stagione, nella quale è riuscita a mettere comunque a segno nella categoria Continental 3 vittorie ed un terzo posto di tutto rispetto, condiviso con due dei maggiori sprinter nella scena World Tour, ovvero Olav Kooij e Jasper Philipsen.

1/3

Bas Tietema, la mente del team.

Il valore e le potenzialità che l’intero progetto può offrire sono state così mostrate al mondo, ma non sono stati sufficienti per Bas, che ha già fatto richiesta di licenza Professional per il 2024 alzando così ulteriormente l’asticella. Questo (secondo) step che plasma gli atleti in vista del World Tour richiede però 20 corridori nel roster e per accaparrarsi i migliori c’è bisogno di fondi. La filosofia dei Tietema boys consiste nel continuare a spingere a livello mediatico più sul team che sui singoli atleti lasciando che, poco a poco, siano gli aspiranti futuri ciclisti professionisti ad inserirsi e credere nel progetto: “Vogliamo prenderli con l’idea che possano cercare di tirar fuori il massimo da se stessi piuttosto che prendere corridori di squadre Professional o World Tour che hanno l’impressione di fare un passo indietro” afferma Bas, che poi aggiunge, lasciando trapelare un obiettivo ben chiaro per il futuro: “vogliamo prendere corridori Continental che siano i migliori al loro livello, in salita, nelle classiche…”. Ma se sulla squadra c'è ancora del lavoro da fare, è invece già pronto il direttore sportivo, Hugo Haak, ex sprinter e allenatore della nazionale su pista olandese, convinto come gli altri del gruppo che "Puoi vincere anche 3 medaglie d’oro, ma se nessuno ne parla e lo racconta, domani ci siamo già dimenticati”.

Questa mentalità permette di gettare le basi per un team fortemente coeso sin dai primi passi tanto negli ideali quanto nelle ambizioni di crescita e che in modo graduale dovrà culminare con il raggiungimento del sogno di Tietema: partecipare alla più grande competizione ciclistica; il Tour de France. All’obiettivo, si aggiunge la data di scadenza fissata per il 2026.

Hugo Haak, il direttore sportivo della TDT.

Ad accompagnare questo progetto, senz’altro carico di energia e di forte motivazione, nientemeno che lo storico brand specializzato in abbigliamento Santini Cycling. La casa italiana ha voluto affiancare questa giovane realtà realizzando ad hoc una livrea esuberante nei colori abbinata alla qualità innegabile dei suoi tessuti altamente performanti. "Abbiamo seguito lo sviluppo del Tour de Tietema negli ultimi anni – ha sottolineato Monica Santini, amministratore delegato del brand bergamasco - Sono uno dei progetti più particolari e innovativi nel ciclismo e, con la sua crescita come squadra UCI ProTeam, le nostre prospettive per il futuro si sono allineate. La nostra azienda ha un grande heritage nel ciclismo professionistico e con questa partnership vogliamo continuare ad essere protagonisti. Non vediamo l’ora di contribuire a questo grande progetto». Per la realizzazione della divisa ufficiale 2024 del Tour de Tietema-Unibet lo staff Santini, condotto da Fergus Niland, direttore creativo dell’azienda bergamasca, ha lavorato in stretto contatto con il team.

«Mi piace davvero – ha continuato l'ad – come il design sia in linea sia con la squadra sia con Santini, poiché entrambi siamo noti per le nostre scelte cromatiche. Abbiamo prodotto diversi kit stravaganti nel corso degli anni, ma onestamente non ho mai visto niente del genere in gruppo prima d’ora. Sicuramente attirerà l’attenzione e non vedo l’ora di vederlo in gara». "Questa partnership – ha tenuto a sottolineare Josse Wester, co-proprietario del Tour de Tietema – è una pietra miliare per il nostro team, poiché Santini Cycling è uno dei marchi di abbigliamento ciclistico più rinomati al mondo. Siamo molto onorati e orgogliosi di unire le forze per il futuro, poiché è un altro passo nella nostra crescita come squadra professionistica. Abbiamo visitato l’headquarter a Bergamo un paio di volte e siamo rimasti stupiti nel vedere come tutto lo sviluppo e la produzione vengano effettuati in loco. Non vediamo l’ora di fornire ai nostri atleti l’esperienza e i prodotti innovativi di Santini»

1/2

Jordy Bouts del TDT indossa la nuova divisa disegnata da Santini Cycling.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News
Il Turismo
Tutto Salute