Statistiche web

Merida Silex, la gravel che combina prestazione e comfort

È accaduto tutto molto in fretta. La prima corsa e la prima vittoria, non certo un successo qualsiasi. Entrambi concretizzatisi prima della sua presentazione ufficiale. La storia della nuovissima Merida Silex è in pratica tutta qui, se non fosse che il resto è ancora da scrivere. E sembra essercene molto di futuro, per una bici fresca di affermazione al Mondiale gravel con Matej Mohorič, due settimane fa nel Trevigiano, in pratica nel giorno del suo lancio

Merida Silex 700

La Merida Silex abbina la capacità di raggiungere alte velocità e controllo nel fuoristrada alla comodità e resistenza di una bicicletta da bikepacking mantenendo intatte alcune caratteristiche che hanno fatto della prima versione un modello di riferimento per stabilità e controllo nella guida. Un primo intervento ha visto l'allargamento del passaggio ruota, che permette di ospitare copertoni da 700x45 mm, un'opzione che migliora ulteriormente il comfort e la possibilità di percorrere con maggiore facilità strade sterrate e sentieri di montagna. «È una bici che mi ricorda un coltellino svizzero: ci puoi fare molte cose ed è estremamente duttile» ha commentato così Matej Mohorič in occasione della presentazione mondiale avvenuta nella sede Merida Italy a Reggio Emilia «Sia come professionista su strada ma anche per chi muove i primi passi mossi nell’off-road si rivela una bici bella e divertente - ha aggiunto il campione sloveno della Bahrain Victorious, vincitore della Milano-Sanremo 2022 e di tappe in tutti e tre i Grandi Giri - Io mi sono trovato a mio agio sin dalle prime pedalate».

1/2

Mohorič taglia il traguardo di Le Bandie e alza al cielo la sua Silex.

Ma in cosa si riassume il miglioramento della Silex rispetto alla versione precedente? La geometria aggiornata è caratterizzata da un maggiore reach, ovvero un incremento della distanza orizzontale tra l’asse della serie sterzo e la proiezione in altezza del movimento centrale, e da un angolo di sterzo più aperto rispetto alla precedente versione (si passa da 71° a 69,5°) per migliorare la stabilità sulle discese tecniche e quando si attrezza la bici per trasformarla in una compagna di viaggio. Infatti la nuova Silex conferma non solo le ottime prestazioni che le ha fatto vincere il titolo iridato, ma anche una certa predisposizione avventurosa al bikepacking. In tal senso, anche il tubo sterzo più corto e la forcella leggermente più lunga conferiscono un look molto più sportivo confermando la stessa altezza dell’avantreno e la posizione di guida comoda e sicura, molto apprezzata nella precedente versione.

L'ultima nata di Merida rimane spiritualmente vicina al mondo del touring, pronta per affrontare la sfida di un viaggio autosufficiente su lunghe distanze ed è per questo che sono state massimizzate le prestazioni off-road. Ovunque la si utilizzi, è fondamentale poter trasportare tutto ciò di cui si ha bisogno: i punti di fissaggio sul telaio e sulla forcella consentono di montare borracce, borse, attrezzi, parafanghi e accessori. A questo si aggiunge la predisposizione per il passaggio interno dei cavi per un mozzo con dinamo. Il risultato è un mezzo estremamente versatile, adatto alla guida di tutti i giorni: che si tratti di pendolarismo in città o che si voglia affrontare una delle tante salite epiche delle nostre montagne.

La nuova Silex sarà disponibile con telaio in fibra di carbonio Cf o in alluminio Lite, entrambi accomunati dalla stessa forcella in carbonio. La geometria dei telai è identica, ma la versione Cf è più votata al mondo performance grazie al risparmio di 680 grammi rispetto al modello in alluminio, oltre a prevedere un attacco per il freno posteriore con dissipatore di calore Disc Cooler e un attacco Fidlock per le borracce integrato nel tubo obliquo. Le Silex con telaio in alluminio Lite sono più indicate per un utilizzo “commuting” in quanto, oltre ad avere tutti i supporti previsti sulla versione carbon, ha la predisposizione per trasportare il rimorchio da bici. Per il mercato italiano, la nuova Silex sarà disponibile dal mese prossimoi in cinque modelli – Silex 200, 400, 700, 4000 e 7000 – con prezzi a partire da 1.490 euro.

Test della Merida Silex

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News
Il Turismo
Tutto Salute