Il Giro d'Italia delle cure palliative pediatriche e la sua importante missione per i bambini

Un giro a tappe attraverso l'Italia per promuovere la diffusione delle cure palliative pediatriche, per tutti i bambini affetti da malattie gravi e inguaribili

Una delle tappe dei giorni scorsi del Giro di Italia delle cure paliative pediatriche (foto da pagina fb Giro CPP)

Conclusa la grande Corsa Rosa, un altro giro sta attraversando lo Stivale. E' il Giro d'Italia delle Cure Palliative Pediatriche, la prima manifestazione nazionale dedicata alla promozione di un metodo di cura per i bambini gravemente malati che consenta loro di rimanere a casa insieme alla loro famiglia, una pratica che è ancora troppo poco diffusa nel nostro paese.

L'iniziativa, che ha preso il via il 15 maggio e ha incrociato la sua strada con il Giro d'Italia dei ciclisti professionisti, proseguirà con le sue tappe fino al 30 giugno. Nata dall’impegno di oltre 200 volontari aderenti alla rete informale “Innamorati delle CPP”, è composta prevalentemente da professionisti socio-sanitari che lavorano nel campo delle cure palliative pediatriche, ed è organizzata dalla Fondazione Maruzza Lefebvre D’Ovidio Onlus. La Fondazione sin dal 1999 si impegna in attività volte alla diffusione della cultura delle cure palliative e alla promozione della ricerca e alla formazione dei professionisti che assistono i malati affetti da patologie inguaribili.

L'arrivo alla tappa di Bergamo della carovana solidale 

Uno degli stand dove medici, professionisti sanitari e volontari possono fornire tutte le informazioni sul manifesto e sul giro cpp

Oltre a stand informativi e convegni scientifici, quest'anno è stata organizzata una grande pedalata collettiva a tappe, un giro ciclistico e solidale che tocca ogni regione italiana. Sul sito è possibile trovare l'evento più vicino al proprio comune, e si può leggere e firmare il Manifesto Italiano delle Cure Palliative Pediatriche, un passo importante che può migliorare sensibilmente i giorni più delicati e sofferenti di molte famiglie e in primis dei piccoli malati. La casa, infatti, è l'ambiente migliore per accompagnare i bambini nei giorni più delicati e difficili della loro malattia e anche dal punto di vista sanitario è possibile organizzare le cure direttamente in ambito domestico. Una situazione che facilita la gestione e la serenità di tutti i componenti della famiglia, per esempio quando ci sono fratelli o sorelle del piccolo malato, che in questo modo non vengono privati dei genitori costretti a recarsi quotidianamente in ospedale.

"E' importante sottoscrivere il manifesto per affermare la piena volontà di assicurare ad ogni bambino e bambina il diritto a ricevere le Cure Palliative Pediatriche, così come sancito dalla Legge n. 38 del 15 marzo 2010. - spiega la dottoressa Beatrice Pietrobon, pediatra di famiglia che ha organizzato insieme ad altri colleghi la stazione bergamasca del Giro d'Italia CPP - Grazie per l'estrema attenzione riservata a questi bambini e alle loro famiglie e la pronta disponibilità a collaborare in questa bellissima Manifestazione Nazionale, che porterà Bergamo all'attenzione nazionale di tutti gli operatorie di Cure Palliative Pediatriche e alle associazioni dei malati rari".

Qui il link per firmare il manifesto italiano delle cure palliative pediatriche: https://www.girocurepalliativepediatriche.it/

All'evento ha partecipato anche il ciclista pro Simone Petilli 

Nelle ultime due settimane sono stati molti gli eventi in bicicletta in tutta Italia, dal Lago di Bracciano all'Idroscalo di Milano, ma ci sono ancora diversi eventi in programma nei prossimi giorni. Tra questi, domenica 5 giugno, il Giro sarà ospite della tappa di Lecce della "Grande Staffetta", organizzata da Obiettivo3 per promuovere lo sport paralimpico: i bambini del territorio che stanno affrontando cure palliative potranno incontrare gli atleti (dalle 14, in piazza Sant'Oronzo a Lecce).

Sempre lo stesso giorno, ci sarà la pedalata Lecco-Merano-Bergamo, insieme all'Associazione Sportiva Dilettantistica Bike Team Malgrate e anche alcuni ciclisti professsionisti: si toccheranno alcune tappe strategiche, come il Lungolago, il municipio di Merate e Bergamo Sentierone, per ricordare a istituzioni e cittadini l'importanza di mantenere una sinergia tra i vari attori del territorio". Sempre il 5 giugno a Iglesias in Sardegna, l'evento sarà presente alla Gran Fondo delle Miniere Trofeo Parco Geminerari, con infopoint dedicato alle cure palliative pediatriche

Il 12 giugno il Giro d'Italia dell CPP farà tappa a Bolzano, in Trentino-Alto Adige, dove alle 10 ci saranno attività per bambini e le divere partenze su itinerari da 30, 37 e 72 km, che toccheranno Merano, Vipiteno e Bressanone, con rientro in festa tra musica e testimoniale a Bolzano. Lo stresso giorno ci sarà anche una Ciclo-camminata di solidarietà nel Lagonese, in Basilicata, con arrivo a Nemoli presso il lago Sirino.

Il 19 giugno, in Sicilia, per la precisione ad Aci Bonaccorsi in provincia di Catania, ci sarà una biciclettata ai piedi dell'Etna, seguita da una festa in piazza, con musica e laboratori e anche un convegno scientifico, a Trecastagni. Sempre il 19 giugno, sul Lungomare Matteotti di Pescara ci sarà una "passeggiata inclusiva", un evento di sensibilizzazione curato dallo Sportello Malattie Rare insieme alla Rete di Professionisti delle CPP. Tutti gli appuntamenti sono visibili sul sito, selezionando la regione desiderata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News
Il Turismo
Tutto Salute

Andare in bici spegne le preoccupazioni nel nostro cervello

17 November 2022

Sicuri in bici anche quando fa freddo

12 October 2022

Andare in bici fa bene al cervello

01 October 2022

Il Giro d'Italia delle cure palliative pediatriche e la sua importante missione per i bambini

05 June 2022

“Pedal to Empower”, su Strava la Challenge per aiutare World Bicycle Relief

03 June 2022

Incidenti in mtb, a Torino una serata dedicata alla prevenzione insieme a Cai e Soccorso Alpino

14 May 2022

Covid e sport. Semplificato il protocollo per la ripresa agonistica dopo la malattia

10 January 2022

Le città uccidono. Bicicletta e cammino posso ridurre le patologie. L'appello ai sindaci

19 May 2021

Tre amiche e la loro "Bike Therapy"

14 May 2021

Solo polpa e succo di frutta negli smoothie Innocent per una sana integrazione

05 May 2021