Statistiche web
di DaBike
17 January 2024

Kit luci: cosa offre il mercato?

Che si tratti del tragitto casa-ufficio, di una lunga uscita di allenamento nel fine settimana o addirittura di un viaggio, la visibilità in bici non è mai da sottovalutare. In questo articolo abbiamo selezionato alcuni dei prodotti più interessanti presenti sul mercato. Per tutti un pratico indicatore sullo stato di carica della batteria e un ingresso USB

Foto di Mario Ciaccia

Vi abbiamo già parlato delle caratteristiche da ricercare durante l’acquisto di un set di luci da montare sulla nostra bici, ora vi proponiamo le proposte delle Case, specializzate e non.

Cateye

Il brand “Occhi di gatto” mette subito in chiaro il proprio impegno nel garantire un’ottima visibilità quando le luci calano.

AMPP 1100: il nome ci preannuncia la sua potenza. 1100 lumen e 1.5 ore di autonomia alla massima intensità prevista per la più potente fra le 5 modalità di utilizzo. Molto generosa la durata della batteria in modalità lampeggio che assicura 50 ore a 200 lm (€ 102,90).

AMPP 800: 800 lm di massima luminosità garantita per 1.5 ore. 5 le modalità di utilizzo (€ 62,50).

AMPP 400: minori i lumen sprigionati (400) che aumentano la durata della batteria alla massima potenza a 2 ore. Calano a 4 le modalità di utilizzo fra cui scegliere (€ 31,80).

Al posteriore invece:

ViZ300: una luce posteriore molto potente: 300 lm ed un fascio che irradia anche i lati del faretto coprendo un raggio di 300°. In questa modalità, 10 ore di autonomia. Fra le 4 opzioni di illuminazione fra cui scegliere, interessante la Group Ride Mode: 8 ore a 100 lm ideali per non infastidire i nostri compagni di pedalata alle nostre spalle (€ 34,50).

Rapid X2 Kinetic: l’accelerometro di cui è dotata questa luce, aumenta automaticamente l’intensità, fino ad un massimo di 80 lm, al diminuire della velocità, rendendo più chiara agli altri utenti della strada la nostra frenata (€ 36,98).

1/5

Cateye AMPP1100

Trek/Bontrager

Non solo biciclette, ma anche luci per il produttore americano che collabora assiduamente con il marchio specializzato in accessori e componenti per il ciclismo. Distinte fra la linea Commuter e Ion, il fascio di luce di questi fari anteriori è ottimo. La differenza è a livello di intensità:

Trek Commuter Pro RT: 1000 lumen alla massima potenza. Tre modalità di utilizzo che influiscono sull’autonomia. 1,5 ore con abbagliante da 1000 lm, 3 ore con anabbagliante da 500 lm, 12 ore con lampeggio diurno da 300 lm (€ 169,99).

Trek Commuter Comp R: meno lumen sprigionati per la versione compatta: 450 lm massimi ed una durata di 1.5 ore per la modalità abbagliante, 6 ore per anabbaglianti da 200 lm; 12 ore per lampeggio diurno da 300lm (€ 79,99).

Trek Ion Pro RT: 1300 lumen di potenza massima. Cinque le modalità di utilizzo: 1,5 ore alla massima potenza, 3 ore se scegliamo “solo” 800 lm, 6 ore 400 lm, lampeggio notturno 26 ore, lampeggio diurno 22 ore (€ 139,99).

Bontrager Ion Comp R: 700 lm alla massima potenza per una durata di 1,5 ore. 3 ore per 500lm, 6 ore per 300 lm, se in modalità lampeggio diurno con 300 lm 19 ore ed infine 9 ore in lampeggio notturno 200 lm (€ 89,99).

Per le luci posteriori invece la scelta è più ristretta:

Bontrager Flare RT: 6 ore di visibilità diurna in modalità lampeggio con 90 lm. Saliamo a 12 ore con 45 lm, 5 lm per 15 ore. La modalità fissa invece offre 25 lm per 4,5 ore e 5 lm per 13,5 ore. Inoltre è dotata di un sensore che regola autonomamente la luminosità (€ 59,99).

Bontrager Flare R City: presenti due profili di utilizzo. Diurno in modalità fissa 20 lm con una durata di 3 ore; lampeggio da 35 lm per 8 ore. Notturno con fascio fisso 2 lm per 20 ore oppure 35 lm 16 ore in modalità lampeggio (€ 39,99).

1/4

Bontrager Flare R City

Lezyne

Ecco un altro brand affermato nel settore illuminazione. Le dimensioni ridotte devono farci ingannare su durata e potenza. Molte le opzioni di illuminazione disponibili fra cui scegliere sia per la luce posteriore sia per anteriore.

Lite Drive 1200+: 1200 lm in modalità fissa per 2 ore. In totale 7 le modalità di utilizzo a disposizione fra cui spicca il lampeggio diurno, ottimo per segnalare in modo evidente la nostra presenza; 700 lm per 40 ore (€ 76,50).

Classic Drive XL 700+: 700 lm per 2 ore di luce fissa. A disposizione 7 differenti modalità di utilizzo per questa luce frontale (€ 62,94).

Fusion Drive 500+: 500 lm per la più piccola luce firmata Lezyne. La massima potenza è assicurata per 1.45 ora in modalità fissa oppure 30 ore in modalità lampeggio (€ 40,46).

Strip Drive Pro Alert 400+: questa luce posteriore, tramite accelerometro, rileva la nostra frenata e attiva autonomamente la modalità Alert, che lampeggiando segnala al meglio il nostro stop. 400 lm nella modalità "flash" per 18 ore. 270° il range di visibilità (€ 53,95).

KTV Drive Pro+ Alert: 150 lm di potenza massima, ma sempre presente il sistema Alert come per la più potente Strip. Nonostante la minore durata della batteria con 10.30 ore nella massima potenza, la visibilità a 270° non viene meno (€ 33,75).

1/4

Lezyne Classic Drive XL 700+

Garmin

Ad un altro livello la tecnologia di Garmin, non tanto per i lumen sprigionati ma per l’introduzione dell’ecosistema Varia. Due le luci disponibili.

Varia RTL515 Radar: un vero e proprio radar integrato nel faro posteriore, rileva l’avvicinamento di un’auto alle nostre spalle a partire da 140 m di distanza. Abbinato ad un ciclocomputer compatibile per questa funzione, sullo schermo compare un led colorato che cambia tonalità man mano che l’auto si avvicina. Verde: va tutto bene; Gialla: un veicolo si sta avvicinando; Rossa: attenzione! Un veicolo si sta avvicinando a alta velocità. Il tutto accompagnato anche da segnali sonori. 65 lm di potenza massima e 5 le modalità di funzionamento fra cui scegliere (€ 199,99).

Varia UT 800: 800 lm alla massima intensità. Niente di eccezionale rispetto ai rivali ben più potenti ma la sua funzionalità smart non ha eguali. In abbinamento ad un ciclocomputer compatibile, regola in autonomia la propria intensità in base alla nostra velocità e alle condizioni di luce in cui pedaliamo (€ 169,99).

1/3

Garmin Varia UT 800

I range di lumen proposti, come avete visto, si adattano alla maggior parte degli utilizzi. Vi sono torce anteriori ben più potenti, come ad esempio Six Pack SYNK Mk5 di Exposure Lights con 5450 lm in modalità lampeggio del faro. Altri brand interessanti da consultare: Sigma Sport, Glowormlites oppure il brand Supernova che realizza prodotti specifici ed omologati per e-bikes che per l'alta velocità raggiunta, devono sottostare a più restrittive norme di sicurezza.

Exposure Lights Six Pack

Il nostro contest sulla visibilità

La visibilità del ciclista in condizioni di luce difficili dipende perlopiù dall'iniziativa del singolo. In attesa che venga rispettato ciò che dice il Codice della Strada in materia e di nuovi traguardi tecnologici che consentano agli utenti della strada di rintracciarsi, noi vogliamo promuovere l'uso di un sistema di luci (anteriore+posteriore). Come? In maniera ludica: con un altro contest #LigthTheNight che mette in palio tre kit CatEye, il principale produttore di fari e catarifrangenti per bici al Mondo. L'ultima data per consegnarci una foto, un video o un racconto è il 31 gennaio prossimo. Affrettatevi

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News
Il Turismo
Tutto Salute