Statistiche web
di DaBike
21 November 2023

Copriscarpa invernali: 5 modelli per combattere il freddo

D’inverno le parti del corpo che si raffreddano maggiormente sono le estremità, come i piedi. Si può ricorrere alle scarpe studiate per i climi rigidi ma a volte non bastano oppure per l'uso sporadico che ne facciamo risultano troppo costose. Vengono allora in aiuto i copriscarpe, vi proponiamo quelli di Northwave, Castelli e Decathlon, che presentano materiali e quindi prezzi diversi

“Mani fredde (e aggiungerei anche piedi) cuore caldo” recita il detto, ma per noi ciclisti questa è la condizione peggiore in cui incappare quando trascorriamo svariate ore in sella, allenandoci su strada da novembre fino agli inizi della primavera. Per combattere le temperature rigide, il nostro cuore, già impegnato nello sforzo fisico, deve lavorare maggiormente per riscaldare il sangue proveniente dalle estremità del corpo intorpidite e rimettere in circolo sangue “in temperatura”, andando ad affaticare ulteriormente il muscolo. Le conseguenze del cambiamento climatico per fortuna stanno ritardando l’arrivo del Generale Inverno, portando temperature decisamente anomale ed alte per la stagione, che ci hanno concesso ancora lunghe e piacevoli pedalate. Ma le correnti artiche sono in agguato e dobbiamo essere pronti al vero cambio di stagione

Come vi stiamo mostrando in diversi articoli pubblicati sul nostro sito, le aziende vengono incontro alle esigenze dei più irriducibili pedalatori che non riescono a staccarsi dalla loro bicicletta nemmeno quando il termometro va sotto zero, proponendo soluzioni sempre più avanzate che aiutano a proteggere dal freddo il corpo e soprattutto le estremità. Sul mercato sono presenti a questo scopo guanti e scarpe che grazie all’utilizzo combinato di particolari membrane impermeabili, antivento e imbottiture multistrato, mantengono mani e piedi del ciclista sempre caldi ed asciutti. Concentriamoci sui piedi: i prodotti invernali hanno un costo non proprio indifferente soprattutto se ne facciamo un utilizzo poco intenso. In questo caso ci vengono in aiuto i copriscarpa, che permettono di utilizzare la nostra calzatura, anche leggera e traforata, inserendola in questa membrana impermeabile, termica ed antivento, che offre protezione al piede ed anche alla caviglia, con una chiusura tramite cerniera o velcro sul retro, da abbinare ad un calzino invernale. I vari brand propongono a catalogo più modelli che variano per qualità di materiale costruttivo: un buon prodotto invernale oltre a proteggere dagli agenti esterni deve anche essere in grado di far traspirare il calore e il sudore prodotto durante l’attività fisica, evitando così la formazione di umidità sulla pelle e farci percepire maggiormente il freddo.

Northwave Fast Polar ed Extreme Pro High

In casa Northwave vediamo come sia proprio la scelta dei materiali a differenziare i modelli Fast Polar ed Extreme Pro High, simili a prima vista, ma diversi appunto per la tecnologia e le fibre con cui sono realizzati. Il primo è il prodotto premium, realizzato con l’utilizzo della specifica tecnologia Alpha dell’americana Polartec®, sviluppata per le forze armate speciali garantendo loro indumenti caldi, traspiranti ed isolanti durante le missioni con i climi più rigidi ed estremi, il tutto senza creare ingombro nei movimenti. Questa tecnologia applicata al mondo del ciclismo si traduce in un prodotto adatto a chi non vuole rinunciare alle uscite invernali ad un costo decisamente vantaggioso, parliamo di 64.99 euro.

Ad una fascia di prezzo inferiore appartiene il copriscarpa Extreme Pro High. È realizzato infatti in neoprene, una gomma sintetica apprezzata in ambito sportivo per le sue caratteristiche di leggerezza, isolamento termico, impermeabilità ma, di contro, perde in traspirabilità, indispensabile per evitare una sudorazione eccessiva e quindi una maggiore percezione del freddo. Northwave propone questo modello a 49.99 euro.

1/3

Northwave Fast Polar

Castelli Perfetto ed Entrata

L’italiana Castelli, leader nel settore dell'abbigliamento da bici già nei primi anni del ‘900, è associata a prodotti e materiali di alta gamma, come il Gore–Tex® . La membrana è stata inventata nel ’76 da due imprenditori tessili statunitensi per andare incontro alle esigenze di tutti gli atleti che praticano sport all'aria aperta anche in condizioni molto difficili. Si tratta di un materiale sintetico multistrato in teflon è estremamente leggero, impermeabile e traspirante e le aziende che puntano a proporre copriscarpe performanti si affidano ad esso. Castelli ha in gamma Perfetto, la proposta di copriscarpe più protettiva, ideale per le uscite veramente estreme. Qui il Gore-Tex®, abbinato alla specifica tecnologia Windstopper, fornisce uno schermo in più al vento e all’aria fredda. Il range di utilizzo è tra 2° e 13°C. Sul mercato lo troviamo al prezzo di 89.95 euro.

Nel catalogo dell'azienda troviamo anche il copriscarpa Entrata, che già nella scelta del nome fa intendere la tipologia di utilizzo a cui è rivolto questo modello. Il Gore–Tex® è sostituito da un tessuto elasticizzato foderato in pile, per assicurare calore, e da una membrana esterna trattata in DWR, una barriera protettiva idrorepellente che fa scivolare via le gocce d’acqua. Utilizzo consigliato fra i 4° e 14°. Prezzo 59.95 euro.

1/2

Castelli Perfetto

Decathlon Van Rysel

vi segnaliamo la proposta di Decathlon, colosso mondiale nella produzione di abbigliamento e accessori per ben 85 discipline sportive, nata nell’ ’86 con l’intento di rivolgersi ad un pubblico ampio, con prezzi accessibili e competitivi, ma che sta iniziando a proporre articoli di fascia superiore. Ciò è dimostrato anche dal fatto che la linea destinata al ciclismo denominata Van Rysel, dal 2022 è fornitore ufficiale del abbigliamento della squadra World Tour Cofidis e pare che dal 2024 sostituirà BMC nella fornitura di telai per la AG2R Citroen, squadra in cui milita l’Oro Olimpico su strada 2016 Greg van Avermaet. Van Rysel propone il copriscarpa ROADR 500, realizzato in neoprene che, come abbiamo già visto, è ottimo a livello di idrorepellenza ed isolamento termico, ma non di traspirabilità. Infatti il prodotto è dichiarato confortevole per uscite con temperature fra i 3° e 10° ad un prezzo di 24.99 euro.

Van Rysel ROADR 500

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News
Il Turismo
Tutto Salute