Statistiche web

Giro d’Italia: un intero Paese in Maglia Rosa

Presentata la Maglia Rosa ufficiale dell’edizione 2024, il Giro n° 107, come impresso sotto le tre tasche posteriori. E sul colletto un omaggio al Grande Torino

La Maglia Rosa 2024, al centro della Biblioteca Braidense, all’interno di Palazzo Brera, a Milano.

Con una cerimonia ufficiale è stata presentata a Milano la Maglia Rosa del Giro d’Italia 2024. Già la location dell’evento - la Pinacoteca di Brera - è un patrimonio nazionale di enorme spessore: snobbata con banale sufficienza dalla maggioranza dei milanesi, che si accontentano di Duomo e Castello, racchiude alcune tra le opere più famose al mondo (“Lo sposalizio della Vergine” di Raffaello Sanzio; la “Pala Montefeltro” di Piero della Francesca; "Il bacio" di Francesco Hayez e siamo solo all’inizio...).

Tra i vari capolavori, una teca ha accolto per una serata anche la nuova Maglia Rosa, simbolo di una Corsa che - al di là del mero aspetto sportivo - resta l’immagine di un intero Paese: una Corsa che va oltre il ciclismo e ci fa scoprire realtà locali che nemmeno immaginiamo.

Realtà che ti rapiscono con scorci, panorami, vedute, prospettive da incanto. Realtà ricche di storie e tradizioni, la laboriosità delle comunità, la ricchezza della provincia, le caratteristiche dei luoghi. Il Giro d’Italia come attualissimo testo di storia e geografia per studenti di ogni età. Un intero Paese in Maglia Rosa.

Realizzata anche quest’anno da Castelli e sponsorizzata da Enel per la nona volta consecutiva, la Maglia Rosa 2024 presenta un disegno racing, con una costruzione aerodinamica delle spalle e maniche elasticizzate lunghe fino al gomito con profili a taglio vivo. Un elastico intorno alla vita mantiene la maglia in posizione e sostiene le tasche sotto le quali una fascia amaranto evidenzia la scritta “Giro 107”. I tessuti sono certificati “Bluesign”, un riconoscimento indipendente che attesta una produzione tessile sostenibile, senza sostanze nocive fin dall’inizio del processo produttivo.

Ma la novità più significativa della Maglia Rosa 2024 è una dedica. Il prossimo 4 maggio ricorrono i 75 anni dalla tragedia di Superga che annientò il Grande Torino. In omaggio e in memoria degli “Invincibili”, il Giro 2024 - che parte proprio quel giorno - sale con la sua prima tappa al Colle di Superga e celebra la squadra granata con una citazione riportata, su sfondo ovviamente granata, all’interno del colletto della Maglia Rosa: “Grande Torino 1949 - Solo il fato li vinse”.

All’interno del colletto è riportato, su sfondo granata, un omaggio agli “Invincibili” del Grande Torino.

In occasione della presentazione della Maglia, la Pinacoteca di Brera si è illuminata di rosa, in un colpo d’occhio davvero suggestivo. Come del resto meraviglia e stupore hanno regalato le città del Giro 2024, che nelle scorse settimane hanno illuminato di rosa i loro monumenti e i loro luoghi più simbolici. Di seguito, l’affascinante carrellata di un intero Paese in Maglia Rosa.

1/41

Palazzo Brera ha ospitato la presentazione della Maglia Rosa 2024.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News
Il Turismo
Tutto Salute